Egemonismo contro le lingue locali e indipendenza dei magistrati

di SAMO PAHOR

La rancorosa ostilità dell’egemonismo culturale alle lingue locali ed alle identità regionali coinvolge anche un problema di vivissima attualità, l’indipendenza della magistratura.

Mentre la Lega nazionale imperterrita diffonde “8 buone ragioni per dire NO al bilinguismo” personaggi più o meno oscuri diffondono degli autoadesivi con la croce celtica e il motto della Lega nazionale “No al bilinguismo” oppure imbrattano i toponimi sloveni sui cartelli stradali bilingui in base alla legge 23.2.2001, n. 38. Nella notte dal 4 al 5 aprile 2012 gli abitanti di San Giovanni di Duino (Štivan) hanno sorpreso in flagranza di reato due imbrattatori e hanno chiamato i carabinieri per il procedimento di rito. La denuncia querela è finita alla Procura della repubblica di Trieste con l’imputazione di danneggiamento e di imbrattamento e con l’aggravante di odio etnico-razziale (R.G. n. 1518/2012). Ma il giudice per le indagini preliminari ha rigettato l’aggravante, probabilmente soltanto in base al proprio libero convincimento. Gli avvocati degli abitanti di Štivan si sono opposti e il giudice ha rinviato l’udienza per studiare il problema.  Non è la prima volta che i magistrati sedenti a Trieste si rifiutano di prendere in considerazione l’ipotesi di discriminazione razziale.

In sede internazionale la questione è chiarissima fin dal 21.12.1965 quando l’Assemblea generale dell’O.N.U. ha approvato la Convenzione internazionale sull’eliminazione di ogni forma di discriminazione razziale. Nel 1° comma dell’articolo 1 troviamo la seguente definizione del comportamento da eliminare: “ogni distinzione, esclusione, restrizione o preferenza basata sulla razza, il colore, l’ascendenza, l’origine nazionale o etnica, che abbia lo scopo o l’effetto di annullare o di compromettere il riconoscimento, il godimento o l’esercizio, in condizioni di parità, dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali in campo politico, economico, sociale e culturale o in ogni altro settore della vita pubblica”. Con la ratifica della convenzione (legge 13.10.1975, n. 654) la Repubblica italiana si è impegnata a dare piena esecuzione alla convenzione e i magistrati italiani non possono permettersi un libero convincimento difforme dalla definizione stabilita dall’O.N.U. La locuzione “lo scopo o l’effetto” ha evidentemente il significato che il misfatto può essere tanto doloso quanto colposo. L’azione notturna è di per sè un riconoscimento di colpevolezza, mentre si potrebbe parlare di danneggiamento o imbrattamento soltanto nel caso che i due avessero imbrattato tanto i toponimi in lingua italiana quanto quelli in lingua slovena. Ma la scelta di quelli in lingua slovena è appunto la “distinzione … o preferenza” cui si riferisce il documento dell’O.N.U.

 Appare ovvio che il libero convincimento del magistrato italiano non può e non deve esulare dalle coordinate stabilite dall’ordinamento giuridico nazionale e dalle coordinate stabilite dall’ordinamento giuridico internazionale.  Ma a chi segnalare il misfatto? Al presidente della Repubblica italiana o al presidente del Consiglio Superiore della Magistratura? O forse conviene non fidarsi tanto delle istituzioni dello Stato italiano e segnalare il misfatto all’Alto Commissario per i diritti dell’uomo delle Nazioni Unite, all’Alto Commissario per le minoranze nazionali dell’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa, al Commissario per i diritti dell’uomo del Consiglio d’Europa?

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

11 Comments

  1. Dimitri Tabaj says:

    Sono contento che sia stato fatto notare che revanscismo ed egemonismo si alimentano di falsi richiami storici al defunto impero romano e quindi certamente di una marcata retorica “di conquista”, supponente quanto ignorante e predona, che almeno dalla prima guerra mondiale in poi offusca le coscienze di alcuni nelle nostre terre. Qualcuno ha sentito parlare di cambio Corona-Lira o del mancato riconoscimento dei danni di guerra agli “allogeni” (tra virgolette, perchè gli allogeni veri erano ben altri)? Le fregature sembrano non avere fine. Non ne soffrono solo le realtà di confine, ma le popolazioni di tutto il Nord e della Sargegna sicuramente, senza dimenticare che anche il Sud non ha avuto vantaggi dalla situazione, anzi. Cui prodest, dunque (tanto per rimanere in tema…)? Prodest, prodest! Non si dovrebbe fare, ma mi si perdonerà se rispondo con un’altra domanda, riallacciandomi al mio precedente post: quali sono lo “scopo e l’effetto” di questo egemonismo? Qualcuno di voi ha già risposto citando quali furono le “basi” del defunto impero. A buon intenditore poche parole… io nulla saccio.

  2. Salice triestino says:

    Segnalo che nell’articolo dove si parla di “Lega nazionale” andrebbe scritto “Lega Nazionale”, non vorrei che qualcuno pensasse si tratti della Lega intesa come Lega Nord.
    La Lega Nazionale è un’associazione che propugna il nazionalismo italiano camuffandolo da “cultura”, e propugna altresì un forte revanscismo nazionalista verso Stati esteri, in particolare verso Slovenia e Croazia.

