Evasori tranquilli, lo Stato segnale il pensionato che preleva più di 1.000 euro

La CICALAsoldi divorati

E’ stata pubblicata sulla gazzetta ufficiale europea il 5 giugno u.s. la direttiva EU 2015/849 del 20/05/2015 meglio conosciuta più avanti come la 4° direttiva antiriciclaggio e contrasto al terrorismo. Finalmente i burocrati di Bruxelles hanno determinato altre regole a distanza di 10 anni dalla precedente direttiva oramai obsoleta.

I 28 Stati membri dell’Unione ora entro 2 anni dovranno tradurre in legge presso il proprio ordinamento Nazionale la 4 ° direttiva. Come spesso accade è una direttiva tendente ad armonizzare comportamenti e interpretazioni, è composta da 68 “considerazioni”, da 69 articoli e 4 allegati, pertanto bella corposa e ricca.
Ciò che colpisce è che già nella legge antiriciclaggio vigente la 231/2007 a firma di Romano Prodi sono comprese molte prescrizioni della 4 direttiva, le novità sono la creazione di un registro centrale nel quale saranno inseriti i dati di trust e fiduciarie salvo che la pubblicazione di questi dati sul “titolare effettivo” siano oggetto di pericolo per i soggetti stessi ( estorsione, rapimento, minore incapace, frode) , la schedatura quando si entra in una casinò o sala da giuoco, con somme da 2.000 euro in su o per incassi da tale cifra, anche per cambio delle fiches, inoltre la soglia di possesso del 25 % più una quota in una società diventa requisito minimale per essere bollati come persona definita “titolare effettivo”.

Ma attenzione, nel caso di familiari anche se si hanno soglie inferiori, le quote si sommano e pertanto tutti i familiari saranno schedati e potranno essere fatti accertamenti mirati da parte della guardia di finanza. Altro capitolo interessante riguarda le “persone politicamente esposte”, non solo i deputati e senatori,   i ministri i vice ministri e i sottosegretari, i membri degli organi direttivi dei partiti politici…….i tesorieri dei partiti gli ambasciatori etc.etc.

Ma mi domando, con le 75.000 segnalazioni di operazioni sospette del 2014 quante saranno state quelle fatte su Buzzi e Carminati? E i super dirigenti del ministero delle infrastrutture? E i membri dei consigli delle grandi aziende controllate dallo Stato? Ma la Banca d’Italia con tutte le sue funzioni di vigilanza quanto ha segnalato o non ha segnalato alle Procure?

Possibile che non possa essere istituita una norma che tuteli i dipendenti con funzioni direttive delle banche quando hanno ottemperato a tutte le richieste della legge ? Non voglio annoiare il lettore ma vi chiedo di riflettere su come sia possibile che i movimenti bancari, i bonifici, i prelievi sopra i mille euro in contanti e moltissime altre operazioni sospette non possano avere un nome e un cognome!?

Basta prenderci per i fondelli! Se un pensionato preleva 2500 euro in banconote da 500 euro viene segnalato quasi fosse un delinquente mentre quelli che versano soldi in contanti su conti aperti a figli, sorelle, mamme e amiche non coerenti con lo stato di disoccupate, casalinghe o nullatenenti i direttori della banca non li segnalano. Non  sono spesso proventi derivanti da evasione fiscale??!! Pur di mantenere un conto corrente fanno spallucce…e fanno finta di non aver visto …magari glieli fanno reinvestire in polizze o piani di risparmio.

Penso che sarà molto dura trovare la giusta scelta di tradurre in una nuova legge nei prossimi 2 anni di tempo questa 4 direttiva ….comunque evasori tremate perché quando sarà a puntino nel 2017 anche i segreti della Svizzera cadranno e allora a qualcuno sarà molto dura trovare il sonno.

Print Friendly

Recent Posts

Leave a Comment