Crisi immobiliare, una via d’uscita: l’affitto con patto di riscatto

di GIORGIO CALABRESI

La crisi economica ha colpito pesantemente  il mercato immobiliare e cosi nel settore ci si inventa una via d’uscita: la locazione con patto di riscatto, una soluzione che permette ai costruttori di far cassa con le nuove case rimaste invendute e alle giovani coppie di trovare unabitazione senza affrontare limpegno di un mutuo. A segnalare la novita, che starebbe richiamando anche lattenzione di quei privati che non riescono a vendere il proprio immobile e devono fronteggiare i maggiori costi dellImu, e una indagine compiuta da Solo Affitti tra i suoi 310 affiliati in Italia. Il meccanismo attuato non e complesso. In pratica si tratta di un normale contratto di locazione accompagnato da una scrittura privata, regolarmente registrata, con cui il locatore concede al locatario un diritto di opzione per lacquisto dellimmobile locato, accettando di considerare, in tutto o in parte, i canoni di locazione fino a quel momento ricevuti a titolo di acconto sul prezzo di vendita prefissato. Il conduttore puo decidere se acquistare limmobile entro 4 anni e deve poi comunicare al proprietario lesercizio del diritto di opzione. Entro 60 giorni dal ricevimento della raccomandata le parti dovranno procedere alla stipula del contratto definitivo di compravendita presso un notaio scelto dal conduttore. Tuttavia se questultimo decidesse di non esercitare il diritto di opzione entro il termine concordato, il contratto di locazione proseguira fino alla scadenza.

E una formula vantaggiosa sia per il locatore, che non e riuscito a vendere immediatamente lappartamento, sia per il locatario che al momento non ha i requisiti sufficienti per ottenere un mutuo, spiega Silvia Spronelli, presidente di Solo Affitti. Il primo mettera a reddito limmobile rinviandone leventuale vendita di un massimo di 4 anni, il secondo entrera subito in possesso della casa, iniziandola a pagare con i canoni daffitto riservandosi il perfezionamento dellacquisto in un secondo momento. E quello che e accaduto a Forli dove Simone Righi, titolare di unagenzia, ha spiegato di aver stipulato con una societa costruttrice un accordo di esclusiva per lofferta di appartamenti secondo lo schema della locazione con patto di riscatto.

 

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

One Comment

  1. Santo says:

    La via d’ uscita per la crisi immobiliare è solo una: abolizione totale dell’ ici e dell’ imu su tutti gli immobili. E’ incostituzionale una tassa che colpisce il capitale per il solo fatto di averlo, in quanto e’ un risparmio accantonato che dovrebbe (anzi deve in quanto lo dice la Costituzione) essere tutelato in tutte le sue forma. E’ poi delinquenziale e stalonazista applicare un tributo monetario (cioe’ in euro sonanti) in proporzione al valore dell’ immobile anche se il propretario di immobile non ha alcuna fonte di reddito o risparmiio in banca, significa metterlo in mano agli usurai o manmdarlo a rubare o metterlo nelle fauci di equitaklia (e Beffera gode ) ; il prof. Monti a quanto pare in materia di immobili non se ne intende minimamente e si e’ fatto fottere dai ladri di immobili (probabilmente fioraggiati dalle gro sse immobiliari) che anno confeziona5to l’ imu.
    L’ imu o l’ ici per finanziare” iopere pubbliche” inutili e irrazionali non ha ragione di esistere.
    Buon anno a tutti , anche al prof. Monti sperando che qualche giorno di vacanza lo distolgano dal letargo intellettuale e gli permettano di tornare alla ragione.

Leave a Comment