Callegari: E’ la Lega ad aumentare i pedaggi su Venezia-Padova. Presidente Serato ammette: così sono sereni gli investitori.

Passante-Mestre-2

di Corrado Callegari – “Non avevamo altra scelta”. Portare a tre euro il pedaggio sulla Venezia-Padova, uno dei tre rincari accanto a quelli lombardi, unici in tutta Italia, per la presidente della società Cav, era l’unica soluzione. Di nomina leghista, Luisa Serato, chiude qui la faccenda. Solo così ci saranno secondo lei, 100 milioni da investire in opere. Ma certo, tranquilla presidente Serato. Siamo abituati a pagare sempre qui, a questa latitudine da fessi per fisco, tasse e pedaggi. Le altre società non rincarano, non ne hanno bisogno. Ma al Nord c’è sempre bisogno che qualcuno, muto e zitto, paghi senza fiatare.
Per giustificare l’aumento, Serato spiega al Corriere del Veneto che è stato fatto per tranquillizzare gli investitori dei bond emessi dalla società.

Ricordo ancora una volta, presidente, che c’è un residuo fiscale dei contribuenti veneti che, da solo, potrebbe farlo viaggiare gratis. Ma noi no, dobbiamo aumentare il pedaggio per tranquillizzare la Borsa. Ma i veneti sono così addormentati e sonnambuli da farsi andare bene tutto, anche la Lega sovranista della finanza, che scarica sui lavoratori il prezzo del proprio disimpegno sul territorio?

Corrado Callegari, Partito dei veneti/Grande Nord

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

2 Comments

  1. Mauro says:

    Cav. Autostrade +35% in tre anni neanche Amazon fa progressi come voi Ladri

  2. caterina. says:

    Vergognoso!…ma non si può organizzare qualcosa di eclatante?…. ..almeno per i pendolari obbligati al tragitto magari andata-ritorno giornaliero!!!…non pagate!!! e se siete dipendenti, paghino abbonamenti i datori di lavoro che hanno più voce essendo alcuni sicuramente della partita…

Leave a Comment