Evasione fiscale: ecco a quanto ammonta regione per regione

di OSSERVATORE PADANO

Cos’è la la rubrica silenziosa? La statistica è una scienza fatta di dati e cifre che quasi sempre non necessitano di commenti. In questa rubrica, i commenti vi verranno spontanei, confrontando tabelle e immagini.

L’Indipendenza pubblica i dati di indagini scelte casualmente fra quelle disponibili e le visualizza sulla carta della penisola italica. Una tavola evidenzia i dati per regioni o province, un’altra li attribuisce alle aree omogenee e identitarie: Padania, Etruria (Toscana, Umbria e Marche), Lazio, Meridione, Sardegna e Sicilia. Brevi commenti sono riservati solo in caso di evidenti anomalie. 

Intensità dell’evasione

Rapporto fra gettito evaso e gettito proveniente da redditi occultabili, ovvero percentuale di tasse non pagate.

Fonte:Contabilità nazionale liberale, Luca Ricolfi, 2006.

  Percentuale di tasse non pagate
Lombardia

12,5

Emilia-Romagna

19,0

Veneto

19,6

Friuli-Trieste

24,7

Lazio

25,0

Piemonte

26,1

Trentino-SudTirolo

26,2

Valdaosta

27,6

Toscana

27,6

Marche

28,0

Abruzzo

30,5

Umbria

37,5

Liguria

42,3

Basilicata

48,4

Molise

50,9

Sardegna

51,3

Puglia

52,0

Campania

55,3

Sicilia

63,4

Calabria

85,3

 

PADANIA

19,8

ETRURIA (Toscana, Umbria, Marche)

39,1

MERIDIONE (Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria)

55,9

ITALIA

26,4

CLICCA SULLE IMMAGINI PER INGRANDIRLE

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

43 Comments

  1. Tonino says:

    Qualcuno mi spiega come sia possibile che l'”Etruria” abbia l’evasione del 39,1% quando ne la Toscana, ne le Marche, ne l’Umbria arriva a tale percentuale di evasione?

  2. evai says:

    Milton Friedman (un premio Nobel), che sul paese ITALIA ha sostenuto “che se il nostro paese (Italia, nda) si regge ancora è grazie al mercato nero ed all’evasione fiscale che sono in grado di sottrarre ricchezze alla macchina parassitaria ed improduttiva dello Stato per indirizzarle invece verso attività produttive”. In qualche modo, sostiene Friedman, «l’evasore in Italia è un patriota»”.

  3. StefanoZzzz... says:

    http://www.contribuenti.it/news/view.asp?id=3226

    a riguardo quest’interessante articolo

  4. gianmario says:

    Vado a vivere in calabria…

    • leiuty says:

      così al posto degli esattori di equitalia che al massimo ti pignorano la casa, incontri un boss dell’ ndrangheta che ti taglia la gola se non paghi!

  5. crisnar says:

    Se sanno con tanta esattezza quanto si evade sapranno anche con esattezza chi è ad evadere. Considerando che in giro per l’Italia ci sono tanti Lavoratori che con la loro misera busta paga sono “costretti” a versare all’erario fino all’ultimo centesimo di quanto previsto, perché invece di fare statistiche non vanno a fare il culo a chi non paga? Quanto a chi da peso alle territorialità dell’evasione e si dimentica di considerare quanto questo continuo furto costa alle tasche delle persone oneste, spero per lui sia un evasore, altrimenti altro non può essere che un poveretto.

  6. luciano says:

    Propongo una raccolta firme per l’indipendenza del Sud.

  7. Gianni says:

    Per me il grande problema è che, in talune zone d’italia, l’evasione viene tollerata e incoraggiata.Faccio un esempio: come si può applicare l’IMU in zone in cui oltre il 90% dei fabbricati è abusivo e non risulta al Catasto?
    Nelle stesse zone la quasi totalità delle attività è priva di partita IVA; perchè non cominciamo da lì, invece che da Cortina, per esempio, dove tutti i gestori sono titolari di partita IVA. E’ troppo facile aumentare le accise sui carburanti o le tasse. Sai le risate degli evasori ed elusori totali ad ogni aumento delle imposte!
    Gianni Verlato

    • Unione Cisalpina says:

      vallo a dire al napoletano kapo supremo della levantina, politicizzata e di mafia inkuinata korte magistrale, e suo vassallo aguzzino varesotto, sadiko tassatore italiota, mortifikatore di tutti noi cisalpini…

      kuello non ci kaga x niente … ki non produce e spende parassitariamente, x lui, siamo noi … ke individuo indecente …

  8. Castagno12 says:

    La maggioranza dei commenti conferma le ragioni per le quali i Tecnici, associati ai Politici, possono impunemente picchiare come fabbri nei confronti del popolo italiano, sprovveduto anche nei settori conoscenza e logica applicata alla realtà.

