Dalla Fornero alla Cirinnà

fornero6di MARCELLO RICCI – Le  gesta della Fornero sono note, è la madre non amata degli esodati. Alla Cirinnà si deve la legge che consentirà le adozioni agli omosessuali. In Parlamento non è ancora stata approvata, ma lo sarà . Già nell’antica incivile Roma i senatori costrinsero le mogli per conservare il laticlavio, a soddisfare le voglie sessuali  delle truppe accampate all’Argentina. Imperava Caligola. Il parlamento approverà, non rischierà lo scioglimento. Impera Renzi. E’ dall’ Europa che parte l’ impulso  per diffondere la Teoria del Gender. Il movimento LGBT (lesbiche, gay, bisessuali e transessuali) se ne è fatto portavoce, vuole cancellare le differenze biologiche dei generi per “confondere” la mente dei bambini, sfruttando le scuole per indottrinarli ad abbandonare la propria identità sessuale in favore di un genere “indefinito”, proteiforme, reversibile.

Il Ministero dell’Istruzione ha preso posizione, ha smentito questa teoria e ha detto che “nell’ambito delle proprie competenze, che gli alunni devono essere educati alla lotta ad ogni tipo di discriminazione, e al rispetto della persona e delle differenze senza alcuna discriminazione. Nella circolare viene inoltre espressamente citato l’orientamento sessuale tra le discriminazioni richiamate dalle norme comunitarie. E’ giusto rispettare i diversi orientamenti sessuali, sempre esistiti.  Saffo, Socrate , Platone ne sono solo alcuni esempi, l’omosessualità è ancora oggi molto diffusa, ma negare che si nasce uomo e donna,  è follia o bassa strumentale menzogna. L’anatomia è precisa, pene e testicoli, vulva, vagina, ovaie e utero (garantiscono la perpetuazione della specie).  Le persone omosessuali meritano il massimo rispetto, ma non possono pretendere di allevare bambini adottati non generati. Vivono insieme sono una coppia , non una famiglia . Questo è il punto. L’infanzia e l’età evolutiva hanno necessità di un padre e una madre, non di due padri o due madri. Ricordino che l’islam  avanza e verso l’omosessualità non ha molta comprensione anche se i profeti del gender guardano agli islamici con simpatia. Per avallare la legge  Cirinnà dovrà essere modificata anche la Costituzione. Comunque si voglia vedere la cosa, è una priorità  in un momento che il Paese è in grave difficoltà per il lavoro, la depressione economica, per i malanni delle banche e per l’ invasioni di migranti che procede giorno dopo giorno con ritmo progressivo e ingravescente. Appunto. Può essere il tema sensibile delle adozioni un polverone idoneo a distrarre l’attenzione dai gravissimi problemi economici e di sicurezza cha il Paese ha e che questo governo non è in grado di affrontare?  Assurdo in tempi di profonda crisi agitare pretestuosi diritti bloccando il parlamento su una discussione delicata che tranquillamente può essere rinviata. Forse al presidente fantoccio Renzi, serve per sopravvivere aprire un dibattito sentito  dal popolo , ma che lui usa per all’allontanare l’attenzione dai gravi problemi che affiggono il Paese e che non è in grado di affrontare.

Print Friendly

Recent Posts

Leave a Comment