Dal Compagno G. a Scajola l’Italia non smette di essere vergognosa

di PONGO

Sarà che causa motivi familiari (mi riferisco alla  mia “quasi moglie” scozzese) ho frequenti  contatti con gente di zone europee a nord  per cui vengo spesso (non io personalmente ma l’Italia)  deriso per le assurdità anche criminali che avvengono nel nostro bel Paese, dicevo sarà per questa ragione ma negli ultimi giorni sento particolarmente pesanti  situazioni insostenibili. Scajola, il caro Claudio Scajola, ex-sindaco Dc di Imperia e poi in Forza Italia, più volte ex-ministro e altro, condannato e prosciolto ripetutamente, con quella sua faccia da prete ambiguo e falso come Giuda, ce lo ritroviamo ora a Regina Coeli mentre Berlusconi dice che è assurdo e umiliante mettere in carcere una persona che ha fatto il ministro dell’interno solo perché ha aiutato a trasferire un amico latitante.

Ma vi rendete conto?! L’amico è Amedeo Matacena, condannato per concorso esterno in associazione mafiosa. E trascuro i tanti altri aspetti della questione  che han portato all’arresto di Scajola compreso l’arresto della moglie di Matacena, Chiara Rizzo a stretto contatto con Scajola per interessi di lui. Stesse considerazioni di  Berlusconi che giustifica e assolve Scajola con  Marcello Dell’Utri, anch’ egli condannato a 7 anni per concorso esterno in associazione mafiosa, condanna confermata venerdi scorso ma quando ormai da tempo Dell’Utri si trova a Beirut con un finale che sarà tutto da verificare e che magari non avverrà.

Spesso amici che sento dalla Scozia e da qualche altro angolo d’Europa e del mondo mi chiedono come mai un delinquente e pregiudicato può condurre la campagna elettorale del suo partito, essere in Tv ogni giorno, giudicare e criticare gli altri e sentirsi pure dalla parte della ragione. Sinceramente non so cosa rispondere e l’unica giustificazione, valida solo in Italia, è che si chiama Silvio Berlusconi.  E tu Greg, caro Primo Greganti che 21 anni fa mettevo in rima nelle mie canzoncine satiriche nei programmi di Funari, ridendoci  su amaramente? La sua è una bella storia molto comunista, nato nelle Marche e giunto a Torino da ragazzino, poi operaio della Fiat. Il tutto iniziò così ma fini con una condanna per finanziamento illecito al suo partito. Ma perché mai a facce di m… del genere, condannate ai tempi di Tangentopoli viene poi permesso di assumere posizioni di estremo rilievo nell’organizzazione degli appalti per l’Expo, dove tutto il mondo ci osserva? Non solo nell’ Expo, anche nella Sanità! Da Greg ed altri,una vera associazione a delinquere con tangenti versate e incassate nella più totale tranquillità.

Voi assumereste Toto Riina per un incarico di fiducia o Callisto Tanzi per una grossa gestione finanziaria? Ma il nostro è un Paese straordinario e come dicevo, da amici e parenti di Paesi esteri ricevo domande su come mai da noi possano accadere queste cose. Scajola, Greg, Dell’Utri, Berlusconi ed altre migliaia di delinquenti, vi ringraziamo per queste dosi enormi di vergogna che dobbiamo mandare giù e  per tenere l’Italia perennemente bloccata nel suo sviluppo.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

4 Comments

  1. U.nione K.onfederale C.isalpina says:

    … A SUA INSAPUTA ! …

  2. braveheart says:

    Il problema e’ come fanno a votare ancora Berlusconi e la sua gang…che prendono ancora il 20%….e i partiti come Legga nodde che si allea con i collettibianchi della mafia..

  3. lory says:

    loro rubano si ingrassano all’ombra del tricolore al popolino propinano le partite di calcio,le gambe della Belen,e la seriosa parata degli alpini, robe da matti !!!!!!!!!!!!!!!

Leave a Comment