Crisi delle aziende: la cassa integrazione sfonderà il miliardo di ore

di REDAZIONE

Si fa piu’ pesante il bilancio delle crisi aziendali e delle richieste di cassa integrazione, con un trend che portera’ il 2012 a sfondare quota 1 miliardo di ore.  Da inizio anno ad ottobre, sono ormai circa 900 milioni le ore di cassa integrazione che vedono coinvolti 510 mila lavoratori a zero ore per un taglio del reddito, al netto delle tasse, di 3,4 miliardi di euro, pari a 6.700 euro per ogni singolo lavoratore. Lo rileva l’Osservatorio Cig della Cgil nel rapporto di ottobre elaborato sulla base dei dati Inps. Nel solo mese di ottobre, le ore di cig hanno superato quota 100, marcando il terzo peggior mese dell’anno nel segno di un ”declino iniziato con l’esplosione della crisi – osserva il segretario confederale della Cgil, Elena Lattuada – e acuito da scelte di austerita’ e rigore contro cui ci mobilitiamo, in Italia e in tutta Europa, il 14 novembre in occasione della giornata di azione indetta dalla Confederazione europea dei sindacati”.
Il rapporto della Cgil segnala come la richiesta di cassa nei primi dieci mesi dell’anno abbia segnato un incremento del 10,16% rispetto allo stesso periodo del 2011, per un totale pari a 895.876.683. L’ incidenza delle ore di cig per lavoratore occupato nel settore industriale da gennaio a ottobre e’ pari a 124 ore per addetto. Per il solo mese di ottobre, le ore di cig segnano un +19,26% rispetto al mese precedente. E se la cassa integrazione ordinaria (cigo) diminuisce a ottobre sul mese precedente(-4,81%), da inizio anno la cigo aumenta del 49,19% sui primi dieci mesi del 2011.La richiesta di ore per la cassa integrazione straordinaria (cigs) e’ cresciuta a ottobre del 63,69% su mese, mentre da inizio 2012 segna un -8,87% (”ma con riduzione in frenata”, si legge nel rapporto) sullo stesso periodo dello scorso anno. Infine la cassa integrazione in deroga (cigd) ha registrato a ottobre un +9,01% su settembre e
da inizio anno un +8,20% sul periodo gennaio-ottobre del 2011.
Considerando un ricorso medio alla cig, sono coinvolti da inizio anno 1.027.382 lavoratori in cigo, cigs e in cigd, mentre i lavoratori a zero ore sono 513.691. Continua cosi’ a calare il reddito per migliaia di cassintegrati: per i lavoratori parzialmente tutelati dalla cig, il taglio ammonta a oltre 3
miliardi e 400 milioni di euro, pari a 6.688 euro per ogni singolo lavoratore.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

One Comment

Leave a Comment