Corruzione, mafia, Expo…. chi controlla e chi ricicla?

La CICALAsoldi dogana

“VIS UNITA FORTIOR” alias ” la forza unita è più forte”, è questa la citazione presente nel simbolo della DIREZIONE INVESTIGATIVA ANTIMAFIA. La D.I.A. composta da personale della Polizia di stato, Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia penitenziaria, Corpo forestale dello Stato alla cui guida ad oggi vi è il generale della GdF Nunzio Ferla,.

Nel 2014 ha effettuato moltissime cosette interessanti e alcune vale la pena – a mio modesto giudizio – che siano conosciute il più possibile e non solo dai soliti addetti ai lavori. Inizierei con i risultati dei sequestri, e confische che dal 1992 al 2014 ammontano a circa 25 MILIARDI DI EURO. Avete letto bene? Siamo a 50 MILA MILIARDI di vecchie lire! Una manovra finanziaria dello Stato, altro che…..spiccioli!
Imponente il sequestro di oltre 60 TONNELLATE di hashis, alla fine di giugno nel canale di sicilia su due motonavi battenti bandiera della Repubblica del TOGO e provenienti dal Marocco, gli arrestati tutti libanesi, indiani e siriani.

Ma ciò che veramente penso possa incuriosire sono i soggetti che controllano (almeno quelli partecipati dalla DIA). Iniziamo con l’OCAP (osservatorio centrale sugli appalti), il GICER (gruppo interforze centrale per l’emergenza ricostruzione), il GICEX (gruppo interforze centrale per l’Expo), GITAV (gruppo interforze tratta Alta velocità), il GIRER (gruppo interforze per la ricostruzione dell’Emilia Romagna), poi vi è la partecipazione al Comitato di coordinamento per l’alta sorveglianza delle grandi opere, il CAPACI che è sotto il comitato di prima, e che definisce le procedure informatiche per il monitoraggio dei flussi di denaro per le opere….e finisco con citarvi il Gruppo investigativo scommesse sportive. MA QUANTE ORGANIZZAZIONI DI CONTROLLO!

E mi domando: ma come è possibile che si continui a farsi dare tangenti sfacciatamente ?? I risultati sono che le persone denunciate / arrestate per concussione sono oltre 180 nei primi sei mesi del 2014 e la palma d’oro spetta alla Calabria con ben 59 persone contro le 25 di tutto il 2013, e 12 nel Veneto rispetto alle 9 del 2013. Che schifo. Per riciclaggio sono state ben oltre 400 le persone arrestate di cui spiccano le 300 italiane. Ma si difendono bene i Rumeni con ben 39 arresti.

Però leggete bene …nei primi sei mesi del 2014 per l’EXPO sono state controllate circa 1500 imprese e quasi 18.000 persone…numeri importanti ed ora capiamo come mai a maggio è scattato il blitz della DIA e della GdF che ha scoperchiato la cupola del malaffare milanese. La speranza è che gli sforzi di questi servitori dello Stato e di noi cittadini siano gratificati non da leggi che rimettano in libertà persone che sogghignano quando sono pescate con le mani sporche, ma dalla perdita del sorriso per molto ma molto tempo pensando a molti anni di galera. Utopia?

“Il mondo è talmente corrotto che si acquista la reputazione di persona perbene limitandosi a non fare il male.”
Duca di Lévis

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

Leave a Comment