Disokkupati cronici. I nuovi lavoratori? Più stranieri

di MAFALDA SASSOLUNGOdisoccupazione_lavoro

Che ridere: il governo esulta e dice “ci sono più occupati”. Che piangere: l’Istat ci dice che l tasso di disoccupazione ad ottobre tocca il record storico del 13,2%, in aumento di 0,3 punti percentuali rispetto al mese precedente e di 1,0 punti nei dodici mesi. Peggio di così stavamo nel 1977, ma l’esecutivo Renzi gongola.

“I dati trimestrali diffusi dall’Istat – osserva il sottosegretario alla presidenza, Delrio – dicono che nel terzo trimestre 2014 torna a crescere il numero di occupati, con un amento dello 0,5% rispetto allo scorso anno, che equivale a 122.000 posti di lavoro in più”.

Ah sì? Vediamo meglio i numeri. Dice l’Istat: “La sostanziale stabilità dell’occupazione italiana nel III trimestre del 2014 si accompagna alla crescita di quella straniera (+128.000 unità).  Nei dati destagionalizzati emerge che in confronto al terzo trimestre 2013, il tasso di occupazione degli stranieri (58,8%) segnala un aumento di 0,7 punti percentuali e quello degli italiani (55,7%) una crescita di 0,3 punti”. Chiaro.

E vediamo dove il governo tace ancora. A ottobre i disoccupati tra i 15 e i 24 anni sono 708 mila. L’incidenza dei disoccupati di 15-24 anni sulla popolazione in questa fascia di età è all’11,9%, in aumento di 0,1 punti percentuali rispetto al mese precedente e di 0,7 punti su base annua. Il tasso di disoccupazione dei 15-24enni, ovvero la quota dei disoccupati sul totale di quelli occupati o in cerca di lavoro, è alla cifra astronomica del 43,3%, in aumento di 0,6 punti percentuali rispetto al mese precedente e di 1,9 punti nel confronto tendenziale.

Torniamo sulla disoccupazione generale.  Quello maschile è al 12,4% (+0,3 punti percentuali su base mensile e +0,9 punti nei dodici mesi); quello femminile raggiunge invece il 14,3% (+0,3 punti rispetto al mese precedente e +1,1 punti su base annua). Spiega l’Istat, a tutti, governo compreso: “Il nuovo aumento della disoccupazione, che si aggiunge a quello di settembre, deriva, nell’ultimo mese, da un calo dell’occupazione a cui si associa una diminuzione dell’inattività, ovvero del tasso di persone ‘fuori dal mercato del lavoro’, che né hanno né cercano un impiego. Il riversamento degli inattivi nel mercato ha così contribuito ad un innalzamento della disoccupazione”.

Serve altro? Un tweet magari?

 

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

2 Comments

  1. luigi bandiera says:

    L’altra sera Sant’oro mandava tutti a FC. Anche se stesso… ma tanto ha un bel conto, lui…
    Eh, il venale dicasi anche denaro, da allegria e POTERE..!

    Pensate mo uno dei tanti miserabili con un bel conto in una banka qualsiasi..!
    Come la prenderebbe se gli togliessero la casa appena assegnatagli..?

    RIDENDO.
    Si o NO..??

    Vien da replicare a questo articolo cosi’ in riferimento a QUELLI LA’:

    BUGIARDI.
    BUGIARDI.
    BUGIARDI DEL BDC VFC VFC..!!

    Cosa volete sono tutte goliardate..!!

    Eh ke kax…

    Ho seguito vari FILO’ (si da’ un grande onore dire che sono filo’, mi perdonino davvero quelli del vero FILO’) televisivi e proprio i discorsi: di renzi non hanno ne testa e ne coda, ma forse sono io ignorante per cui; e quelli degli altri..??

    A parte di sentirsi al tempo dell’allarme a OCA del Campidoglio, tutti che si STARNAZZANO SOPRA e non capisci proprio niente. Appunto, saro’ io debole di udito..?

    E quando usano la lingua inglese..?? (ho voluto sapere la pronuncia del JOBS ACT… la ricerca non me l’ha trovato..!! Ecco perche’ uno lo dice in un modo e l’altro in un altro… E la gente capira’..?)

    ZELIG SBIANCA e li’ saranno tutti inkaxati… perche’: i comici sono tutti nei FILO’ TELEVISIVI..!!!!!!!!!!!!!!

    E appunto anche i BUGIARDI… oltre che super pagati per non fare nulla. Anzi. Per starnazzare..!

    Sono proprio sul posto di OCCUPAZIONE: SDADALI SOGNO..!

    Speriamo che il TITANIK VADA A PICKO PRESTO, sai, e’ una lunghissima agonia anche per noi, altrimenti..!

    Salam

  2. Dan says:

    ” A ottobre i disoccupati tra i 15 e i 24 anni sono 708 mila.”

    Quanto mi piacciono ste percentuali… sparlano sempre come se un giovane disoccupato ventiquattrenne o ventinovenne, allo scattare del successivo anno di età, si trasformasse magicamente in un occupato.
    Avessero voglia una volta tanto di fare un calcolo unico, chi lavora e chi non lavora…

Leave a Comment