Cota il “democristiano” fa appello agli elettori moderati: votatemi!

di ANONIMO PADANO

Candidandosi alle politiche il governatore del Piemonte, Roberto Cota, della Lega Nord, vuole offrire ”all’elettorato moderato piemontese la possibilita’ di indirizzare il voto in una direzione chiara e utile”: e’ lui stesso ad affermarlo in una lettera aperta che oggi ha rivolto ai ”moderati”. ”Nel 2010 – scrive riferendosi alla consultazione che lo ha portato alla Presidenza della Regione – c’è stata una vittoria dei moderati. Penso che la gente mi abbia scelto perché ero in grado di rappresentare anche questo mondo, numericamente importante nella società piemontese. Conscio di questo contesto, del mandato ricevuto, e, soprattutto, esprimendo quelle che sono sempre state le mie idee, ho portato avanti un’azione di governo coerente sulla difesa della vita, sui valori della famiglia e sul modo di intendere i rapporti con l’impresa”. ”Da questo voto – aggiunge – puo’ uscire rafforzata l’identita’ di un Piemonte moderato, ma al contempo innovatore e riformatore, in grado di divenire piu’ forte nel suo slancio economico e sociale”.

Che dire? Molto democristiano come appello!!! Ma poi viene naturale qualche domanda: gli elettori moderati perché mai dovrebbero votarlo se lui deve restare in Piemonte a fare il governatore? Che sotto sotto voglia tornare a Roma? E se optasse per Torino sicuri che chi entrerà alla Camera al suo posto sarà gradito agli elettori moderati? Bel mistero…

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

8 Comments

  1. madamin says:

    Cota, da una sola parte! Quella dei salotti buoni! Fingendo di stare col popolo per tenerlo a freno! Questo è specchio dei tempi, povero Piemonte nostro albanesizzato!

  2. comeli adele says:

    Cota…Cota secondo me ha tradito…ha tradito i nostri ideale, anche Bossi è disgustato.

  3. marino figini says:

    Se fa appello ai moderati va bene: non prenderà un voto. Ormai di moderati, con l’incazzatura che c’è in giro, si può incontrarne solo nei discorsi demenziali e nella testa vuota dei politicanti.

  4. Johann G says:

    Il Presidente Cota è l’esempio illustrissimo di cosa sia oggi la Lega: un partito di NEODOROTEI a cavallo tra Affari, Politica e interessi economici delle Curie.
    Non è nè indipendentista, nè autonomista, ma semplicemente… tiene famiglia.

  5. Miki says:

    Aridatece Roberto Gremmo!

  6. Marco says:

    Ah abbiamo finalmente trovato il politico biadesivo, che si attacca da una parte ai moderati e dall’altra ai “rivoluzionari” (virgolette) che vogliono fare la macroregione “del nord” e trattenere i soldi ora asportati dal potere centrale.

    Politico biadesivo, come doppia presa per il culo, che evidentemente rende molto bene, vista la carriera politica di questo fenomenale statista italiano al ciento pe’ ciento.

  7. Dan says:

    A forza di prendere per il culo i “moderati” finiranno tutti quanti per creare delle fiere

Reply to Johann G Cancel Reply