DE PISCOPO, E IL SUO BLUES, IN CONCERTO A GAZZADA (VA)

di REDAZIONE

“Dal blues al jazz con andamento lento”: questo il programma del viaggio musicale che Tullio de Piscopo e la sua band faranno sabato 7 luglio alle 21.00 per il settimo concerto di “Musica in villa”, la rassegna estiva ospitata da Villa Cagnola a Gazzada Schianno (Varese). Il concerto è organizzato dalla Pro Loco di Gazzada con il contributo della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate. De Piscopo, voce, oltre che batteria e percussione, sarà accompagnato da Fabio Visocchi al pianoforte e tastiere, Gianluca Silvestri alla chitarra, Cesare Pizzetti al contrabbasso e basso elettrico, Matteo Mammolo Mammoliti alle percussioni. Nel concerto, De Piscopo ripercorrerà la sua carriera con brani per sola batteria, ossia gli storici assoli come Melodic Drum, altri suonati con l’Hang, uno strumento di estrazione orientale, poi i Groovie tratti dai Pionieri del Blues, inoltre intramontabili pagine musicali di standard jazzistici. Non mancheranno brani di grande successo dal suo repertorio pop che restituisce l’atmosfera dei caldi suoni del Mediterraneo e dei vicoli di Napoli.

«Musica in Villa è una manifestazione di riferimento per il territorio -dice il presidente della Bcc Roberto Scazzosi-; come banca locale abbiamo deciso anche quest’anno di collaborare con la Pro Loco per una rassegna di altissimo livello che è sempre in grado di offrire al pubblico artisti di fama internazionale».

De Piscopo, nato a Napoli il 24 febbraio 1946, è cresciuto in una famiglia di percussionisti. Era quasi scritto nel destino, quindi, che diventasse il batterista più ricercato negli studi di registrazione italiani, non solo per il jazz, ma anche per la musica leggera (Celentano, Mina, Jannacci, Vanoni, Vecchioni, De Andrè, Gaber, Modugno, New Trolls, Franco Battiato e tanti altri). Nello stesso anno inizia la collaborazione con il grande Astor Piazzolla con il quale incide “Libertango” seguito poi da “Summit” con Gerry Mulligan e Astor Piazzolla. Nel 1980 compie una tournée con Severino Gazzelloni all’insegna del flauto danzante. Nel 1992 per la stagione del Bicentenario del Gran Teatro La Fenice di Venezia, De Piscopo ha tenuto due concerti presentando “Drum Contest” per batteria e percussioni e la Pic Nic Suite di Claude Bolling con Roberto Fabbriciani, Massimiliano Damerini, Max Moriconi e Massimo Scattolin.

Attualmente insegna batteria presso la Nuova Accademia di Musica Moderna a Milano. Dal 2007 è direttore artistico del Festival Sorrento Jazz.

L’ingresso intero è di € 15, ridotti € 10. Il concerto si terrà anche in caso di maltempo.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

Leave a Comment