Dambruoso: Facebook “agenzia viaggi” per il traffico di esseri umani

di ELSA FARINELLICOMPUTER

“Innumerevoli trafficanti di esseri umani offrono viaggi della speranza anche sui social network a partire da Facebook. Questo è quanto emerge dall’ultimo report ufficiale di Europol. La collaborazione di tutti i Paesi Ue diventa determinante non solo per il piano di accoglienza in corso di preparazione al vertice di oggi a Parigi ma anche per un’efficace contrasto della tratta di esseri umani”. Lo dichiara in una nota Stefano Dambruoso, magistrato esperto di terrorismo internazionale, Questore della Camera per Scelta Civica. “Occorre – aggiunge – contrastare questo fenomeno con fermezza e determinazione e la collaborazione di tutti i Paesi dell’Unione Europea. Un giro di affari di milioni di euro gestito da organizzazioni criminali capillari e fluide di varia provenienza: filippini, tunisini, rumeni, egiziani. Il web si conferma uno strumento fondamentale per l’ISIS ed occorre pertanto che i rappresentanti dei Paesi europei e di quelli che si affacciano sul Mediterraneo si impegnino nel far rispettare il protocollo alla convenzione delle Nazioni Unite contro la criminalità organizzata transnazionale, estendendolo al web. L’Unione Europea dimostri di esserci, imponendo l’applicazione delle leggi transnazionali con fermezza nei confronti di chi delinque, facendo rispettare la legalità”, conclude Dambruoso.

Print Friendly

Articoli Recenti

Lascia un Commento