Cota, il mutante con la mutanda verde. Pagata dai contribuenti

di TONTOLO

Le mutande verdi di Cota sono finite per sventolare su tutti i giornali (dato che le avrebbe fatte pagare ai contribuenti). Indipendentemente dai risvolti penali (absit iniuria verbis), è stata fatta inevitabile e facile ironia sul cromatismo celto-venetico (copyright di Bossi) con cui  il Cota avviluppa i suoi affetti più cari. Ove il vezzo dilagasse sarebbe interessante vedere il boom di boxer rossi, azzurri o tricolori, e conoscere gli imbarazzi cromatici nei guardaroba dei sommi vertici repubblicani. Cosa faranno tutti quelli che cambiano spesso casacca? Dovranno adattare l’intera mise?

La vicenda ha anche un divertente risvolto tutto interno ai capataz leghisti, presi fra canottiere e boxer: qualcuno ricorda anche che il Calderoli aveva iniziato la sua carriera con la robusta produzione letteraria di un libro titolato Mutate mutanda. Ne avrà regalata una copia autografata al Cota? É la quadratura del cerchio magico cominciato e finito in mutande?

Viste le più recenti acrobazie del giovin presidente, che nel giro di un paio di mesi si è lanciato in sperticati giuramenti di  eterna fedeltà  a Bossi, a Maroni e poi anche a Salvini, sarebbe poi per il Cota più appropriato parlare di mutante che di mutande.

 

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

19 Comments

  1. Bepe says:

    Heilà Tontolo, sei ricomparso? Ci volevano gli articoli sulle mutande dei feticisti della penna a risvegliarti? Certo che dovevi avere delle belle aspirazioni in Lega per avere il dente così avvelenato … ;-)))

  2. braveheart says:

    NON BASTANO I LAUTI COMPENSI AI CAPI LEGHISTI DI VIA BELLERIO, CI RUBANO ANCHE IL SANGUE ……..PEGGIO DEI SOCIALISTI E DEMOCRISTIANI DI 20 ANNI FA CHE ABBIAMO COMBATTUTO…….

  3. El Doge says:

    Che strano…avrebbe speso i preziosi soldi dei Contribuenti per un valore, VERGOGNOSO di 40€… (mutande-dentifricio e spazzolino)…in una Trasferta Americana,MA!!!..Le spese del Viaggio, invece?? Pagati di TASCA SUA..se non sapessi di essere nell’i-taglia di Mer…a della Cosca in Toga nera…direi che qualcosa non mi quadra….altre Inchieste politiche arriveranno all’orizzonte.
    A quando l’inchiesta a SALVINI per le Merendine Rubate alle Elementari….SVEGLIATEVI..che i Processi condotti da Terroni in Toga CONTINUERANNO!!!!…W la LEGA e Mai Moeare!!!

  4. raniero says:

    Deciomeridio sempre ladro è? E’ un purciaro come dicono a Roma va pe mutande verdi…Sempre zaraffa è o no?

  5. Cesira says:

    Che schifo…….anche i leghisti arraffoni come tutti.

  6. Deciomeridio says:

    Certo che tra un paio di mutande e 4 miliardi di euro del Monte De Paschi…..

  7. Loden Longafiga says:

    Mah!, vista la sua propensione per i capi color verdastro, oserei quasi quasi consigliargli uno dei miei loden inglesi, noti e sperimentati in tutto il mondo, che coprono perfettamente in ogni circostanza.
    N.B.: il marchio è registrato a Londra ed Oxford, ma è indossabile ovunque.

  8. Semiquinaria da sud est says:

    Facendo anch’io la tontola, dico che mi piacerebbe molto, dopo la magistrale descrizione, leggere anche il parere di Leonardo: così, tanto per divertirmi ancor più.
    Uno come quel Cota lì, che nulla ha a che spartire con le favolose e affilanti pietre coti di Pradalunga quanto forse con la molle crosta degli stracchini, che sente il bisogno di comprarsi mutande verdi per far credere di essere autonomista o addirittura indipendentista (cosa c’entra?), per poi collocarsele a contatto del culo, se non è un casin…ista è qualcosa di molto simile. Io me n’ero accorta fin da sùbito, a Torino, quando ancora era un arrampicatore dall’eloquio scivoloso, intento a far credere ai leghisti di essere un leghista e ai democristiani (allora CDU) di essere uno di loro, sapientemente infiltrato altrove. Le successive gesta hanno dimostrato chi fosse in realtà.

  9. dani says:

    Il salviniano Cota (salviniano perchè sostenitore di Salvini e perchè difeso a spada tratta da quest’ultimo in questa triste vicenda) a sentire i mezzi di comunicazione belleriani è solo l’ultimo di una serie di “martiri” inspiegabilmente “perseguitati” che vanno da Patelli a Lancini passando ovviamente per paròn Silvio.

    A proposito, le elezioni per il nuovo segretario del 7 sono state ribattezzate “consultazioni primarie”. In sostanza hanno pronto un piano B qualora Bossi dovesse prendere troppi voti. Qualora poi dovesse vincere i delegati al congresso una settimana dopo voterebbero Salvini ristabilendo i piani.

    Altro che Berlusconi, vadano i maroniti a candidarsi in Bulgaria.

    • Paolo says:

      Posizione molto costruttiva. (….)
      Ti prego di non mescolare Lancini con gli altri.
      Quanto a Cota, Salvini in questo momento non può far altro che difenderlo, ovviamente.
      Dopo di che, altrettanto ovviamente, sono il primo a pensare che certi comportamenti, se anche fossero dimostrati non illegali, certamente sarebbero poco leghisti.
      Francamente, sono più portato a pensare che si tratti di sviste vere e proprie, che non di malversazioni: gli importi sono irrilevanti , ridicoli.
      Si tratta in media di cifre molto inferiori a quelle che qualunque azienda liquida forfettariamente a dipendenti in trasferta, senza chiedere pezze giustificative di sorta.
      Quello che sto cercando di affermare è questo semplice concetto: se le accuse fossero fondate, saremmo di fronte a un fenomeno di delirante stupidità collettiva, perché quelli posti in essere sono comportamenti da rubagalline alle prime armi, furbi come bimbi di due anni, e che hanno congiurato per farsi beccare in flagrante.
      Attribuire tali doti di coglioneria a un intero consiglio regionale, mi sembra quantomeno audace.
      Credo quindi che tutta la faccenda sbollirà, non appena ottenuto lo scopo, il che a quanto pare sta puntualmente avvenendo.
      Se su questo giornale si parla delle mutande di Cota, e non della catastrofe amministrativa della Bresso, e di tutte le altre cosucce che i nostri nemici ci fanno ingoiare ogni giorno, siamo a posto !!
      Consiglierei infine di valutare il congresso della Lega per come andrà , e Salvini per quello che farà, evitando dietrologie profetiche.

      • vadavialcul says:

        Ma cosa vuoi che faccia Salvini, fara’ quello che Maroni il senza-maroni gli dira’ di fare!!
        Giudicalo da quello che ha fatto fino ad ora: zero virgola.
        A proposito, ad ADRO lo stanno aspettando, aveva detto che avrebbe liberato Lancini entro una settimana… non ha fatto nulla
        Sparate da BAUSCIA

    • L'incensurato says:

      Piano B? Cioè se vince Bossi bruciano le schede? : D

Leave a Comment