VIVA LA CORRUZIONE, ALLORA VIVA L’ITALIA

di TONTOLO

Tullio De Mauro alcuni anni fa condusse una ricerca che rivelò l’abissale, spaventosa, vergognosa ignoranza degli italiani, che rendono l’Italia un paese sub-acculturato, il peggiore del mondo cosiddetto occidentale. Di Pietro è figlio legittimo della scuola pubblica nostrana. Scoprì che il 71% dei cittadini è semianalfabeta di ritorno, non è in grado di leggere e scrivere nulla di minimamente impegnativo, non comprende concetti appena articolati e complessi, non è in grado di esprimersi e pensare per astrazione. In certe zone vien da rimpiangere gli Asburgo…

A ciò, si aggiunga che la corruzione è una conseguenza dell’ignoranza, sia come causa primaria che come effetto collaterale è interconnessa e correlata. L’ignorante che riceve i gradi da caporale (come ben descritto dal mitico Totò) e potrà esercitare un micropotere si rivarrà sul prossimo per dimostrare che lui vale e merita di più, convinto come è che non occorre essere istruiti per avere successo nella vita (Il leghismo bossian-belsitiano ne è l’esemplificazione) , ed appena avrà occasione di arricchirsi facilmente e illegalmente lo farà. La corruzione è solo un mezzo, non si farà scrupoli, perché “tiene famiglia”, anche a Gemonio.

Da qui, la notizia vera: “La corruzione come scorciatoia per il successo: per un terzo degli italiani è lecita. Risultati choc per la quarta indagine ‘Social Inequality’ condotta dall’istituto di ricerca sociale dell’università Avogadro”. L’altra sera, guardando Iceberg sulla tv del bar della Teresa, ho sentito un deputato del Pdl, tale Rosso, dire quanto segue: “Il miracolo italiano è frutto di politici come Donat Cattin, che rubavano, sì, prendevano tangenti, ma grazie a loro questo paese s’è arricchito”.

Alzi la mano chi ancora nutre speranze nell’unità d’Italia…

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

2 Comments

  1. luigi bandiera says:

    TONTOLO TONTOLO: Quo vadis Domine… Perche’ mi perseguiti..??

    Io acculturato (forse concimato dal trikolore) per forza al trikoglions e alle BUGIE e stronx trikoglionite, oggi, mi sento verme perche’ analfabeta in base al trikoglions. Cioe’, mi consenta direbbe Silvio, perche’ sebbene ANALFABETA io me medesimo so leggere i FATTi e non le scritture degli ignoranti con dimore e pellicce di armellino nei colli capitolini..! Kax capitolassero..!!! Quelli li’, ligi a FREGARMI, ben s’intende..!!

    Le loro chiavate le chiamano SALVA ITALIA… ma in realta’ sono VALANGHE DI MERDA, PER NOI DEBOLI E COSTRETTI A SUBIRE LE LORO VIOLENZE demoniokratike..!! Cioe’ ca…………..ga……………..te…!

    NON CI RIMANE CHE CHIAGNERE PER IL MURO CROLLATO LI’ A POMPEI…. ERA LA STALLA DEI GLADIATORI..!!

    Dalle nostre parti, nord e nord ovest, quante stalle lasciate cadere senza che nessuno chianga.
    Forse perche’ quei muri erano riservati alle vacche e ai buoi barbari..? Oh, ma davano latte e facevano lavoro..!!!

    Mentre i gladiatori morti duemila anni fa circa, KE KAX davano e oggi danno..??

    Insomma, la cultura del vivere sopra agli altri era ed e’ di merditerrana moda..?

    Cosa volete, le coordinate geografiche contano e molto. Non sono come le coordinate bancarie.

    Uhei, ma cercano la battaglia sti MANTENUTI..??

    Tontolo, fortuna ci sei. Beh, lo avevano anche i Luigi di Francia…

    Per cui ocio, il re puo’ dire BASTA e ti fa saltare la testa..!!

    Come Monti oggi..!

    Auguri..!!

Leave a Comment