I Comuni spreconi: ecco la classifica regione per regione

di OSSERVATORE PADANO

Cos’è la la rubrica silenziosa? La statistica è una scienza fatta di dati e cifre che quasi sempre non necessitano di commenti. In questa rubrica, i commenti vi verranno spontanei, confrontando tabelle e immagini.

L’Indipendenza pubblica i dati di indagini scelte casualmente fra quelle disponibili e le visualizza sulla carta della penisola italica. Una tavola evidenzia i dati per regioni o province, un’altra li attribuisce alle aree omogenee e identitarie: Padania, Etruria (Toscana, Umbria e Marche), Lazio, Meridione, Sardegna e Sicilia. Brevi commenti sono riservati solo in caso di evidenti anomalie. 

Comuni spreconi

Comuni con capacità fiscale inferiore al 70% della media nazionale e spesa superiore del 30% alla media nazionale

Fonte: Centro Studi Sintesi su dati Ministero dell’Interno, 2011

  Numero di Comuni spreconi Percentuale sui comuni della Regione
Valdaosta

0

0,00

Veneto

1

0,17

Emilia-Romagna

1

0,28

Toscana

1

0,34

Friuli-Trieste

1

0,46

Lombardia

8

0,52

Trentino-SudTirolo

2

0,60

Piemonte

21

1,74

Umbria

2

2,17

Lazio

12

3,17

Campania

19

3,45

Marche

9

3,76

Puglia

12

4,65

Liguria

11

4,68

Calabria

28

6,84

Abruzzo

22

7,21

Basilicata

10

7,63

Molise

28

20,59

Sicilia

106

27,18

Sardegna

152

40,31

 

PADANIA

45

0,99

ETRURIA (Toscana, Umbria, Marche)

12

1,94

MERIDIONE (Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria)

119

6,65

ITALIA

446

5,51

CLICCA SULLE FIGURE PER INGRANDIRLE

Print Friendly

Articoli Collegati

20 Commenti

  1. Ade says:

    questi dati sono falsi! Nel sito del ministero dell’ interno non ci sono elenchi che indicano alcun tipo di spreco e soprattutto quei dati sulla sardegna sono totalmente inverosimili e fuori da ogni logica, chi ha scritto l’ articolo è un ciarlatano! La Sardegna non ha comuni indebitati, nemmeno uno!

  2. gabriella says:

    SI METTONO IN POLITICA SOLO PER RUBARE, DAI PICCOLI COMUNI E FINO A ROMA. E POI SPRECHI A NON FINIRE DI TUTTI I TIPI. E COME SE IN UNA FAMIGLIA CI FOSSE UN REDDITO DI 1500 EURO E SE NE SPENDESSERO 10.000. DEBITI OGGI, DEBITI DOMANI, FINO AL FALLIMENTO TOTALE. MA COME FA LA SARDEGNA AD ESSERE RIDOTTA COSI’ MALE. LO STESSO DICASI PER LE ALTRE REGIONI. E’ UNA COSA RACCAPPRICCIANTE DI COME SI SIA RIDOTTA L’ITALIA. ERA MEGLIO NEGLI ANNI 50.

  3. Tutti questi dati andrebbero pubblicati anche in inglese, così da far sapere agli altri Europei che questo stato è composto da realtà molto diverse tra loro: alcune assai simili a dei virtuosi Land tedeschi, altre molto molto simili alla Grecia.

  4. giuliotorino says:

    Eccheccacchio quanta agitazione per così poco… in Italia abbiamo il sole e sopratutto abbiamo il calcio, non c’è spazio nel cervelletto dell’italiano medio per discussioni così profonde suvvia….va tutto bene, non è niente, cammina!

  5. Luka says:

    basta leggere il sole 24 ore, unico giornale serio in italia, per trovare glistessi dati. Il sud itAlia è sempre al top per sprechi , numero dipendenti pubblici , abusivismo , evasione etc. Non riconoscere nemmeno questi dati è simbolo di ignoranza o peggio corresponsabilità nella truffa.

  6. Sergio V. says:

    Ennesima dimostrazione che i vari gooverni succedutisi negli ultimi vent’anni, principalmente Berluscones & co, non hanno fatto nulla, anzi, hanno coperto il malaffare e cembinato solo disastri. Altro che rivoluzione liberale, c’é stata una involuzione “borbonica” …..

  7. Anthony Ceresa says:

    Mi chiedo perché queste informazioni vengono fuori soltanto adesso. A che cosa serve la Corte dei Conti con tutto l’ambaradam di super Guru i quali non seguivano i conti dello Stato? A che cosa servono i vari Ministeri, i Consulenti esterni, i Consiglieri, i Garanti, le Capre, i Sindacati, le Opposizioni, la Guardia di Finanza, la Giustizia, gli Zoo, i Volatili, i Caproni, ecc., i quali hanno Governato l’Italia sino ad oggi?
    Pensavamo che i misteri della Natura si limitassero al Creato, invece da quanto risulta dallo spreco gestito per tanti anni dai caproni, dobbiamo aggiungere anche il grave ed Autoritario Mistero Italiano senza punizioni per i veri delinquenti Nazionali. Anthony Ceresa

  8. Pietro says:

    Mi pare che queste classifiche siano fatte scegliendo arbitrariamente gli argomenti,in modo che risultino sempre come le peggiori le regioni dal Lazio in giù.

    • salvo says:

      ma come ti salta in mente…L’Osservatore Padano è sinonimo di imparzialità.

      Vedrai che a breve mettono la classifica dei comuni più indebitati in termini assoluti e in termini relativi(debito pro-capite).

      • Gian says:

        ti ha mai sfiorato il sospetto che la relatà magari, forse, chi lo sa, potrebbe essere proprio così… se così fosse potresti anche capire perchè c’è chi vuole dividere l’italia…
        anche i dati sul referendum monarchia/repubblica mostrano un’italia divisa in due… un’invenzione dell’osservatore padano anche quella?

    • gibuizza says:

      Prova a trovare dei dati ufficiali che dimostrano il contrario e saremo ben felici di prenderne atto.

  9. salvo says:

    Non vedo l’ora di leggere la prossima rubrica silenziosa…quella sui comuni più indebitati d’Italia e relativo debito pro-capite.

    • Albert says:

      O quella sui residui fiscale : ), sull’evasione, sulla raccolta differenziata ecc ecc ecc .

      • salvo says:

        No, già quelle le hanno fatte.;)

        I numeri sui comuni sono usciti proprio ieri…li vedremo mai?
        Boh!

    • sciadurel says:

      ridateci il residuo fiscale e vedrete che i nostri debiti scompaiono di colpo

      siete proprio gente di m…, rubate i nostri guadagni e poi ce lo rinfacciate anche

    • Pavarutti says:

      Salvo sei il perfetto calzante esempio dell’italiano “chiagne e fotte”. Non ti balza per il tuo italico cranio che forse se i nostri comuni non dovessero cedere milionate di € ogni anno per mantenere i tuoi connazionali forse non si indebiterebbero??

Lascia un Commento