Equitalia lo multa per 50 mila euro, imprenditore si suicida

di REDAZIONE

Un piccolo imprenditore si e’ tolto la vita nel magazzino della propria ditta ad Alfonsine, nel Ravennate. Il fatto e’ stato scoperto ieri. A spingerlo per i familiari, secondo quanto riportato da alcuni quotidiani locali, sono state anche le difficili condizioni economiche in cui versava l’azienda, anche se l’imprenditore – Gabriele Gaudenzi, 50 anni – non ha lasciato scritti. A pesare sarebbe stata la seria situazione economica della ditta, con sei dipendenti, aggravata da una pesante sanzione di Equitalia da quasi 50.000 euro, ma ci sarebbero anche recenti difficolta’ nella sfera personale. Gaudenzi conduceva col fratello e il padre la ‘Gaudenzi imballaggi’, storica impresa familiare del settore degli imballaggi industriali in legno e arredo giardino.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

30 Comments

  1. lasala eustachio says:

    Gli imprenditori sono lasciati in questo momento difficile,lasciati soli io mi chiedo la camera del commercio, a cosa serve,le associazioni di categoria a cosa servono,si parla solo di doveri EQUITALIA ti dice è la legge noi applichiamo,ma ci vogliamo rendere conto che la LEGGE ITALIANA DEVE TUTELARE I CITTADINI NON PORTALI AL SUICIDIO, se ci sono delle leggi sbagliate bisogna cambiarle a questo dovrebbe servire la politica.

    • luigi bandiera says:

      eustachio,

      il “titanic” sta affondando e cosi’ saltano tutti i gradi di comando. Ne rimane solo uno il capitano della nave che poi affondera’ assieme.

      Divertiamoci pure con le esternazioni piu’ o meno centrate, ma la falla fa imbarcare acqua e addio…

      Basta pazientare un po’ e saremo o sotto ancora o LIBERI..!

      Auguri…

  2. luigi bandiera says:

    Il bello del bell’affare di essere cittadini italiani e’ ke quelli la’ NON PAGANO MAI..!

    Bisogna essere potenti in grano per far fronte allo stato ladron… a trekolor…

    Altrimenti si deve soccombere e basta.

    Dimostra ke e’ il nostro nemico, demokratikamente ben s’intende.

    Salam

  3. carlo says:

    INFAMI !!!!!

  4. Mara says:

    LO STATO, ENTRANDO NELL’EURO SI E’ FATTO COMPRARE DALLA GRANDE FINANZA CHE DETTA LEGGE E AUSTERITA’: IL MONDO REALE, L’ECONOMIA REALE VIENE SFRUTTATA PER COPRIRE DEBITI FINANZIARI CREATI DAL NULLA, BASTA PENSARE AGLI 80 MILIARDI DI EURO DI INTERESSI CHE DOBBIAMO PAGARE OGNI ANNO SUL NOSTRO DEBITO PUBBLICO DI 2000 MILIARDI; LE PERSONE SONO ORMAI DIVENTATE SOLO NUMERI E QUANDO I CONTI NON TORNANO, LE PERSONE INIZIANO A SOFFRIRE E MORIRE. TUTTO QUESTO IN NOME DELL’EURO, DEL PROGRESSO CHE IN REALTA’ PORTA SOLO POVERTA’ E DISPERAZIONE. L’EURO DEI BANCHIERI, DELLA MASSONERIA, DEGLI ILLUMINATI, DEI MEMBRI DEL BILDERBERG CHE DOVEVA PORTARE BENESSERE A TUTTI I CITTADINI, SI E’ RIVELATO PER QUELLO CHE REALMENTE STA’ DIMOSTRANDO DI ESSERE: UNA TRUFFA CRIMINALE ATTA A IMPOVERIRE GLI STATI MEMBRI, TOGLIENDO LORO LA SOVRANITA’, COMPRANDO I LORO POLITICI PER POI IMPORRE UNA POLITICA DITTATORIALE DETTATA DA BANCHIERI.
    E’ GIUNTO IL MOMENTO DI PORSI DELLE DOMANDE:
    – Perchè siamo entrati nell’Euro?
    – Perchè non usciamo dall’eurozona?
    – Quali sono le nostre prospettive future?
    – Ci ridurremo tutti ad avere un microchip sottocutaneo per essere meglio controllati elettronicamente?
    – Lo Stato per i Cittadini o i Cittadini per lo Stato?
    Personalmente credo che così non si può andare avanti !
    IO CITTADINO PAGO LO STATO AFFINCHE’ ESSO POSSA DARMI IN CAMBIO BENESSERE; A VOI TUTTI CONTRIBUENTI VI SEMBRA CHE LO STATO SI STIA COMPORTANDO COSI’ ?