  3. Albert1 says:

    Ma se praticamente tutto l’apparato statale il bilinguismo lo pratica già! Anzi, è tutto un’inflessione dialettale – dalla magna grecia con amore, of course!

  4. Trasea Peto says:

    Lo Stato italiano è da evitare perché è fondato sui principi del familismo amorale ed è contrario a libertà e giustizia.

    Penso sia l’Unesco ad occuparsi di queste problematiche

  5. luigi bandiera says:

    Ripetolo che fa rima con barattolo che rotola come l’italìa.

    In italìa stato considerato latino dalla testa ai piedi, da dx e sx, vige il diritto romano nato per perpetuare l’impero medesimo che era su base mafiosa.

    Quindi la legge gia’ a quel tempo, ma non essendoci ne spazio e ne tempo siamo al presente sempre, si applicava contro il nemico e si ignorava per l’amico.

    Non invento mai nulla…

    Uscendo un po’ forse dal seminato, coincidenza, ieri sera mi sono visto il film Ultimatum Alla Terra del 1951 di R. Wise. Si vede che volevo qualcosa di extra terrestre…

    Per carita’ di Dio non mettiamoci nelle mani dei films, pero’ se fatti con un discreto grano salis spesso sono doccumenti da tenere in considerazione. Come se fossero dei libri appunto.

    Siamo presi proprio da ULTIMATUM…

    I trattati e le leggi non sono rispettati/e e chi le dovrobbe far rispettare e’ latitante quando non e’ correo.

    Ci vorrebbero dei ferrei robot come nel film che non appena trovano uno che viola la legge lo fanno secco..?

    KAX, rimarremmo senza ingiustizia e senza giudici..?

    Sempre col per carita’ di Dio, vediamo gli autovelox come agiscono e senza pietas: sono digitali e non analogici come lo siamo noi umanoidi o comunque lo e’ la NATURA.
    Ma nella natura c’e’ anche il digitale: 1 o 0… on o off… acceso o spento… e cosi’ via.

    Quindi e’ nella nostra natura umanoide l’ essere tutto il positivo e tutto il negativo..?

    Pare di si per via della solita MEDAGLIA: faccia bella e faccia brutta. Anche faccia buona e faccia cattiva.

    Quindi con l’ultimo ragionamento NON ne usciremo mai e poi mai..?

    R: pare di si..!

    Il perche’ sta nel fatto che l’homo, mai stato sapiens sebbene vada su Marte e altrove, dara’ per appunto sua natura solo un unico frutto:

    PIANTI, STRIDOR DI DENTI e STRAGI DI INNOCENTI..!

    E per bilanciare la medaglia chi e’ nella faccia cattiva non puo’ migrare in quella buona e viceversa: nulla si crea e nulla si distrugge.

    IL MONDO E’ QUESTO..!

    Nel film l’E.T. (Klaatu), che non vuol dire esentiket, disse una frase che e’ o dovrebbe essere attuale anche da noi: la stupidita’ noi l’abbiamo eliminata da tempo.

    La faccia brutta della medaglia in tema e’ che noi PAGHIAMO non per la GIUSTIZIA, ma per l’INGIUSTIZIA.

    Uomini che dovrebbero essere impegnati, anima e corpo, per la migliore covivenza civile possibile, invece, o per stupidita’ o per ignoranza (non conoscenza in riferimento all’articolo di Oneto) alimentano la “guerra urbana” e l’INCIVILTA’.

    Ci danno dentro ne’. Anche permettendo la continua INVASIONE: per il “bene nostro”; per il “bene del paese”..!

    Quindi..??

    Beh, rivedetevi il film e’ attuale piu’ che mai.

    PRESENTE, PASSATO e FUTURO…

    PREGHIAMO

    • Melog says:

      Se questo è l’intelligent design confido nella III guerra mondiale

      • luigi bandiera says:

        Melog e tutti,

        LE GUERRE COSIDDETTE, UNO CONTRO L’ALTRO, DEL TIPO UOMINI CONTRO, con le piu’ o meno soffisticate armi di distruzione e di offesa, ma di MASSA, NON CI SARANNO PIU’.

        E’ FINITO IL TEMPO DELLE GUERRE TRADIZIONALI.
        LO HANNO ECLARATO LE DUE BOMBE ATOMICHE SU LE DUE CITTA’ NIPPONICHE: Hiroshima e Nagashaki. (scritto a memoria).

        L’ULTIMA GUERRA, veramente, fu quella chiamata SECONDA GUERRA MONDIALE.

        NON CE NE SARANNO PIU’ DI UGUALI..!! STOP.

        Si, BIG BANG HA DETTO STOP A QUELLA CARNEFICINA.
        VA BEN, CE NE SONO ALTRE… MA LI’ E’ TUTT’ALTRA MINESTRA.

        Scusate ma lo devo esternare al mondo: in questi giorni sto subendo un maltrattamento abbastanza forte. E’ un segno che qualcosa di brutto sta per accadere. DEVE ACCADERE.

