Crisi: Iva in pesante calo. E lo Stato ladro che farà adesso?

di REDAZIONE

E’ in profondo calo l’Iva che nei primi 5 mesi, evidenzia il Dipartimento delle Entrate, mostra una flessione del 6,8%. L’andamento dipende dal calo della componente relativa agli scambi interni (-3,6%) e in misura piu’ marcata, di quella relativa all’import da Paesi extra Ue (-22,4%). Cio’ e’ dovuto alla crisi. Il segno meno viene registrato anche per l’imposta di registro (-8,7%), quella ipotecaria (-6,7%) e i diritti catastali e di scritturato (-9,6%) che “risentono della congiuntura sfavorevole del mercato delle compravendite immobiliari” .E così lo Stato ladro si ritrova con meno risorse del previsto, aspettiamoci altre spremiture…

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

7 Comments

  1. Roberto Porcù says:

    La Serenissima Repubblica di Venezia è stata distrutta da Napoleone non perché lui fosse il più forte, ma perché a Venezia c’erano i capi più inetti.
    Pensate che i più inetti in assoluto, che perseguirono ad oltranza la neutralità disarmata, si chiamavano Savi e chissà se questo lo sapeva Napolitano quando nominò i Saggi?
    Anche Bisanzio divenne Istambul per la pusillanimità dei suoi capi.
    Con i politici del ruba e tira a campare che l’Italia si ritrova, l’esito è più che certo.
    Sta per aprirsi la caccia.

  2. valter ottello says:

    keffà … ? PUGNETTE … le cosi dette ” seghe ” in gergo poplare sia maskile ke femminile …..

  3. Ernesto Furioso says:

    Voglio vedere la troika imporre all’italia di licenziare 1.000.000 di dipendenti pubblici,il taglio dello stipendio del 30/40% ai rimanenti…..
    e vedere di nascosto l’effetto che fà.

  4. Stefano Nobile says:

    è giunta l’ora di non pagare più un cazzo.
    Ci hanno spremuti come limoni, senza risolvere alcunché.
    Dicevano “Non possiamo abbassare le tasse” quando invece avrebbero dovuto tagliarle selvaggiamente.
    Adesso buon divertimento, cari stronzi di politici.

  5. Dan says:

    Recupereranno l’iva direttamente da noi del resto quali segnali hanno ricevuto che dovrebbero portarli a supporre che questa volta non pagheremo ?

  6. Maurizio says:

    Ormai il default è magari rinviabile ma inevitabile. Mi auguro solo che il libro si chiuda sotto la zampa del leone per evitare sofferenze peggiori. E’ il momento.

  7. Albert Nextein says:

    Ottima notizia.
    Attendo i numeri dell’imu e dell’irpef.

Leave a Comment