  5. CSS says:

    A pesare sarebbe stata la seria situazione economica della ditta, con sei dipendenti, aggravata da una pesante sanzione di Equitalia da quasi 50.000 euro

    non voglio difendere equitalia e neppure accusarla, non si dice nulla per quale motivo tale sanzione sia stata fatta e attaccare l’agenzia per tale motivo mi sembra pretenzioso
    la multa era giusta o ingiusta? non si sa
    la situazione economica dell’imprenditore era cattiva ma di quanto? ci sono troppe incognite per attaccare o difendere qualcuno, l’unica cosa certa è che per l’imprenditore comunque fosse la situazione era insostenibile e ha scelto di “ritirarsi”

    • Aquele Abraço says:

      Perché gli italiani non hanno il diritto di essere trattati almeno come un extracomunitario nullatenente che si fa qualche giorno di galera mantenuto gratis da noi e poi se ne esce come se nulla fosse successo qualsiasi multa o infrazione abbia commesso?

  6. bruno says:

    A MORTE EQUITALIA ROVINA FAMIGLIE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  7. andrea says:

    Correzione post:

    Luca Diana, devi ringraziare quegli incapaci della Lega e del Pdl.
    Equitalia è una loro invenzione.
    Invece di lamentarti prenditela con loro.

    Con la costituzione di Riscossione S.p.A., che nel 2007 ha cambiato nome in Equitalia S.p.A., il servizio nazionale della riscossione dei tributi è tornato in mano pubblica. La riforma della riscossione è avvenuta con l’entrata in vigore dell’art. 3 del decreto legge n. 203 del 30 settembre 2005 deliberato dal Governo Berlusconi III[1], convertito con modificazioni nella legge n. 248 del 2 dicembre 2005.[2]

  8. andrea says:

    LLuca Diana, devi ringraziare quegli incapaci della Lega e del Pdl.
    Equitalia è una loro invenzione.
    Invece di lamentarti prendetevela con loro.

  9. sasa' says:

    la cosa piu triste per me è che cè ancora gente che li vota…questo per me è sconvolgente!!!

  10. Luca Diana says:

    e Amato (tanto x dirne uno), prende 32 mila euro al mese di pensione:
    bastava 1 mese e mezzo non la prendesse x salvare una vita.
    P.S:
    senza contare le buone uscite ai parlamentari x ricollocarsi nel lavoro (poveri disadattati) 150.000 euro a testa!!!

    quantre vite potrebbero salvarsi eliminandone poche….MALEDETTI SCHIFOSI!!!!

  11. angelo giordano says:

    siamo all’ennesima tragedia voluta dai Monti,berlusconi,fini casini, e bersani e i loro sgherri.
    io mi ribello con tutta la mia forza e dichiaro guerra a questi criminali ,con la cravatta,fuori dal governo,dentro il m5 stelle subito ,se non vogliamo altri morti,se ci fossero militanti pronti a massacrare questi bastardi fatemi un click.

  12. Gene says:

    Se nulla cambia presto veniamo a prendervi cari servi di equitalia, e non sara con il voto ma con la spada.

