E il Vaticano non vuole il Mac Donald’s sotto il naso

paniniUn Mc Donald’s a due passi dal Vaticano. Residenti e commercianti di Borgo Pio sono fortemente preoccupati per l’ipotesi dell’apertura di un fast food del colosso americano in via del Mascherino angolo Borgo Pio. Circa cinquanta metri dall’ingresso al Vaticano da Porta Sant’Anna. Si è così costituito un comitato di residenti che chiede: ‘Fermiamo il mostro’. I locali in questione sono del Vaticano, si trovano sul territorio italiano e l’ipotesi della loro destinazione a punto vendita del colosso americano preoccupa non poco i residenti, che stanno diffondendo un volantino dal titolo ‘Fermiamo il mostro’ nel quale mettono nero su bianco i motivi di tanta preoccupazione.

Preoccupazioni che, a quanto risulta, sono state espresse anche da alti prelati che vorrebbero fare arrivare la cosa al Papa. Interpellata dall’Adnkronos, l’Apsa, al corrente dei malumori del quartiere, attraverso monsignor Mauro Rivella, a capo della segreteria dell’Amministrazione del patrimonio della Sede Apostolica, replica seccamente: “Si tratta di prese di posizione anonime. Quando si presenteranno con nome e cognome, risponderò”.

Nel volantino si legge: “Cari amici e colleghi, scrivo per informarvi che, come pochi sanno, sarà di prossima apertura un nuovo punto di ristoro Mc Donald’s in via del Mascherino (civici 1/3/5/7/9/11 all’angolo con Borgo Pio)”. Nello scritto si evidenzia che “il nuovo punto vendita del colosso americano farà cadere in una situazione gravissima il nostro quartiere”. Gli esercizi che ora lavorano nella zona saranno costretti loro malgrado – è il timore espresso – a chiudere per carenza di lavoro.

Print Friendly

Articoli Recenti

1 Commento

  1. luigi bandiera says:

    Beh, dai, non e’ che il Vaticano si deve prendere tutte le schifezze del mondo perche’ e’ il Vaticano… anche loro tengono famiglia, si o no..??
    IMPARASSIMO NOIALTRI…
    …avanti un altro…

Lascia un Commento