Ditelo che volete la legge marziale…

di Luigi Basso – Io vedo che a livello politico c’è un copione ormai collaudato. Conte sta fermo, da più parti (presidenti di regione, sindaci, sindacati, professori da salotto TV, giornaloni mainstream) si levano cori che incitano verso maggiori limitazioni, infine Conte, con la faccia grave di chi finge di cedere per un bene superiore, decreta ulteriori misure verso la legge marziale.
Quindi mi pare che questo becero messaggio del Generale si iscriva nel coro generale che vuole la legge marziale.
Che la cura sia peggio del male mi pare che lo dica la logica ed i numeri.
Che il lockdown sia una follia che produrrà più morti per povertà del virus stesso che colpisce ultra ottantenni, lo capiremo in futuro.
Anche nel 1940 le piazze italiche erano piene di gente che inneggiava alla dichiarazione di guerra e quei pochi che mettevano in guardia dalle sicure disfatte erano messi in galera.
Poi, 5 anni dopo, non avresti trovato un fascista manco a pagarlo.
Nessuno aveva condiviso la linea del Duce, tutti Partigiani.
Questa volta, con la memoria del web, fra 2 o 3 anni, sarà divertente vedere di ognuno il personale contributo alla disfatta completa di una economia.
E Alfa che invoca una nuova unità nazionale da dentro una divisa? E’ solo uno dei tanti avvolti nel tricolore e con l’alito che sa perennemente di caffè, come diceva spesso Oneto?

Photo by Museums Victoria

Print Friendly, PDF & Email

1 Comment

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Dall’ashtag #iorestoacasa a quello #iopervoisvalgo100

Articolo successivo

Senzasconti, Rizzi e Signorelli in collegamento telefonico su Antenna 3, emergenza Covid 19