Con Rotari a Brescia, una domenica alla ricerca dei Longobardi

di REDAZIONE S.Giulia-e-la-Croce-di-Desiderio-Brescia

Alle origini delle origini, dove i simboli hanno una loro ragione di essere e di comunicare ancora non solo la storia ma l’impronta di un modo di essere, un genius loci che si trasmette di generazione in generazione. Domenica 23 ore 10,00, grazie all’Associazione re Rotari, è stata organizzata da Indipendenza Lombarda una visita guidata al museo santa Giulia a Brescia via Musei, 81. Ad accompagnare i partecipanti in questo viaggio nel presente, ci sarà Aldo Moltifiori, presidente dell’associazione Rotari. Prezzo d’iscrizione 10 euro.

 

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

One Comment

  1. Gianni Sartori says:

    Vedo che al prossimo convegno sulla strage di Piazza della Loggia (Brescia, novembre 2014) interverranno Giulio Giorello (conosciuto come estimatore di Ezra Pound e partecipante a recenti convegni organizzati da casapound – e per questo espulso dalla redazione di Libertaria) e Silvia Calamati…
    Perché a questo punto non invitare anche Gianfranco de Turris (noto per le sue prefazioni allo stragista di Firenze e presidente della Fondazione Julius Evola), Roberta Angelilli (parlamentare europea proveniente da terza posizione, amica di Insabato) e Tommaso La Longa (giornalista di Rinascita -quella della soidisant “sinistra”nazionale, in realtà neofascista- e altre testate di destra) con cui hanno già condiviso altre conferenze? In particolare sulla questione irlandese legittimando con la loro presenza la strumentalizzazione da parte dei fascisti di Bobby Sands e degli altri compagni morti nel 1981 in sciopero della fame.
    Ma non si poteva (per rispetto alle vittime delle stragi di stato con manovalanza fascista) invitare qualcuno meno “disinvolto” nei confronti della (Nuova?) Destra?
    ciao
    GS
    (ri)segnalo in rete: “Fascisti giù le mani dall’Irlanda”

Leave a Comment