Elezioni anticipate in Catalogna. Mas: avanti fino alla vittoria. Voto il 27 settembre

di REDAZIONE-

Il presidente della Catalogna, Artur Mas, ha annunciato che la Catalogna andrà ad elezioni anticipate il prossimo 27 settembre, come parte di un accordo con Sinistra Repubblicana (Erc) teso a finalizzare il processo di indipendenza “fino alla vittoria”, come ha detto ieri lo stesso Mas. L’incontro risolutivo che ha fatto da svolta a tutta la vicenda è stato quello con il leader di Erc, Oriol Junqueras, e i presidenti delle varie entità indipendentiste regionali.

Le forze indipendentiste, secondo “El Pais”, hanno deciso alla fine di concorrere come coalizione alle prossime elezioni, e non con una lista indipendentista unica, come auspicava Mas. “Si è deciso di rifare il patto di unità per molti motivi, ma soprattutto per garantire la fase di transizione nazionale culminata con il referendum del 9-N”.

L’indipendenza resta quindi l’obiettivo e per guadagnare tempo per completare la definizione di cio’ che il leader della Generalitat definisce le “strutture dello Stato” catalano, si è arrivati all’accordo.

Erc ha quindi accolto la decisione che le elezioni si tengano entro otto mesi,e non subito. Il partito di Oriol Junqueras ha però ottenuto di non confluire in una lista indipendentista unica: nazionalisti e repubblicani si candideranno separatamente, ma con una “tabella di marcia condivisa sul fronte del processo politico” secessionista. Per il quotidiano “Abc”, quelle del 27 settembre saranno le terze elezioni anticipate nella comunita’ autonoma in meno di cinque anni e questo “riflette l’atteggiamento di Artur Mas il quale ha sempre cercato di nascondere i problemi del governo catalano mediante elezioni anticipate e di immergere laCatalogna in un clima di instabilità”.

Madrid ha replicato affermando che   “la Catalogna non ha bisogno di elezioni”, ma dovrebbe invece preoccuparsi di risolvere “i problemi dei cittadini”.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

Leave a Comment