    1) La tabella indica con chiarezza la percentuale di tasse non pagate (per Regione), indipendentemente dalla cifra totale del reddito regionale imponibile.
    La tabella non indica la percentuale di evasori presente nelle Regioni.

    Prendo a caso i commenti di Liugi (22.6.12 at 10:20 am) e di Ferdinando (21.6.12 at 12:08 pm). Trattasi di “opinionisti allo sbaraglio”.
    Per interpretare i dati, bisogna incominciare a capirli.

    2) L’esigenza patologica ed utilitarista dell’attacamento del Sud al Nord – per le vagonate di soldi in continuo arrivo – sottintende il mantenimento di una unità che ci condanna, inesorabilmente, tutti,
    Perchè l’italia unita è destinata, inevitabilmente, a passare in mani straniere.
    Oltre agli arrivi giornalieri – INGRESSO LIBERO, ORARIO CONTINUATO – gl’invasori manifestano anche una zelante attiità riproduttiva.
    Basta guardare gli Ospedali materni, gli Asili, e le Scuole ai primi livelli.
    Se l’italia si dividesse (e alla svelta) forse tutte le nuove Entità territoriali e politiche potrebbeo salvarsi anche dall’invasione.
    Stiamo soccombendo, è doveroso tentare.

    3) C’è sempre il problema Bankitalia (Privata al 94,75%) che si è autoesonerata dal pagare le tasse sulle entrate dovute alla gesione del Signoraggio.
    L’entità di queste tasse è dell’ordine di grandezza di una Finanziaria.
    E’ di facile comprensione la tolleranza di qualsiasi Governo.
    Sono spiegabili il silenzio e la sopportazione del popolo italiano che, di fatto, si sta dissolvendo.
    Sempre tante chiacchiere inutili, fatti ZERO !

  9. liugi says:

    I dati vanno interpretati. Questa cartina indica che, se al Nord c’è un evasore su dieci che nasconde al fisco un milione di euro, al Sud ce ne sono nove su dieci che nascondono diecimila euro per uno.
    Quindi, probabilmente il Sud, dal punto di vista dell’evasione fiscale, affama di meno la macchina statale rispetto al Nord.
    Ci sarebbe da ringraziarli se non fosse che questo è il sintomo di una inciviltà ormai endemica da quelle parti.

  10. Claudio says:

    Non è ora di finirla con questo schifo?

  11. barbara says:

    Perché Salvo non combatti per fare la sicilia indipendente visto che noi succhiamo soldi al sud così siamo tutti contenti. Almeno qualche tassa la toglierebbero a noi intanto..e sarebbe un buon inizio. Non é forse conveniente alla sicilia avere mafia e stato presenti per accaparrarsi i denari?

    • Salvo says:

      Se conoscessi un po’ di storia sapresti che la Sicilia storicamente si è sempre rivolta contro l’usurpatore di turno…da Euno, primo schiavo a ribellarsi, passando per il Vespro….per finire alle 4 rivolte in 44 anni nel Regno unificato delle due Sicilie(la sicilia era stata indipendente per quasi 700 anni)…fino alla lotta del MIs e dell’esercito PER L’INDIPENDENZA (EVIS) nel secondo dopoguerra.

      La mafia conveniente per la Sicilia non l’avevo mai sentita…il mondo alla rovescia!

      Ma ci pensate alle cose che scrivete?

      no sense…

  12. maurizio says:

    a Sud si evade e la volontà di evadere è uguale come a Nord…non è questo il punto, ma i giornali e i commentatori televisivi oltre i dati, oltre la verità, oltre la corretta informazione, oltre una visione obiettiva oltre la convenienza dicono stupidaggini. Sai perchè? Chi paga i pennivendoli? Gia adesso hai la risposta. Uno studio serio fatto dalla Banca d’Italia dimostra chi e come si evade, e non ce lo con la gente che lavora onestamente a Nord e che è tanta, ma i grandi imprenditori che pagano quei giornali e quei commentatori privi ogni onestà intellettuale. Pensa che i giornali in Italia nascono così, già da Crispi, cose da cloaca. La Lega non è estranea…fa il gioco sporco di questi imprenditori, così adesso tu hai un finto nemico con cui sfogare la tua rabbia. Trovo un paragone calzante: i falsi bersagli che lasciano gli aerei da guerra, i missili inseguono i falsi bersagli lanciati apposta e l’aereo così a modo di sfuggire indenne. Voi partecipate a questo gioco, se non riuscite a vederlo.
    Questo articolo è tratto da uno studio di BANCA ITALIA

    http://www.ilvostro.it/politica/e-al-nord-la-grande-evasione-e-vi-spiego-perche/20915/

  13. barbara says:

    Secondo me é impossibile stimare l evasione. . Ci sono traffici di cui non sappiamo nulla e con la presunzione di cui parlano quando scoprono chissà cosa, non si attestano dati concreti., supposizioni per fare verbali che forse nessuno paga essendo cifre milionarie, chi evade totalmente ( senza partita iva oggi) non verrà mai beccato. ci vogliono tasse basse che siano pagate da tutti e chi evade va in prigione.

