E Salvini: alleanza non scontata con Forza Italia

Salvini-PadaniaClima di insofferenza nei confronti di Forza Italia alla riunione dei gruppi parlamentari della Lega. Molti deputati, nell’incontro tenutosi martedì mattina, hanno ricordato le offese e le accuse rivolte da esponenti azzurri nei confronti del Carroccio. Ne terro’ conto, le alleanze non sono scontate, ha spiegato Matteo Salvini ai suoi, riferendosi  anche alla risposta fornita dopo la nota diramata dal Cavaliere sulla necessita’ di tenere unito il centrodestra.
Il segretario del partito di via Bellerio ha ripercorso le tappe che hanno portato al muro contro muro con il Quirinale.  L’impeachment per Salvini  non e’ percorribile, sia tecnicamente sia perche’  – questo il suo ragionamento secondo quanto riferisce chi era presente alla riunione – sarebbe sbagliato far passare il Capo dello Stato per un vittima spostando l’attenzione dei cittadini
rispetto a quanto e’ successo.
Nell’incontro e’ stato confermato l’appuntamento del 2 e del 3 giugno: gazebo in tutta Italia per aumentare i tesserati. Ma Salvini ha ribadito anche che Di Maio e gli esponenti M5s si sono dimostrati affidabili, che anche  sul tema dell’autonomia – al contrario di FI e Fdi – avevano lasciato carta bianca al Carroccio. Da qui la decisione a continuare nell’asse con i grillini e di rilanciare il  contratto. Ai parlamentari sono stati forniti gli ultimi sondaggi secondo i quali la Lega sarebbe al 27,5% e supererebbe FI perfino al Sud.
L’obiettivo e’ ora chiedere subito il voto anche se c’e’ il sospetto che i tempi possano allungarsi. Il convincimento è che l’intenzione di Cottarelli sia quella di non presentarsi il 2 giugno con un governo sfiduciato. Non vorrei – ha poi ragionato Salvini secondo quanto spiegano le stesse fonti – che le elezioni possano slittare perche’ devono essere fatte le nomine negli enti di Stato per piazzare qualcuno.
Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

Leave a Comment