Domenica a Bruxelles riuniti per l’autodeterminazione dei popoli

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

di JURI ORSI*

Domenica 30 Marzo si terrà a Bruxelles un’importante manifestazione a favore del diritto di autodeterminazione dei popoli. Il diritto di autodeterminazione è un principio in base al quale i popoli hanno diritto di scegliere liberamente il proprio sistema di governo e di essere liberi da ogni dominazione esterna. La manifestazione è organizzata da ICEC, che ha organizzato una raccolta firme a favore della difesa del diritto di autodeterminazione a livello europeo che ha raggiunto 550 000 firme.

Per questo motivo tutti i principali movimenti indipendentisti europei si ritroveranno a Bruxelles per chiedere il rispetto da parte delle istituzioni di questo diritto sancito dal diritto internazionale. Una manifestazione che assume un’importanza politica enorme, se pensiamo al momento storico che sta vivendo l’Europa. In questo stesso anno si terranno infatti due referendum per l’indipendenza in Catalunya e Scozia, e le stesse elezioni politiche in Belgio promettono dei passi in avanti per il processo di indipendenza delle Fiandre. Senza dimenticare le spinte indipendentiste venete, giunte nei giorni scorsi su tutti i principali media europei. È quindi evidente che sempre più popoli europei si rendono conto di quanto gli stati nazionali non rispondano più alle esigenze dei cittadini, e di come l’autogoverno sia l’unica possibilità per una rinascita economica e democratica dei popoli europei.

La manifestazione di Bruxelles suggellerà questa diffusa presa di coscienza. È quindi con grande orgoglio che annunciamo che una delegazione di pro Lombardia Indipendenza sarà presente alla manifestazione, e sfilerà accompagnata dai nostri vessilli nazionali, la croce di san Giorgio e il Biscione Visconteo. Questa partecipazione è particolarmente importante. Non solo offrirà ai lombardi che ci accompagneranno la possibilità di dare il proprio contributo all’affermazione del diritto di autodeterminazione a livello europeo, ma evidenzierà all’Europa il fatto che anche la Lombardia si trova ad essere una nazione senza stato occupata dallo stato italiano.  Un riconoscimento accolto con grande felicità da pro Lombardia Indipendenza, che dalla sua nascita collabora con i più importanti movimenti indipendentisti europei, tra cui lo Scottish National Party e la Nuova Alleanza Fiamminga, sperando che questo riconoscimento a livello europeo possa facilitare il processo di indipendenza della Lombardia.

*pro LOMBARDIA INDIPENDENZA

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

Leave a Comment