Elezioni Francia, i Giovani Indipendentisti Corsica: ci asteniamo, Macron è finanza, Le Pen è centralismo

 

corsica

“La Gioventù Indipendentista – movimento giovanile indipendentista corso – parla all’indomani del primo turno delle elezioni presidenziali francesi.
Come prima cosa, prendiamo atto con una certa inquietudine del forte risultato di Marine Le Pen in Corsica. Il Fn arriva in effetti in testa in numerose cittadine e città della nostra isola.
Durante la campagna presidenziale, siamo stati i soli a combattere con chiarezza e pubblicamente questo partito dall’ideologia nauseabonda e pericolosa per la Corsica.
Notiamo ugualmente con soddisfazione che l’astensione in Corsica è stata molto più elevata che in tutte le Regioni francesi. Questa debole partecipazione al voto è la prova, se ce ne fosse la necessità, che questa elezione non è la nostra.
Il secondo turno vedrà quindi affrontarsi Emmanuel Macron e Marine Le Pen.
Il popolo francese ha deciso far piazzare al primo posto il candidato della finanza, di fronte al candidato del fascismo (“fascismo” usato anche e soprattutto come sinonimo di “centralismo”, ndt).
Questo è un punto su cui questi due candidati si ritrovano: la loro attitudine di fronte alle rivendicazioni legittime del popolo corso.
Tutti e due sono opposti alla coufficialità, allo statuto dei Residenti e ancora all’amnistia dei prigionieri politici.
Nessuno di questi due candidati ha capito che la Corsica si sarebbe voluta impegnare sulla via dell’emancipazione e della libertà in un clima di pace dopo 40 di conflitto.
Noi rivolgiamo quindi un appello all’astensione per il secondo turno.
Noi rivolgiamo un appello all’insieme della gioventù e del popolo corso affiché si unisca alle strutture del movimento nazionale per costruire al più presto la Nazione Corsa indipendente di domani.
“A nostra cuscenza hè resistenza!”
Ghiuventù Indipendentista.

 

Traduzione di Giovanni Polli

Print Friendly

Recent Posts

Leave a Comment