Debito, infrazione… Se siamo arrivati sin qui lo dobbiamo a TUTTI

letta-monti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

di MARIO DI MAIO – E’ incredibile che i rimasugli di PD ed FI che ormai raccolgono consensi da prefisso telefonico si ostinino a non imparare la lezione e cerchino di attribuire le colpe della disistima pressoché totale di cui la nostra Penisola gode attualmente in Europa alla “irresponsabilità” di un governo di ignoranti e presuntuosi che si è impadronito del potere con una sorta di colpo di Stato dando vita ad una coalizione “contro natura” dalle conseguenze oscure e imprevedibili.

Ma i Signori PD e FI dimenticano che sono stati proprio loro a mandare al potere gli “irresponsabili” votando una legge elettorale assolutamente impraticabile e antidemocratica perché pensata per escludere qualcuno dalla stanza dei bottoni e non per rinnovare l’esecutivo. Il contratto di governo proposto da Di Mario e accettato da Salvini non era nei piani di nessuno, ed è nato dalla necessità di non tornare al voto proprio con quella legge, e per di più in piena estate. Inoltre le forze politiche si erano dichiarate contrarie ad un eventuale governo tecnico necessariamente limitato nei poteri e nella durata.
E così Mattarella ha dovuto prendere atto della situazione e conferire l’incarico a Conte.
Ma PD e FI sono responsabili soprattutto degli avvenimenti a monte di quelli dei nostri giorni perché hanno votato e sostenuto Monti, la cui politica recessiva ha danneggiato l’economia e aumentato il “Debito” provocando l’inizio del malcontento e del conseguente caos.
Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

Leave a Comment