  14. MARA says:

    QUESTI ARTICOLI SERVONO SOLO A CREARE ZIZZANIA FRA POVERI DIAVOLI … LITIGANDO TRA NOI NON ABBIAMO TEMPO DA DEDICARE AGLI ARTICOLI CHE ESCONO SUI GRANDI EVASORI … CHIAMATI SPESSO BENEFATTORI!!!

  15. MARA says:

    CREDO CHE NON SI DEBBA DISTINGUERE NORD E SUD, MA FRA GRANDI EVASORI E PICCOLI EVASORI … I PICCOLI EVASORI SPESSO NON SANNO DI ESSERLO E PAGANO SALATE LE LORO EVASIONI, SPESSO LO FANNO PER TIRARE A CASA DA CAMPARE …
    VORREI POTER DIRE LE STESSE COSE PER I GRANDI EVASORI …. PER LORO E’ TUTTO CALCOLATO A TAVOLINO, ANCHE IL RISCHIO …

    • Alessandro says:

      Sono completamente d’accordo con Mara e non ci sono grandi cose da aggiungere…la tecnica é sempre la stessa…appena ci toccano l’orgoglio, improvvisamente ci dividiamo per combatterci l’uno contro l’altro.
      Lo conoscete il detto…”DIVIDERE PER MEGLIO REGNARE”?
      Guarda caso…per un piccolo stato come l’Italia quante regioni ci sono?

      MEDITATE GENTE…MEDITATE…

  16. Ferdinando says:

    bella tabella…. Ma assolutamente fuorviante se non comparate anche con la ” quantità” di imposte evase! Non mi si venga a raccontare che la quantitá di imposte evase in Sardegna siani quasi di 5 volte superiori a quella della Lombardia. Ma quando mai !!!!!!! … sono cose da raccontare come barzelette,,,,

    • Unione Cisalpina says:

      il solito italiano, il levantino furbastro… in perenne esercizio d’inganno ed imbroglio …

      la kultura cisalpina e kuella italiana duosikulo_borbonika sono diverse …
      il karattere, kostume sociale, usi e tradizioni identifikano una popolazione nei suoi komportamenti diffusi e kuelli italiani, eklatanti, rivelano l’incidenza paurosa del karattere truffaldino generalizzato ed antisolidale proprio vostro…

      BASTA italia … basta truffatori !

      Padania libera dal razzismo duosikulo_borboniko,
      dal giogo politiko ed amministrativo italiko e
      dalla suprematicità religiosa levantin_romana

      • Salvo says:

        Continua a vivere nel paese delle fiabe, quella che in pochi chiamate padania…

        Al nord sono tutti onesti…siiii…credici credici.

        • Unione Cisalpina says:

          Padania e Italia – 2STATI 2KULTURE

          • Salvo says:

            frase senza senso…l’unica parola che corrisponde a una cosa vera e Italia(purtroppo).

            Padania, 2 stati, 2 culture…non trovano rispondenza con la realtà.

            Un siciliano(uno dei pochi in italia che può vantare una nazionalità vera e propria 😉

            • Unione Cisalpina says:

              è proprio dalla nazionalità levantino_italika kome la tua ke noi ci dissociamo e non vogliamo essere rikonosciuti …

              karattere e kultura popolare lo riaffermano …

              noi ci vergogniamo e non siamo affatto orgogliosi d’essere voi… vostri koncittadini…

              mafie e kamorre sono figlie del vostro kostume di vita ke impresso avete nel sangue ed assimilate, perfezionate ed esprimete sin dalle vostre prime poppate …

              noi non siamo orgogliosi del prodotto markiato di kualità immonda ke voi esportate kon vanto ovunkue e ke anke in Padania dobbiamo subire, senza xò avere adeguate armi legali di difesa, giakkè prefetti, kuestori, magistrati e forze armate e dell’ordine, nonkè kuelle d’informazione e propaganda, sono spesso emanazione vostra a supporto dei vostri interessi nazionali di stampo rapinatorio e kriminale prevalente …

              Padania e italia … 2Stati 2Kulkrure 2modi diversi di vivere ed intendere la società, kreare serenità di vita ed esprimere e pratikare i rapporti umani …

              BASTA italia … basta truffatori !

