Limitazione del contante, la soglia dei mille euro va alzata

di REDAZIONE

“Ormai e’ giunto il momento di rivedere verso l’alto i margini ai pagamenti in denaro contante”. Lo ha dichiarato in una nota Simona Vicari, sottosegretario allo Sviluppo economico, che ricorda come “nella sua relazione il presidente della Corte dei Conti ha ammonito la politica per una gestione ondivaga della lotta all’evasione, soffermandosi in particolare al tema del pagamento in contante rispetto al quale le regole sono cambiate dal 2007 cinque volte. Mutamento che pero’ non ha portato benefici in termini di riduzione dell’evasione o una maggiore efficacia del contrasto alle forme di riciclaggio”.

”La normativa del 2011 ha ristretto i margini a mille euro, un valore ben inferiore ai parametri di altri Paesi europei, visto che sia Francia che Spagna hanno limiti di circolazione del contante superiori ai nostri, fissati in 3mila e 2500 euro. Ed addirittura la Grecia da’ ai suoi cittadini la disponibilita’ di spendere moneta contante fino a 1500 euro. E’ evidente che gli attuali margini, quindi, rappresentano una camicia di forza ai cittadini.

Mesi fa, un’associazione denominata “Contante Libero” raccolse migliaia di firme per abolire la normativa che prevedeva la restrizione del contante. Che finalmente qualcuno stia cominciando a capire l’inutilità di una tale proposta?

Print Friendly, PDF & Email

3 Comments

  1. ritengo che ad oggi una limitazione sul contante da parte dello stato italiano sia palesemente ridicola,che il buon monti nel 2011 abbia contribuito ad affossare ulteriormente le piccole attivita’ economiche e’ palese,mettendo inoltre in stato si apprensione il comune cittadino,sta di fatto che quando il contante era senza nessuna limitazione stavamo meglio tutti anche lo stato che incassava iva e gabelle varie a go go,alberto andretta

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Si riapre la storiaccia delle quote latte. E adesso la Lega tace

Articolo successivo

Bce pronta a sganciare per evitare il collasso delle banche italiane