Con buona pace di chi non vuole la Padania, la Padania c’è!

Print Friendly

Related Posts

3 Comments

  1. luigi bandiera says:

    Continuo con il mostrarvi la mia “VISIONE” con l’affermare che continuano a PROVARCI col farci passare per MONE e quindi da mone appunto sentirci italiani.

    Martedi’ 13-06-2017 su rai1… 21:20 circa…

    Vedete, se lo dice la rai, televisione delle istituzioni italiane (meglio sarebbe TALIBANE) e’ di sicuro una verita’, ma ITALIONA perche’, la rai, e’ un media italiano. Fara’ passare per italiano (talibano) la antica storia della SERENISSIMA REPUBBLICA VENETA, non per prenderne spunto ma per consolidare l’OCCUPAZIONE tririnkoglionitrice dei talibani.

    Tipo i libri scolastici… che raccontano le storie beorie dell’italia, da se fosse da sempre esistita, perfino quando ancora Enea non era ancora sbarcato sulle coste vicino all’attuale Tevere. Ma ricordo bene se Enea sbarco’ li’..?
    E l’altro, suo fratello, che sbarco’ o arrivo nell’attuale regione italiana di nome Veneto chi fu..?
    Ora non ricordo bene ma deve aver fondato o Padova o Adria… come fu per roma che essendo fratelli avevano piu’ o meno qualche anno di differenza.

    Erano coetanei i due fratelli oppure no..?
    Pare di no…
    Cioe’ uno non poteva nascere un di’ di un certo anno e secolo e millennio e poi forse e magari ne nasceva un altro appunto MAI come periodo..?

    Le due storie si sono certamente divise ma nei libri talibani scolastici si racconta solo la storia del Romolo e del Remo… e di tutti gli altri..??
    Si sono perse le tracce. Ma va.

    E quando trovano un osso sotto terra… qui in terra dei veneti..?
    Subito a etichettarlo a OSSO ROMANO. E magari era di un animale dei giorni nostri. Come le strade… fatte dai veneti e pero’ registrate dagli allora centurioni e quindi brevettati da loro. Un es. e’ la strada POSTIOMA.
    Il plagio esisteva gia’..?
    Tutti ovviamente a non porsi domande se era o non era stata fatta dai romani, ma ad assecondare il loro seminare… furbesco e brigante.

    Cosa volete che vi dica, i sapiens talibani sono forti ne’…
    Sanno raccontare bugie e altre idiozie…
    Le hanno per fino scritte nei libri scolastici e non solo. Pensate che cooltura danno ai nostri figli e nipoti.

    Eppoi volete che io inviti uno qualsiasi a leggere i libri talibani..?

    Indignatevi pure del mio scritto o scritti, pero’ ce ne sarebbe da dire su chi e’ piu’ libero tra noi. Il che non vuol dire che si e’ liberi se ignoranti ma si e’ davvero liberi se si ha la verita’, che e’ nei fatti, in mano e se si e’ liberi dal BISOGNO.

    Oggi se osservate ci fanno votare ad ogni pie’ sospinto: ma perche’..?
    COMANDANO SEMPRE LORO, quelli della banda dei quattro, quindi, a che serve andare a votare… o a votarli..?

    Ci fanno INVADERE e questi sono mantenuti da noi.
    Perfino un corazziere e’ con una divisa strana, ma non so se si puo’ dire con pelle nera… come la canzone di Ferrer… vorrei la pelle nera…
    E quello ci dovrebbe pagare la pensione, un altro che FIGURA IL VERSAMENTOoo..??
    E ma quanti di invasori che FIGURANO IL VERSAMENTO..??

    Bon, basta…
    Se non l’avete capita dopo piu’ di 20 anni che se tutto va bene siamo rovinati, che altro aggiungere..?
    Sim sala bim, magari sparisce qualcuno che noi sappiamo.
    Beh, Silvan faceva sparire la sua assistente con queslle parole…
    L.R. avrebbe detto: ma che belle parole…

    • luigi bandiera says:

      Era il Console Spurio Postumio Albino che brevetto’ la strada fatta dai veneti… comunque settentrionali vista la lunghezza della stessa.
      Oggi POSTIOMA esiste anche come localita’ di Postioma nella citta’ di Paese 31038.
      Poi ste strade furono calpestate dai vari briganti del tipo napoleon… e ecc.

      Quanti erano i romani per aver fatto tutto quello che dicono abbiano fatto..?
      Le nascite romane non erano mica come lo sono per certe specie animali. O si..?
      Anche loro un figlio alla volta e dopo 9 mesi, si o no..?
      E allora dai, facciamo i seri anche nel raccontarle ste storie del kax.

      La percorrevo da bambino e adolescente in bici e la prima volta che la vidi fui davvero impressionato. Era una strada bianca e molto dritta, sembrava in salita (effetto ottico) affiancata da siepe. Oggi il “progresso” ha rovinato la strada.

      Meglio non progredire se vogliamo le cose belle.

  2. luigi bandiera says:

    Fare la prova compasso per capire chi siamo e con chi ci hanno “sposati”.
    Chi sono gli er mejo non sta a me dirlo ma pare siano proprio loro: gli italiani.
    Poi la dieta mediterranea sparsa per la Padania e’ una grande e grossa cavolata, ma la seminano gli imparati per cui e’ una verita’.
    Quindi dieta, clima e geografia e storia e insomma… tutta sta roba e’ mediterranea; anche a Trento o ad Aosta… come fossimo in Egitto…
    L’hanno studiata bene sia la geografia che la storia e per la geografia tutto lo stato e’ penisola. Per la storia tutti volevano unirsi intorno a Roma, da sempre predona.
    Il BAGAGLINO, L’E’ QUI… direbbe la Carra’.

    Poveri noi…

Leave a Comment