        Non so se a breve o se tra qualche secolo. Il mio limite e’ questo: non riescho mai di stabilirne le date e i luoghi.

        Solitamente non sono andato mai oltre il ventennio di tempo. Cioe’, la catastrofe o il tsunami o un qualcosa del genere avviene dentro un certo limite di tempo. Appunto, non ha mai superato i venti anni.

        Ho testimoni e ma non vi preoccupate. Non sono io il fuori di testa o la catastrofe.

        Gli eventi lo DIMOSTRANO e QUOTIDIANAMENTE.

        Ve lo dico solo per cronaca… se no chi ve lo direbbe..?
        I testimoni..??
        Beh, se ne guardano bene…

        Lo so, gli scettici, gli increduli, i sapiens e gli ignoranti, che kax diranno sul tema..?

        Che sono matto, MA NON MONA… come molti presunti intellighentis pensano… SM o MS docet.

        Si, vedo troppe cose che molti non vedono e anche stentano a credere se le vedo io.

        No, dai, dite ne’, ci avete creduto..?
        O ci siete cascati?

        IO NON INVENTO MAI NULLA.
        I FATTI PRESENTI sono TALI QUALI QUELLI DEL PASSATO E SARANNO UGUALI A QUELLI DEL FUTURO..!
        CAMBIA SOLO LA POSIZIONE. L’AREA GEOGRAFICA O IL PIANETA.

        Se in passato ci furono PIANTI, STRIDOR DI DENTI E STRAGI DI INNOCENTI. Ebbene OGGI SARA’ UGUALE.

        E’ UGUALE.

        E ma domani e cioe’ nel futuro come sara’..??

        STESSA MENATA DEL SOLITO KAX..!!

        CIOE’:
        PIANTI, STRIDOR DI DENTI E STRAGI DI INNOCENTI..!

        Lo so, se scrivevo la divina commedia ero un DIO per gli italiani…
        Ho scritto la verita’ e finiro’ in CROCE..!
        Prima o poi ben s’intende.

        Ma salvate il mio messaggio: vi puo’ servire.

        Sim sala bim.

        PS:

        meglio jolly che fesso.

        Direi in lengoea veneta:
        xe mejo esar mati ke mone.

        Anka:
        xe mejo pasar da mati (jolly) che esar tratai da mone (fessi).

        Ri sim sala bim…

        PS2:
        mi e’ venuta cosi’ la mia sega mentale.
        La vostra come sara’..??

        Attendiamo…

        • Miki says:

          Bà-bè e pure boh?, concordo che il bim bum bam (o zang tumb tumb) non ci sarà forse più in quella forma: oggi basta un vaccino di qualche multinazionale per ottenere gli stessi risultati,col vantaggio di non destabilizzare i governi (e soprattutto di non far saltare careghe di super presidenti e imperatori). Mi chiedevo solo se sarebbe questo il progresso: non la scomparsa delle guerre più o meno mundial ma la sostituzione delle stesse.

          • luigi bandiera says:

            MIKI,

            e’ molto piu’ semplice usare l’ARMA DELLA PSICOLOGIA.

            AMMAZZA MA NON FA MORTI (ripetendomi) e nemmeno bim bum bam…

            at salüt

      • luigi bandiera says:

        Melog,

        sai che io spero, ma so che non avvera’ mai, che la terza guerra faccia veramente strage dei presunti super intellighentis..? (certi governi docet).

        Nessuno sa quanto ci costino a noi poveri in tutto. Poi siamo i BASSI per cui, vedi tu.
        Devi essere uno abitante nell’attico per NON CAPIRE LA METAFORA.

        Se il PALAZZO POGGIA DA SEMPRE VERSO IL BASSO…
        Dimmi cosa mai potrebbe succedere se ci venisse incontro una guerra..??

        Magari mondiale.

        E ma siamo alla solita medaglia: una faccia vede A e una faccia vede B..!!

        MAI SENTITA..?

        PSM

  6. Dimitri Tabaj says:

    Mi interessa molto quali siano “lo scopo e l’effetto” di questo egemonismo, così ben congeniato e coccolato da godere di cotanta efficace (molto efficace) bambagia. Sicuramente bisogna a questo punto arrivare ad un intervento internazionale per prevenire e curare questo malato e becero egemonismo o, come lo chiamo io, suprematismo, che nulla ha da “invidiare” a quello che ci fu in Sud Africa o negli Stati Uniti nei secoli precedenti. L’intervento deve essere europeo o comunque internazionale qualora lo stato non riesca a provvedere a che siffatte “distinzioni” e “preferenze” vadano a ledere la dignita delle persone. Tanto più quando dall’altra parte si assiste ad una ostinata, caparbia ed ipersuscettibile difesa di un centralismo marcio ed astioso, che non è solo culturale, ma anche politico, economico e, visto che abbiamo a che fare con attitudini prettamente italiche, fiscale. Siamo in Europa: è ora che ci decidiamo in quale Europa! L’Europa dei popoli o l’Europa del suprematismo centralista?

Leave a Comment