DE LUCA: colpa degli austroungarici, cioè i veneti, se i campani vivono 4 anni di meno. ZAIA: MA CHE DICE!? I cittadini sono vittime della loro classe dirigente!

zaia2

di LUCA ZAIA – “Quando leggo del presidente della Campania che parla degli austroungarici del Nord “accusandoli” del fatto che vivono quattro anni di più dei campani… beh. non sarà colpa dei Veneti! Se io fossi un cittadino campano andrei a chiedere nei Palazzi perché vivo quattro anni di meno. Le prime vittime sono i cittadini campani, vittime della classe dirigente che hanno avuto. Non posso accettare che questa gente, cioè gli amministratori, vogliano l’equa condivisione del malessere. Se cioè tu amministri male, vuoi trascinare in questo modo sbagliato di amministrare  tutti i cittadini, imponendo l’equa condivisione del malessere. Io invece dico: andiamo a punire chi non ha fatto bene la gestione della sanità e fa riportare nelle statistiche regionali che si vive quattro anni meno che in Veneto. Siccome noi non abbiamo più possibilità di loro, vuol dire che qualcuno ha amministrato male quei soldi. Se io, in Veneto, apro gli ospedali di notte per fare le radiografie, per fare le tac, voglio capire perché in Campania non si aprono di notte! Perché non mi risulta abbiano meno dipendenti di noi, mi risulta, ne hanno di più. E’ questa la tragedia!”.
[Radio Cortina, 13 dicembre 2016]

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

9 Comments

  1. Fil de fer says:

    I Campani vivono di meno perché hanno una sanità che è gestita da cani.
    Infatti, qui a Verona abbiamo gli ospedali pieni di campani che vengono a farsi operare o curare,
    P E R C H E ?????????????????????

    wsm

  2. michelelfre says:

    Grande De Luca….. ma dove vai senza i nostri 《sghei 》

  3. LUCANO says:

    quelli del Sud ci criticano, ci giudicano dannosi per loro, MA NON CI VOGLIONO LASCIARE……
    noooo Le garantisco… andate via pure… fate quello che volete… ad oggi gli unici ad avere davvero lottato per la fine dell’unità sono i lucani all’inizio e i siciliani dopo la guerra…. da voi solo parole

  4. steyr says:

    Austroungarici i Veneti?. Bene, così almeno non ci considerano neppure italiani e pertanto non avrebbero nulla da dire se ce ne andassimo per conto nostro.

  5. Venetian guy says:

    i campani vivono 4 anni di meno perchè evadono e truffano lo stato e le sue istituzioni 4 volte di più!!

    • Stefania says:

      vivono meno perché sono amministrati male. chi ha più soldi illeciti in tasca ha anche maggiori possibilità di far fronte a maggiori spese sanitarie. i cittadini comuni neanche per sogno, da nord a sud!

  6. Giancarlo says:

    Come non essere d’accordo con ZAIA.
    Sono sempre stati i politici del sud italia ha tenere il sud sottosviluppato.
    Se tutti i miliardi che in 70 anni abbiamo inviato al sud fossero stati spesi in infrastrutture, ammodernamento di vari settori, specie museali, archeologici, turistici, agricoli con centri di racconta moderni e meccanizzati con celle frigorifere all’altezza e raccordi ferroviari come si deve e navi frigo per poter portare i nostri prodotti in tutta europa etc..etc..etc…… oggi il sud italia avrebbe un PIL pari se non superiore al Nord e lo dico da Veneto questo !!!
    Ma, non è stato così e continua a non essere così. Leggere quello che dice il De Luca non solo fa piangere ma fa venire una rabbia bestiale perché è la prova provata che a loro, ai politici del sud interessa solo ricevere soldi e poi mangiarseli come hanno fatto sino a ieri sera. Allora ci capisce benissimo perché questo paese o va verso un nuovo assetto federale o sarà la fine di ogni italia, cioè di tutti e di tutte le regioni. Ci arriviamo a capire o no ????
    Il controllo istituzionale deve essere doppio e per esserlo ci vuole un’italia federale.
    Adesso i controlli avvengono tramite la magistratura. Come fanno i politici a darsi vicendevolmente la zappa sui piedi ???? I ladri o i corrotti dovrebbero essere prima scoperti ed allontanati dai partiti e poi interviene la magistratura, Oggi continua ad accadere il contrario e non è normale questo.
    Capisco che i partiti abbiano tradito le loro vere funzioni e con esse i loro “simpatizzanti” ma alle prossime elezioni avremo delle grosse sorprese se così si potranno chiamare.
    O gli astenuti diventeranno incredibilmente numerosi.
    O solo un paio di partiti riceveranno voti mentre tutti gli altri o scopariranno o saranno drasticamente ridimenzionati e tra questi anche il PD, residuo politico della prima repubblica e salvatosi per tutti i trasformismi compiuti e l’aiuto di una parte della magistratura.
    Tutto finisce, persino l’inimmaginabile.
    WSM

  7. Castagno 12 says:

    Non è proprio il caso di fare delle polemiche inutili.
    Mi limito a segnalare che nella loro statistica, Campani & Dintorni non hanno preso in considerzione i morti ammazzati e i danni provocati all’organismo dal’assunzione del glutine e dei grassi.
    Sarebbe assurdo perdere del tempo per analizzare e confrontare abitudini, cultura, ALIMENTAZIONE, organizzazione sociale ecc. che differenziano IN MODO FONDAMENTALE le popolazioni autoctone del Nord e del Sud italia.
    Il buon senso, gl’interessi e LE ASPIRAZIONI delle due zone suggeriscono, o meglio, IMPONGONO di seguire il CIVILISSIMO esempio delle Repubbliche Ceka e Slovacca.
    La loro separazione è stata anche APPROVATA E BENEDETTA DAL PONTEFICE.
    Purtroppo LO STATO DEL VATICANO costituisce un forte ostacolo per detta realizzazione: non vorrebbe perdere una grossa fetta di territorio sul quale esercita la sua ingerenza.
    Per realizzare questa OPERA BUONA – PER TUTT I- dovrebbero attivarsi seriamente e concretamente i RESIDENTI AL NORD, perchè quelli del Sud ci criticano, ci giudicano dannosi per loro, MA NON CI VOGLIONO LASCIARE.
    Purtroppo le nostre speranze sono riposte esclusivamente nelle POPOLAZIONI DEL NORD, PER IL MOMENTO SONNOLENTE.

Leave a Comment