  13. giannirocc says:

    non è così, purtroppo, Equitalia per quanto possa essere odiata è solo un ente riscossore, riscuote, cioè, i crediti di altri (INPS, Agenzia Entrate, contravvenzioni ecc.). Quando viene emessa una cartella esattoriale vuol dire che il soggetto interessato era stato avvisato ben prima dal creditore diretto con i cosiddetti avvisi bonari, che riportano i pagamenti non fatti, è a questo punto che l’interessato si deve INTERESSARE !!! i motivi di un mancato pagamento posssono essere tanti compreso un errore !! La cartella esattoriale (che arriva dopo anni dal mancato pagamento) è l’ultimo stadio e prima che Equitalia proceda con gli atti esecutivi passa un ulteriore anno abbondante….
    Quello che voglio dire e’ che la colpa (per quanto l’istituto possa essere definito iniquo) è sempre di chi crede di andare avanti non pagando ciò che, purtroppo, bisogna pagare, chi si uccide la fossa se la scava da solo andando avanti credendo di recuperare i sospesi con il risultato di allargarli solo… I messaggi fatti passare che Equitalia sia la fonte di tutti i mali purtroppo è demagogia pura, alimentati da di chi fa gesti inconsulti e dall’ignoranza di chi giudica senza rendersi minimamente conto di ciò che sta facendo e dicendo, non dico mi stia simpatica Equitalia ma questo approccio non è quello giusto…

    • Erik says:

      Stronzate. Irrispettosamente stronzate. E il “putroppo” esiste solo nella testa dei senzapalle che ragionano come lei. Ora compia un gesto di solidarietà nei confronti di quela signore e lo raggiunga.

    • angelo giordano says:

      equitalia e’ stata creata per massacrare gli italiani,e noi creiamo un gruppo per massacrare loro,non venitemi a dire cazzabubboli.ci siamo rotti i coglioni,cominciamo a rapinare le banche come in Grecia e restituiamo i soldi agli italiani che fanno parte del movimento 5 stelle,non agli italiani che votano lo psiconano,l’esorcista e gargamella quelli non ci hanno ancora capito un cazzo di che cosa c’e’ in ballo,vogliamo togliere le radici alla mafia,alla casta politica, alla chiesa che ha fatto della religione un business, che sta stuprando migliaia di bambini nel mondo e che ricicla denaro sporco(soldi nostri) per i nostri politici che in pratica sono mafiosi.

    • FrancescoPD says:

      anche i nazisti ad Auswitz eseguivano ordini, ne più ne meno degli sgherri di equitalia !
      Equitalia, agezia delle entrate ed inps sono la stessa cosa, basta guardare chi sono i vertici.
      Uno dice che c’è un debito da riscuotere (ag. entrate ed inps,… non importa se dovuto o meno),.. l’altro braccio equitalia esegue.
      Questa E’ UNA VERA E PROPRIA ASSOCIAZIONE A DELINQUERE !!!

    • angelo says:

      non e’ piu’ vero , l’ho provato sulla mia pelle (per fotuna per pochi soldi) . l’agenzia delle entrate mi ha riscontrato una compensazione che superava il credito per 52 euro. una volta mi convocava , valutavamo insieme , poi emetteva la cartella esattoriale e alla fine passava tutto ad equitalia. quindi all’inizio potevo pagare 58 euro. adesso non ha fatto niente di tutto questp , mi e’ arrivata la notifica di equitalia per 119 euro. e’ come se io , ai miei clienti anziche’ emettere la fattura gli facessi scrivere dall’avvocato con il raddoppio della somma. pper fortuna erano 52 euro ma questo smentisce quello che dici.

    • tomaso says:

      SONO incapaci raccomandati messi in quelle sedi x via politica ,aggiungo che nella mia lunga esperienza come persona sfigata” non avendone le capacità,di scrive di una ITALIA la mancanza di un popolo colto!! !

    • Paolo says:

