Covid 19. Sicurezza e Dpi: se i veterinari non esistono per il governo

</p

A causa del protrarsi dell’emergenza COVID-19 e per non pregiudicare le attività di tutela della salute pubblica Fnovi ha scritto al Ministero della Salute e al Dipartimento della Protezione Civile per richiedere che anche ai medici veterinari sia prevista la possibilità di approvvigionarsi di DPI come per tutte le professioni sanitarie.

Finora i medici veterinari – ha scritto il presidente Fnovi, Gaetano Penocchio – hanno fatto affidamento solo sulle proprie risorse oltre a metterle volontariamente a disposizione delle strutture ospedaliere.

La tutela della salute degli animali, anche per la prevenzione delle zoonosi e delle patologie stagionali, è considerata essenziale dalla Presidenza del Consiglio e deve quindi essere supportata per dare continuità di servizio ai cittadini rispettando le norme per la diffusione di COVID-19.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Coronavirus, pm Milano: "Indagine su case di riposo"

Articolo successivo

Boni: Lombardia davvero non poteva dichiarare Bergamo zona rossa? Ma Lazio e Sicilia invece ne hanno fatte...