Evviva la Svizzera, abbasso i re! Sabato 16 luglio convegno in Canton Ticino

svizzera2

L’associazione Terra Insubre ci segnala segnaliamo l’appuntamento proposto nel Programma culturale Fondazione Dazio Grande 2016.

 

Sabato 16 luglio 2016 alle ore 18:00 al Dazio Grande di Rodi Fiesso (Cantone Ticino).

 EVVIVA LA SVIZZERA, ABBASSO I RE! Un momento di tensione tra il Ticino e il Regno d’Italia,

Conferenza tematica sulle relazioni tra Ticino e Regno d’Italia nel 1862, a cura del signor Fabio Chierichetti.

Il 29 giugno 1862, durante la seduta del parlamento del neocostituito Regno d’Italia, il generale garibaldino Nino Bixio reclamò in due passaggi del suo intervento l’incorporazione del Canton Ticino nel nuovo stato. La successiva maldestra puntualizzazione del Ministro degli affari esteri Giacomo Durando il 20 luglio aveva eccitato gli animi già in subbuglio per le precedenti affermazioni del Bixio. Le risentite rimostranze del Ticino si tradussero in dichiarazioni e prese di posizione che rivendicavano con forza l’appartenenza del Cantone alla Svizzera, e da qualche episodio più muscoloso nelle zone di frontiera. La conferenza ripercorre nel loro dipanarsi i fatti di quell’estate, con le implicazioni a livello nazionale e cantonale, e le posizioni emerse in tale contesto, fino allo spegnersi della polemica alla fine dell’estate di quell’anno.

Fabio Chierichetti è nato nel 1944 a Bellinzona, dove ha frequentato le scuole dell’obbligo e successivamente la Scuola cantonale di commercio. Conseguita la laurea in Scienze economiche e sociali nel 1971 all’Università di Friborgo, ha insegnato per un decennio storia e geografia al Ginnasio di Locarno e alla Scuola Media di Losone. Ha lavorato dal 1984 come traduttore indipendente, attività che svolge tuttora a titolo sussidiario.

È membro della Società storica locarnese e della Società genealogica della Svizzera italiana. Ha pubblicato lo studio La coltura della segale a Cavagnago, «Folclore Svizzero», fascicolo 6, anno 68, Basilea 1978, la breve ricerca 104 anni di posta a Cavagnago – Come una lettera alla posta, «Rivista 3 Valli», n. 294, luglio-agosto 2009, e n. 295, settembre 2009 e il libro Case e Cose di Cavagnago, Armando Dadò Editore, Locarno, 2010.

Sul tema della conferenza, ha pubblicato il saggio Un momento di tensione nelle relazioni tra il Ticino e il Regno d’Italia: la calda estate del 1862  in «BSSI», vol. CXIV, fasc. II (2011) e Le schermaglie dell’estate 1862 a Magadino in «Bollettino della Società storica locarnese» n. 18, 2014. In quest’ultima rivista, ha pubblicato nel 2013 il contributo Garibaldi a Locarno e i suoi ospiti locarnesi («Bollettino della Società storica locarnese» n. 17, 2013).

Possibilità di cenare alla Locanda del Dazio Grande, prenotazioni: info@daziogrande.ch.

 

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

Leave a Comment