E dopo reddito di cittadinanza RC auto scontata, nuovo regalo al Sud. Manovra rottama cartelle sotto i 1000 euro. Cioè le multe non pagate

multa_autodi ROBERTO PISANI – Nella manovra finanziaria varata dal governo gialloverde (o gialloblu?) spicca la rottamazione delle cartelle esattoriali al di sotto dei mille euro, cioè di fatto tutte le multe non pagate. Bene: secondo uno studio della CGIA di Mestre 6 su 10 non vengono pagate, esattamente il 61% delle notifiche emesse, con punte consistenti al sud. Nello specifico solamente il Nord Est mantiene la propria percentuale di riscossione sopra il 50%, esattamente al 56%, mentre si scende addirittura sotto il 30% al mezzogiorno (27%).

Nel Nord Ovest la percentuale si assesta al 42,9% mentre al Centro Italia è del 34,2%. Analizzando i dati regionali la bandiera nera spetta alla Sicilia con il 18,4%, alla Campania (23,2%) e al Lazio (28,1%).

I dati evidenziano una netta disparità tra il nord e il sud. Ennesima dimostrazione di quanto questo governo sia assistenzialista.

Però credo che la domanda da porsi sia un’altra: chi risarcirà i sindaci dei mancati introiti? Il governo centrale verserà nelle casse dei vari enti locali il corrispondente dei mancati incassi dovuti ad una decisione, la rottamazione delle cartelle, da lui decretata? Oppure come sempre saranno gli enti locali a dover sopperire al mancato introito, alla faccia dell’autonomia territoriale?

Dopo il reddito di cittadinanza (che verrà accreditato sul bancomat, come ennesimo favore alle banche di renziana memoria), la diminuzione delle rca al sud e il conseguente aumento al nord, l’obbligo all’acquisto di una nuova auto a causa del blocco della circolazione delle diesel euro 3 in tutta la Padania ecco l’ennesimo regalo agli elettori meridionali, ormai terra di conquista di voti per tutti (a proposito, non si sente più parlare di mafia: debellata?).

Tanto paga Pantalone. Ci siamo abituati.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

One Comment

  1. mumble says:

    In generale, i provvedimenti come quello beneficiano due categorie: i poveri, che stanno in misura maggiore al sud, e i ladri. A quest’ultimo proposito mi sorge una domanda: ma lo scudo sul riciclaggio che rischia di far saltare il decreto fiscale, si applica anche ai politici che hanno portato i soldi del partito in lussemburgo per evitare il sequestro da parte dei magistrati?

Leave a Comment