DISASTRO PIOLTELLO, ARRIGHINI (GRANDE NORD): INFRASTRUTTURE NON ALL’ALTEZZA DELLA LOMBARDIA

Un treno delle ferrovie Trenord è deragliato tra Pioltello e Segrate, alle porte di Milano, 25 gennaio 2018. Il convoglio era partito da Cremona e diretto sa Milano Piazza Garibaldi. Il 118 ha comunicato che il bilancio provvisorio è di due morti accertati, cinque feriti gravi e alcune decine di feriti lievi. ANSA / FLAVIO LOSCALZO

“Esprimiamo cordoglio per le vittime e vicinanza alle famiglie colpite da questa tragedia, ai feriti e al lavoro encomiabile dei soccorritori impegnati a Pioltello, ma non possiamo esimerci dall’aggiungere lo sconcerto per un episodio che non doveva accadere”. Così Giulio Arrighini, candidato del movimento federalista e liberale GRANDE NORD alla presidenza di Regione Lombardia, alla luce del deragliamento del treno stamattina a Pioltello. “Auspichiamo che le autorità preposte facciano presto luce sulla dinamica dell’incidente – aggiunge Arrighini – ma le condizioni di degrado infrastrutturale e di carenza di manutenzione delle linee ferroviarie di competenza regionale sono tristemente sotto gli occhi di tutti e la responsabilità è da ascrivere ad una gestione dissennata delle risorse pubbliche da parte della Regione e dello Stato. Una situazione che non è all’altezza della Lombardia, Regione che è la locomotiva economica del Paese”.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

Leave a Comment