Bundestag, Draghi contestato da imprenditori che “stampano” soldi falsi

di REDAZIONE

Mario Draghi spiega al Bundestag che le sue politiche anticrisi non sono un finanziamento statale camuffato. La Bce e’ indipendente, agisce nel suo mandato, non sta mettendo a rischio i contribuenti. Ma l’euroribelle liberale Frank Schaeffler gli da’ del ‘falco vestito da colomba’. Non si sfugge: fra nord e sudeuropa le prospettive sono ribaltate e a Berlino davanti alla sede del Parlamento, mentre Draghi risponde alle domande (per ben due ore), una manciata di manifestanti (giovani imprenditori) stampa soldi falsi, e grida slogan contro la finanza ‘’pompata’’.

‘’L’Omt – afferma il presidente della Bce – non condurrà ad aiuti finanziari camuffati ai governi, non comprometterà l’indipendenza della Bce” non “genererà eccessivi rischi per i contribuenti dell’area euro” e non portera’ l’inflazione. E Draghi ha sottolinea anche che il programma e’ ‘’disegnato in modo da non ridurre la disciplina fiscale dei paesi membri’’. Percio’ e’ importante che i governi dell’euro mantengano la rotta. Anche perche’ ‘’l’economia resta debole e la ripresa sara’ graduale, nel 2013’’. Sullo sfondo le perplessita’ sul futuro di Atene, nelle ore in cui fioccano le smentite sulle indiscrezioni pubblicate della Sz, secondo cui alla Grecia saranno concessi 2 anni in piu’ di tempo per le riforme.

Draghi non commenta: ‘’Sono stati fatti dei progressi ma restano cose da definire. Di piu’ non so’’, dice in conferenza stampa. Nonostante l’ostinazione di alcune voci critiche, gli oltre cento parlamentari che lo hanno ascoltato oggi non sono rimasti affatto freddi davanti al gesto del presidente che ha chiesto di essere convocato in Parlamento – ‘’una bella idea’’ promossa a piu’ voci – e anche rispetto ai chiarimenti destinati a ben tre Commissioni (Bilancio, Finanze e Affari europee). Numerosi sono i deputati che lo hanno trovato molto ‘’convincente’’, anche nelle file dei conservatori della Cdu. E c’e’ chi come l’esperto di Bilancio dell’Unione Norbert Barthle lo ha definito ‘un sudeuropeo prussiano’’. Del resto Draghi ha l’appoggio di Frau Merkel, accusata di aver scaricato la Bundesbank, per sostenere il presidente italiano. E il ministro delle Finanze Schaeuble ha ribadito anche oggi di avere ”fiducia nella Bce”. Draghi e’ un buon banchiere centrale, ha detto, non senza far storcere il naso a qualcuno.

Missione compiuta, presidente? Ha convinto l’opinione pubblica tedesca, gli chiede alla fine un giornalista? ‘’Questo sarebbe troppo ambizioso… e non posso giudicarlo io’’. ‘’Parlare davanti a persone che non si occupano di questo 24 ore su 24 mi ha aiutato a capire ancor piu’ profondamente quello che stiamo facendo’’, ha detto. L’incontro e’ stato un produttivo momento di costruzione per la reciproca fiducia. Stesse parole usate dal presidente del Bundestag Norbert Lammert. Quindi Mario Draghi tornera’ presto nel parlamento tedesco? Basta con la diplomazia, Draghi si concede un’eloquente risata, per ora…

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

One Comment

  1. Luca says:

    Draghi sta trasformando la BCE in una nuova Banca D’Italia.

Leave a Comment