Dalla cultura De SINISTRA alla cultura SOVRANISTA…. Se la Fedeli può fare il ministro della Pubblica Istruzione, Salvini può fare il premier.

La vicepresidente del Senato, Valeria Fedeli, al suo arrivo alla riunione della direzione nazionale del Partito Democratico. Roma, 21 settembre 2015. ANSA/ CLAUDIO PERI

Hanno scritto su Facebook…

PUBBLICA (D)ISTRUZIONE: MAI TOCCATO UN PUNTO COSì BASSO – Scusate, ma ci hanno rotto i marroni per mesi con il diploma del Trota e con il tunnel della Gelmini, e, adesso, invece, va bene che la ministra della pubblica istruzione abbia vantato di avere una laurea e un diploma di maturità, che non ha?

Nulla contro il fatto che abbia alle spalle studi assai modesti, ovviamente, se ciò fosse segno di saggezza umana, guadagnata sul campo, e non fosse accompagnato da pompose dichiarazioni di possesso di titoli di studio inesistenti, subito seguite da pubbliche smentite.

SINISTRI DI TUTTO IL MONDO ITALIOTA, dove siete? Vi va bene così? La Fedeli sulla scrivania che fu di DE SANCTIS, GENTILE e DE MAURO … Confronto annichilente, ma, già, la cultura è DE SINISTRA, e si vede … Ma il coacervo CGIL/PD può permettersi tutto in questo disgraziato paese? Ahi serva Italia, di dolore ostello, non donna di provincia, ma bordello.

Se la Fedeli  fa il ministro della pubblica istruzione, di per sé, dal punto di vista della formazione culturale, non ci sono più obiezioni perché Salvini non possa fare il premier. E questo è un bel problema.
PS. Anzi, potrebbero persino palleggiarsi il medesimo spin doctor; e questo è un secondo problema.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

One Comment

  1. Ric says:

    Allora la fisioniomica finalmente assurge come identificativo e classifica diritti e pertinenze .
    Ecco perché vedo così tante barbe troneggiare sui volti della gente che piace ;
    alla moda per darsi tono e comunicare ciò che all’intelletto manca .
    Sono le istantanee della scala valoriale Italicaz , patentati di sistema per cablati ad essere buoni sudditi pagatori di gabelle ad libitum senza reale riscontro di pertinenza . invece pagata bene dal mondo del lavoro privato , unico che conta realmente e che riconosce valore a chi lo fornisce . Capacitá autodidatta di studio su testi che insegnano di autori di livello qualitativo. Quindi peccato che a conti fatti l’autididatta è molto meglio del laureato in quanto garanzia di capacità , che è quello standard che comprende passione , entusiasmo motivazione e piacere , interesse profondo di chi studia senza la costrizione delle forche caudine della sciocca scuola pubblica , predona di futuro e di libertà .
    Invece complimenti per la foto della ministra che non necessita di alcun commento tanto basta a farci capire il succo del ragionamento e a tenere lontani i bambini dalla scuola pubblica Italicaz .

Leave a Comment