Crisi, Bergamo: paga gli stipendi ma non i contributi, assolto

di REDAZIONE

Un imprenditore bergamasco che, per due anni, aveva pagato gli stipendi ai propri dipendenti, ma non i relativi contributi, è stato assolto oggi dal tribunale di Bergamo perchè «il fatto non costituisce reato». L’uomo si è difeso sostenendo che per la crisi gli erano rimasti pochi soldi e di aver voluto garantire la paga ai propri operai. All’imprenditore, che da gennaio 2010 a dicembre 2011 l’imprenditore, non aveva versato circa 130 mila euro di contributi, era stato recentemente recapitato un decreto penale da 30 mila euro. L’uomo, sessantenne, operante nel settore edile e abitante a Castel Rozzone, si era opposto e la vicenda era finita in Tribunale.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

Leave a Comment