Prelievo forzoso di solidarietà da questa busta paga. E la Lega sta zitta

di CRISTINA MALAGUTIfornero6

Con una mano dà (gli spiccioli) con l’altra prende (ruba), il prestigiatore Renzi si fa bello con i soldi degli altri e annuncia lo stra-abusato bonus bebé: uno specchietto per le allodole che ciclicamente viene lanciato in pompa magna dai governi italiani. Tutti. E non è un caso che il Matteo nazionale abbia “usato” il salotto buono di Barbara d’Urso per il suo clamoroso annuncio. Sicuro che lo avrebbero visto in tanti. Bravo. Bis. Complimenti all’illusionista che ha fatto del marketing politico la sua bandiera.
La farsa del bonus bebé e la “rapina” in busta paga – Renzi però si è guardato bene dal ricordare che per 80 euro di contentino sociale dal mese di ottobre, dalle buste paga dei pochi lavoratori in regola rimasti in Italia, usciranno cifre ben più consistenti. Da ottobre e per i mesi a venire. E anche per quelli passati, visto che il provvedimento (dell’amata Fornero, che però il premier non ha mai cancellato e la Cassazione si guarda bene dal decretare illegittimo) ha valore retroattivo per tutto il 2014. Si tratta del contributo forzoso di solidarietà, nota dolente che solo “l’Indipendenza nuova” (http://www.lindipendenzanuova.com/prelievo-forzoso-05-stipendio-effetto-riforma-fornero/) e pochi altri giornali hanno denunciato. Una vera “rapina” prelevata direttamente alla fonte che lavoratori e imprenditori non saranno in grado nemmeno di evadere e che servirà a finanziare gli ammortizzatori sociali di cassintegrati che senza quei soldi non avrebbero diritto di percepire alcun ammortizzatore sociale.

E’ il gioco delle tre tavolette, dove a perdere sono sempre i cittadini. Mentre per la maggior parte dei media nazionali “l’operazione famiglia” è “la buona notizia” del giorno. E in effetti sembra quasi sensazionale: non hai lavoro? Fai un figlio che lo Stato ti paga. Come se bastassero 80 euro al mese per tre anni a crescere un figlio. Quando non si sa cosa fare in questo Paese si lanciano gli incentivi alle nascite. Magari quelle extracomunitarie. E quando i soldi mancano la ragioneria generale dello stato non esita ad accusare padri e madri di famiglia di aver truffato lo Stato con la riscossione di un bonus non dovuto (è successo nel 2006, in seguito al provvedimento del governo Berlusconi Ter).

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

7 Comments

  1. Gnaus says:

    E la Lega sta zitta. E voi cosa dite? Un articoletto su questo sito?

  2. Marcaurelio says:

    Ho abbracciato la politica di Renzi perchè è il più accreditato tra gli eredi del cavaliere…
    Ha addirittura più carisma e poi è un democristiano vero come me e non è un comunista.
    Ripongo in lui grande fiducia ..
    E’ l’unico che può farci uscire dal pantano in cui siamo caduti..
    Renzi è un vincente e lo dimostrerà, se lo debbono mettere in testa tutti i neo liberali o liberali di questo paese. Lui ci farà uscire dalla crisi alla faccia degli uccelli del malaugurio

    • Bortolo says:

      AHAHAHAHAHAHAHAHAHAH

    • Riccardo Pozzi says:

      Oddio Marcaurelio… non mi diventare convinto… conserva un po’ di sano orrore della politica annunciata.
      Il mentore di Renzi, Farinetti, ha detto che raddoppiare le esportazioni è difficile ma dimezzare i forestali è impossibile. Dove vuoi annà….

  3. Riccardo Pozzi says:

    Eliminazione del sostituto d’imposta e in pochi mesi tutto va al posto giusto, ci pensano i lavoratori dipendenti a fare la rivoluzione liberista e a mettere una pietra alla questione settentrionale. Tutto in un colpo solo.

  4. Giuseppe Siano says:

    Salve
    Renzi è un democristiano infiltrato nel PD, con il compito di distruggerlo, come Hollande sta facendo in Francia con il partito socialista.
    Purtroppo i compagnuzzi NON si rendono conto della situazione sopratutto il compagnuzzo minimo d’alema.
    E anche se dovessero rendersi conto scelgono eroicamente la “disciplina di partito”, per NON perdere i loro privilegi da vigliacchi quali TUTTI sono.

  5. Albert Nextein says:

    Chi paga questi regali?
    Renzi si sta specializzando in elemosine a spese della comunità.
    Siamo al top della redistribuzione forzosa del reddito.
    E’ la strada sbagliata e comporta sempre più confusione e burocrazia.

    Sarebbe sufficiente lasciarli, i soldi, in tasca alla gente , tramite riduzioni imponenti delle tasse ed eguali riduzioni della spesa pubblica.
    Semplificando un sistema fiscale predatorio e confuso, e snellendo ogni settore pubblico tramite privatizzazioni massicce.

    Ma Renzi è un catto-socialista.
    E queste sono cose da liberali seri.

Leave a Comment