E’ nato “S.O.S. Brescia”, gruppo di scambio e baratto

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

E’ nato a Brescia il gruppo S.O.S. BRESCIA (SWAP GROUP), attivo sul social network Facebook. Nato da una idea di Paola Dall’Asta, già promotrice e tra i fondatori del Comitato di quartiere di Fornaci, vede la luce alla fine di novembre 2012 ed oggi conta già oltre 450 iscritti e vede la luce per la volontà di creare un luogo di ritrovo per tutte le famiglie ed i cittadini bresciani che soprattutto in questo periodo, necessitano di aiuto concreti e solidali.

La parola inglese swap in italiano significa Scambio o Baratto. Così nasce appunto lo swap, per dare qualcosa , comprata o fatta a mano a qualcuno che ricambierà. Non è però un semplice scambio, perché  innanzitutto va fatto con il cuore, si cerca di conoscere l’altra persona semplicemente chiacchierando  con lei o leggendo un profilo speciale  e di donarle qualcosa che le possa strappare un sorriso ed essere anche un aiuto concreto. “Inizialmente il gruppo si poneva l’obiettivo di far incontrare la domanda e l’offerta di scambio  gratuito di abbigliamento per bambini e ragazzi. Presto però è diventato punto di incontro per bresciani che mettono a disposizione beni di diversa natura e anche una bacheca di offerte e domande di lavoro ed impiego” dichiara una soddisfatta Paola Dall’Asta, aggiungendo che  “la solidarietà che si è creata tra i membri del gruppo è veramente straordinaria, in questi pochi mesi siamo riusciti a far arrivare a bambini bresciani giocattoli e vestiti e altri utenti si sono scambiati mobili ed arredi che non erano utilizzati e sono finiti nelle case di chi ha realmente bisogno”.

Il gruppo Facebook di SOS BRESCIA è un gruppo aperto e chiunque è libero di iscriversi e collaborare, sempre nello spirito solidaristico tipico dello swap group.

Riferimento: PAOLA DALL’ASTA

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

2 Comments

  1. Antonio says:

    Bella iniziativa! L’unico antidoto alla crisi è il baratto. Segnalo a tal proposito il sito http://www.mangrow.net dove utenti di tutto il mondo possono scambiare servizi.

  2. francesco says:

    questo e’ il futuro boicottiamo tutti i politici

Leave a Comment