Crolla la fiducia consumatori, non c’è luce in fondo al tunnel Italia

consumi non cresconoI dati Istat mostrano che “anche a giugno si conferma la progressiva perdita di fiducia tanto delle famiglie quanto degli imprenditori”. Lo afferma l’Ufficio Studi di Confcommercio, spiegando che “l’inizio del trend decrescente si puo’ collocare nel secondo quarto dello scorso anno per i consumatori e alla fine del 2017 per gli operatori economici. Non e’ quindi fenomeno nuovo, ne’ puo’ essere semplicisticamente collegato a questioni mediatiche o ad accidentali eventi della politica corrente”.
D’altra parte, spiega Confcommercio, “e’ evidente che in giugno il peggioramento della fiducia delle famiglie sia particolarmente grave per la componente legata alle prospettive future, la parte piu’ impattante sui comportamenti d’acquisto.

Sul versante delle imprese, in un quadro complessivamente fragile, tiene l’area del turismo e il commercio al dettaglio recupera i livelli di fiducia di marzo, verosimilmente in conseguenza di aspettative favorevoli per la prossima stagione dei saldi”. In generale, conclude, “i climi di fiducia rilevati per l’Italia sono coerenti con quelli rilevati nel resto dell’Europa, ma il comune deterioramento non puo’ confortare visto che aumenta in generale la probabilita’ di rallentamento di tutto il sistema economico continentale.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

One Comment

  1. caterina says:

    è il sistema valoriale che è andato in frantumi sotto la spinta esclusivamente di una visione economica che si occupa solo dell’aspetto consumistico e ha trascurato, direi quasi annullato il senso di appartenenza ad una comunità umana che viveva in una dinamica di valori che via via si sono persi per la persistente esclusione di una partecipazione attiva dei soggetti che ne facevano parte…pensiamo a come nacquero i comuni, a tutto quello che riuscirono a fare nel costruire l’assetto del nostro territorio, fisico e umano… tutto ciò è scomparso per l’asfissiante sovrastruttura centralista e la farraginosa mole di procedure e scartoffie che dilazionando a tempi infiniti ogni iniziativa esaspera fino ad annullare ogni iniziale e naturale entusiasmo fiaccandolo e disperdendo l’energia che genera partecipazione e orgoglio di appartenenza. .

Leave a Comment