              Padania libera dal razzismo duosikulo_borboniko,
              dal giogo politiko ed amministrativo italiko e
              dalla suprematicità religiosa levantin_romana

              • Salvo says:

                Scusami, ma tu sei fuori di testa,,,le tue tesi non possono essere suffragate da nessun documento e da nessuno studio di qualsiasi genere,

                mi dispiace.

                • Unione Cisalpina says:

                  non ti skuso… fatte le debite proporzioni, le tue skuse ekuivalgono all’evokazione d’infermità mentale del kriminale ke non vuol pagare lo skotto del suo agire delittuoso dikiarandposi “irresponsabile” … kome vedi, italiano verace..

  17. ilazzaro says:

    Sono dati del 2006!!!! I nuovi non rispecchiano assolutamente certe tendenze.
    Inoltre sono prodotti da Luca Ricolfi…
    Costui sostenne le sue teorie valutando con 6 euro all’ora il “tempo libero” dei meridionali.
    Quel tempo libero era in realtà disoccupazione…
    Un pò come se andassimo a dire ai popoli dell’Africa che soffrono la fame che sono molto più in salute degli americani perchè sono meno obesi…

  18. Fabio says:

    l’abruzzo è avanti alla liguria però è terùn e allora deve morire? questa è la prova (fatta con i VOSTRI dati) che i vostri articoli sono condizionati da un forte sentimento discriminatorio

    • sdfg says:

      Hai seri problemi? Dov’è che sarebbe discriminatorio?????? Questi sono dati. Poi sei tu ad interpretarli così. Evidentemente, la prima gallina che canta ha fatto l’uovo… Sai di essere nel torto e lo dici da subito.

  19. Gianpiero says:

    Il fatto che in Sicilia e Calabria l’evasione sia a livelli stellari, come anche in Campania, non mi sorprende. Non posso però evitare di chiedermi se il dato si riferisca semplicemente ai cittadini, o se sia gonfiato da quel 140 miliardi di euro l’anno che la mafia (si stima) “fatturi” in italia e immette nei canali del riciclaggio.

    A parte questo, l’unica cosa chiara di quei dati è che nessuna ragione ha un tasso d’evasione inferiore al 4% (quella che credo si chiami Soglia Fisiologica). Sarebbe da chiedersi perchè è così e, probabilmente, che cosa andrebbe fatto per rimediare alla situazione. In fondo, le soluzioni che funzionerebbero al sud funzionerebbero al nord.. E le storielle pseudo-separatiste che non risolverebbero i problemi di evasione in 2/3 d’italia, con buona probabilità non li risolverebbero neppure al nord.

    • Stefano Nobile says:

      Il problema non è l’evasione, il problema sono le tasse.
      Troppe, complicate, altissime. E per avere in cambio pedate nel culo.
      Stato, governo e politica sono parte del problema, non la soluzione.

      A prescindere da questo, ripeto all’estensore dell’articolo che l’Alto Adige, in Italiano, si chiama Alto Adige, come il pane si chiama pane e non “brotto”.
      Non è questione di separatismo, ma di lingua italiana.
      Se l’Osservatore Padano vuole chiamarlo altrimenti usi pure il Tedesco.
      Inoltre lo stesso Osservatore Padano dovrebbe spiegarmi come risolvere il problemino dell’apartheid altoatesino, visto che pare avere idee ben chiare.

  20. Mi sembra che ci siano delle evidenti forzature tanto per far quadrare il discorso nord centro sud.
    Far rientrare l’Abruzzo tra le regioni a maggiore evasione nell’ultima immagine, mentre l’Umbria ha a vostro dire un’evasione maggiore e viene messa tra quelle a media evasione, per non parlare della Liguria, che, sempre a vostro dire, evade ancora di più e viene messa tra le regioni virtuose, mi sembra una forzatura ed una discriminazione basata su pregiudizi culturali che non vi mettono in buona luce. Oltre che contraddire i vostri stessi dati, che penso che andrebbero esaminati un pò meglio.

  21. Italo says:

    La “Padania” non esiste come zona identitaria e l’Etruria non ha mai compreso le Marche.

    Queste divisioni fantasiose da dove provengono?

  22. Albert says:

    Non è vero!! è colpa di Cavour e di Garibaldi!
    il sud aveva le industrie! l’oro!!! e poi era la potenza commerciale tra la più importanti!!

    Inoltre il termini assoluti il nord evade di più!

    P.s queste saranno le argomentazioni che perverranno qui sotto da parte dei nostri amici italiani del sud.

Leave a Comment