E a Milano Matteo strappa la felpa: nel suo fortino 69 a 31 contro Fava. Le prime crepe del sisma…

GOVERNO: SALVINI, LEGA RESPONSABILE MA SAREMO MENO EDUCATI

di STEFANIA PIAZZO –  Ci sono cose che i web master non possono raggiungere nel creare il consenso ad un leader politico. Statisti si nasce.  E infatti Il Giornale apriva così, ieri. “Bossi lascia la Lega”. E poi, pezzone in contemporanea, “Silvio contro i populisti”. Se non è chiaro il messaggio a Salvini, che dire? Berlusconi ha già iniziato a cannoneggiare. Ma lui va oltre e fortificato dalle primarie (assente un leghista su due) Salvini mette i paletti al governatore Maroni e inanella perle a non finire. In Lombardia decido io. Vade retro Lombardia Popolare, cioè gli ex Ndc di Alfano, in coalizione ora con Bobo. Al prossimo giro, fuori. Sempre che gli alleati non stacchino prima la spina a Maroni. A Umberto Bossi “porto affetto e riconoscenza ma c’è un limite a tutto. Io rispondo alla Lega che si è espressa chiaramente” con il voto delle primarie, “orgogliosa del suo passato ma con i piedi ben piantati nel futuro”. Parole pronunciate ai microfoni di Radio Padania, commentando le parole del Senatur che aveva definito “fascista” Marine Le Pen, la cui famiglia “ribaltava le tombe degli ebrei”. lepen

 

La seconda perla, in conferenza stampa in via Bellerio: federalismo  e sovranismo vanno dalla stessa parte. Un atto di coraggio non indifferente, perché basterebbe essere federalisti e basta. Padroni a casa propria, rispetto della sovranità popolare. Gli svizzeri sono federalisti e non si sognano dopo centinaia di anni di proclamarsi sovranisti. I sovranisti non sono autonomisti, i federalisti sì.  I federalisti non sono per lo stato centrale, i sovranisti alla Le Pen, sì. Il modello del Nord non è la Francia. La Le Pen del federalismo e dell’autonomia dei bretoni non sa che farsene. Il suo prima la Francia, è prima lo Stato. Mezzo esercito di militanti che non va alle primarie, non conta nulla, tuttavia. Salvini parla ai “suoi”, il resto ha già abbandonato la nave, per noia, rassegnazione, indifferenza, perdita di identificazione nel brand Lega Nord.

Ma la confusione regna “seranamente e pacatamente” anche sotto casa. Mentre i dati elettorali proclamano Salvini trionfante, nessuno diffonde il dato imbarazzante della provincia di Milano. Salvini batte Fava 69 a 31. Ma come, nel fortino, in casa…? Nonostante Radio Padania, nonostante il giornale milanese Il Populista, nonostante i fidati colonnelli salviniani siano di rito ambrosiano, è proprio a Milano che la sfida si fa più aperta. Che sia un problema di sostanza politica più che di forma?

Occhio sempre alle crepe sui muri portanti, Costantinopoli cadde in mano ai turchi da un passaggio pedonale.

 

Print Friendly

Recent Posts

7 Comments

  1. Castagno 12 says:

    Leggo che gli svizzeri “non si sognano di proclamarsi SOVRANISTI”, quindi danno per scontata questa loro condizione.
    Ma se non si dichiarano “SOVRANISTI” sono nel giusto perchè la loro Banca Centrale, la “SWISS NATIONAL BANK” si trova nell’elenco delle 158 Banche Centrali controllate dalla famiglia Rothschild..
    Anche questa volta cito la fonte dell’informazione:
    http://www.agerecontra.it
    articolo: “SOLO 5 PAESI MANCANO AI ROTHSCHILD DOVE FONDARE UNA BANCA CENTRALE”.
    per reperire l’articolo, scrivere le prime parole del titolo nella finestra in alto a destra “cerca”.
    Al termine dell’articolo si trova il lungo elenco dei 158 Paesi, e relative Banche Centrali.
    La SVIZZERA è compresa: ”
    L’elenco è preceduto da questa scritta:
    “Ecco lo spaventoso potere della famiglia Rothschild in the World: L’elenco delle loro proprietà …..”
    Chi non gradisce questa informazione si rivolga al gestore del blog – CHRISTUS REX – che ho indicato.

  2. lombardi-cerri says:

    Qualcuno mi sa dire dove è finita “l’indipendenza padana ” ?

    • Marco says:

      Sotto al culo di Salvini e di tutti quelli che si professano leghisti seguendo le sue strampalate idee. Nel senso di cadrega.

    • Castagno 12 says:

      Purtroppo “L’Indipendenza Padana” rimane un’utopia perchè non esiste un progetto adeguato per ottenerla.
      Il problema N. 1 è costituito dalla Banca Centrale.
      Un territorio, sia esso il Nord, o la Lombardia, o il Veneto, diventerà INDIPENDENTE solo quando otterrà il possesso della sua Banca Centrale che avrà anche il compito di emettere moneta.
      Solo in questo caso il popolo si potrà qualificare “SOVRANO”.
      Ma la stragrande maggioranza degli italiani identifica la Sovranità con l’esercizio del voto: approva e legittima i maggiordomi del Governo Mondiale (che ci comanda) e pensa di essere sovrana (di che cosa ?).
      Purtroppo, da sempre, gli Indipendentisti italiani considerano un solo avversario: tutti i partiti centralisti.
      Quindi ci vengono propinati elenchi interminabili sulle malefatte dei soliti politici che dovranno essere sconfitti..
      Gli Indipendentisti hanno fissato un traguardo estremamente ingenuo, inutile e fuorviante: “vincendo otterremo l’indipendenza”.
      Ma noi abbiamo a che fare con il Governo Mondiale, i politici italiani sono dei subalterni.
      E il problema della dittatura Mondialista dovrebbe essere affrontato almeno dagli INDIPENDENTISTI UNITI di alcuni Paesi inglobati nell’Ue.
      Come ho già scritto più volte, sarebbe inutile andare sotto uno alla volta.
      Ma la maggioranza dell’elettorato di Austria, Olanda e Francia, non promette niente di buono. ha preferito restare alle dipendenze dell’Ue.
      Il progetto Indipendentista, perchè possa avere successo, va rivisto e aggiornato in funzione dell’avversario che comanda, non di quello che prende ordini.
      Comunque, un Progetto Indipendentista VALIDO dovrà fare i conti anche con la maggioranza dei giovani che i Mondialisti hanno reso innocui e servizievoli al Sistema.
      Fino a questo momento, gli Indipendentisti italiani hanno dimostrato di essere dei PERDENTI DI SUCCESSO.

      • Castagno 12 says:

        Ovviamente, fino a quando resteremo nell’Ue e manterremo la moneta unica, gli Indipendentisti italiani potranno occuparsi solo di passatempi.

    • Claudio Sicurbet says:

      E’ finita nel portafoglio di chi si e’ fatto onorevole con i voti di tanti ormai ex Leghisti.

Leave a Comment