Dopo Marchionne ecco Berlusconi, giù le mani da Firenze

di EMILIANO BAGGIANI

Ci risiamo, dopo Marchionne, AD della Fiat, che due anni fa definì la nostra bella Firenze “piccola e povera ” città, anche Berlusconi ricalca questa frase attaccando il sindaco di Firenze Matteo Renzi che sta per diventare primo ministro in sostituzione del dimissionario Enrico Letta . Già allora avevamo preso le difese di Firenze , e lo facciamo anche ora. Non ci piace la politica “italiana”, anzi non ci interessano per nulla le dichiarazioni della classe dirigente di questo stato marcio e fallito, pertanto non vogliamo entrare in polemica più del  dovuto.

Non ci interessano ne le sparate di Berlusconi, personaggio controverso, ne le ambizioni di Renzi persona probabilmente eterodiretta da poteri che con la Toscana hanno poco a che fare. Certo che quando toccano la capitale della Toscana , qualcosa dobbiamo pur dire, noi indipendentisti toscani. Facciamo pertanto notare al signor Berlusconi , perché forse gli è sfuggito, che la storia del mondo senza Firenze sarebbe profondamente diversa, e sappiamo tutti perché , la storia del mondo senza la “sua” Milano, città per altro bellissima,probabilmente sarebbe pressoché la stessa.

E visto che al Cavaliere piacciono molto i sondaggi, ne faccia uno all’estero  verificando se è più conosciuta Firenze o altre realtà che conosce meglio . Tra l’altro uno dei monumenti più famosi di Milano , per non dire il principale, che attira migliaia di turisti (e quindi quattrini), è l'”Ultima Cena” del toscano Leonardo. E poi per cortesia, vivaddio, all’interno dello Stato italiano non esistono grandi città : pure città come Milano e la “autoreferenziale” Roma , non hanno nemmeno lontanamente il peso demografico delle altri capitali europee sui rispettivi paesi, come invece hanno Parigi, Londra e Berlino . Quelle sì che sono capitali di stati “nazionali”.

Certe affermazioni nei confronti di Firenze manifestano al contrario provincialità  e , lasciatemelo dire  anche se non siamo psicologi, complesso di inferiorità. Speriamo di non sentirle più.

Associazione Centro Studi Indipedentisti Toscani verso TOSCANA STATO

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

2 Comments

  1. braveheart says:

    MA COSA CE NE FREGA…..DI FIRENZE…BERLUSCONI…..RENZI…….
    BASTA CON QUESTE FREGNACCE DA ORATORIO

  2. sandrone says:

    Boicottate la Fiat e comprate auto giapponesi.

    Soprattutto lo devono fare i toscani! Sono fatte meglio e poi i giapponesi vengono a visitare la Toscana.

Leave a Comment