Elezioni in Sardegna, chissà che non ci facciano sognare

di ANDREA GIVONE

Il prossimo 16 febbraio  si svolgeranno le Elezioni regionali in Sardegna. Questa tornata elettorale ci sta regalando un tripudio di liste indipendentiste; ce ne sono per tutti i gusti (nazionaliste, sovraniste, di sinistra, di centro-destra, moderate, estremiste), inoltre non sarà presente una lista del Movimento 5 Stelle: un fattore che potrebbe realmente mettere le ali ai movimenti indipendentisti.

Tra tutte spicca la coalizione che appoggia la candidatura di Michela Murgia (coalizione Sardegna Possibile composta da ProgRes, Gentes, Comunidades).

I sondaggi indicano che potenzialmente potrebbe persino vincere, dato che rimane altissima la quota di indecisi, quindi tutto è teoricamente possibile.
Desidero segnalarvi alcune sue dichiarazioni:

…abbiamo iniziato il percorso di Sardegna Possibile, da indipendentisti e da sardi liberi, e per questo lo continueremo alle nostre condizioni, chiamando a raccolta chi desidera una nuova prospettiva e vuole contribuire a costruirla, qui e ora. Persone, non partiti. Un popolo, non un elettorato”. CONTINUA A LEGGERE QUI.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

One Comment

  1. Albert Nextein says:

    Se non smettono di pagare tasse allo stato italiano non saranno mai indipendenti.

Leave a Comment