Conte: la scuola va bene così com’è. E parte il taglio del bonus ai prof meritevoli. Ministro Bussetti, ma lei chi premia?

scuoladi BENEDETTA BAIOCCHI – Nel silenzio totale della stampa che fa la conta dei forzisti che passano alla Lega, scappando dal centrodestra, il governo ammazza quel che resta della formazione della futura classe dirigente. La scuola.

Il sito Orizzonte.it pubblica le dichiarazioni del premier Conte, che afferma: “Non riformeremo settori strategici come la scuola”. Non avevamo dubbi. Pace sociale con i sindacati, status quo. Il ministro Bussetti, leghista già provveditore regionale e reduce di concorsi di successo per crescere di grado, lascerà immutata la scuola. Ma c’è di più, diminuisce la dote per premiare i prof migliori. Passa da 200 a 130 milioni di euro. Quasi la metà. E’ il corso leghista del ministro Bussetti? Ministro, anche lei e i suoi dirigenti vi siete dimezzati lo stipendio?

scuola2

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

2 Comments

  1. luigi bandiera says:

    In italia non c’e’ da premiare NESSUNO.
    O lavorano o vanno licenziati, i nostri dipendenti.
    Come la capatreno… ha fatto il suo dovere e va rispettata.
    I premi, anche nell’industria privata, sono sempre risultati
    fuori centro. Nessuno va oltre il suo dovere e quindi..?
    BASTA!!!

  2. caterina says:

    trovo scandaloso che il corpo docente abbia bisogno di incentivi per fare quello che è tenuto a fare, per dovere e per non esser richiamato da superiori, chi lo sa, forse compiacenti o inadeguati anche loro?
    Il premio ai docenti bravi saranno gli allievi che nel tempo glielo daranno, perché maturando saranno loro a riconoscere quanto hanno avuto dai loro insegnanti per diventare capaci ad affrontare le sfide della vita… e quale soddisfazione migliore esiste per chi si è dedicato all’insegnamento?… se no, facessero un altro “mestiere”!

Leave a Comment