      purtroppo non è proprio semplice come la descrivi tu….
      A me è arrivata una multa da 64000 scaturiti da un errore del mio commercialista (in una azienda che lavora a Parma nel settore prosciutti dove NON ESISTE NERO) ma la magior parte erano interessi e quelle che potremmo definire spese della pratica che ovviamente “equitalia” (che di equo ha poco) applica a sua discrezione. Posso dirti che tutto l’odio che in questo momento gravita attorno a equitalia è più che meritato. Sono d’accordo con te che le tasse le imponeva il principe Giovanni, ma inviava sempre lo sceriffo di nottingham a riscuoterle il quale tratteneva per se un “piccolo” compenso. Ora senza nulla togliere al tuo ragionamento ti chiedo se sai a quanto ammonta lo stipendio di un dirigente equitalia o se per caso sai quale è lo stipendio del sig Befera.
      Bestie senza Dio arroganti e presuntuosi che si rivologono a noi come servi. Il tempo delle vacche grasse è finito. La pentola è sotto pressione e sta per scoppiare. Presto, molto presto gli imprenditori invece di togliersi la vita gireranno le pistole verso i loro strozzini e non penso che saranno in molti a piangerli (principe Giovanni escluso il quale spenderà grandi parole per il servitore dello stato morto durante le sue funzioni).
      Non basterà più dire “eseguivo ordini” o fare la lacrimuccia alla Fornero…
      Se sei un essere umano non fai lo strozzino e se sei uno strozzino sei solo un parassita……
      Buona giornata a tutti.

    • CSS says:

      “i motivi di un mancato pagamento possono essere tanti compreso un errore”

      fin troppo spesso è così e quel che ne consegue sono due cose:
      1 – il malcapitato di turno esclama “cazzo mi hanno beccato” e perde la testa
      2 – l’ente tenta con errori programmati (esattamente come fanno tantissimi altri enti pubblici e privati) di trovare qualcuno che distrattamente non riesca a trovare le varie documentazioni, che non abbia il denaro per pagare la causa che seguirebbe e decide di pagare per non dover spendere di più per non pagare

      insomma l’errore dell’ente non è tanto errore (si potrebbe chiamare anche estorsione) e la disperazione del sanzionato non è tanto dovuta ad un errore…(si potrebbe chiamare anche truffa)

  14. Borderline Keroro says:

    prima o poi faranno secco un finanziere o un esattore anziché suicidarsi.
    Qui è appena il caso di chiudere le aziende, per un paio di mesi direi che può bastare. Questo manderà in malora lo Stato delinquente che ci ritroviamo.

  15. Da 30 anni Combatto solo per tutti Collaudopoli Veicoli Industruali Pesanti !! Vedi Sul Motore = Massone Carlo Denuncia a Napolitano Collaudopoli da 30 anni = Incidenti Stragi Continue ! Nessuno Fa’ Nulla !! Nemmeno L’Indipendenza !! Dipendente di Censura Trasparenza !! Omerta’ Favoregiamento !! Quano Faro’ Il KamiKazer di Korrotti Asassini di P.Iva . SUICIDI ! Lascati Soli !! Saro’ Considerato !! massone.carloòlibero.it, P.Iva over 60 1 Truffato da 30 ! Ridotto in Miseria Schiavitu’ ! Senza lavoro in Perdita dal 2008 ! Braccato da Equitalia !! Grazie Italia UE ! Saluti

    • Unione Cisalpina says:

      non ho kapito bene…
      – kos’è ‘collaudopoli’
      – kosa vuol dire ‘vedi sul Motore
      – xkè l’Indipendenza è dipendente di censura…
      – Kuando farai il Kamikazzer (ovvero vendikatore o hunterkiller) dei korrotti assassini degli imprenditori suicidi, lasciati soli !?
      – truffato da 30… anni !?
      😀

  16. lory says:

    io credo che le persone in difficoltà invece di suicidarsi dovrebbero unirsi è ribellarsi ai soprusi .

    • Dan says:

      Il problema è che l’imprenditore, soprattutto quello di una certa età, è stato cresciuto nell’ideale che tutti i risultati sia positivi che negativi dipendono da lui quindi se fallisce non è colpa dello stato ma la considera sua.
      Poi magari è cresciuto in una famiglia che aveva già qualcosa di suo, forse non è neanche partito dalla polvere quindi non ha neanche troppo chiaro cosa vuol dire ripartire da zero.
      Aspettiamo che tutto questo succeda ad un operaio e quello reagirà in modo molto diverso

  17. francesco says:

    non ho parole …….spero dico spero che scoppi quello che da tanto tempo chiamo ormai la dignita dell’uomo non conta nulla ………..

Leave a Comment