ECCO L’ELENCO DEI COMUNI CHIUSI PER MAFIA TRA 1991 E 2012

di OSSERVATORE PADANO

Cos’è la la rubrica silenziosa? La statistica è una scienza fatta di dati e cifre che quasi sempre non necessitano di commenti. In questa rubrica, i commenti vi verranno spontanei, confrontando tabelle e immagini.

L’Indipendenza pubblica i dati di indagini scelte casualmente fra quelle disponibili e le visualizza sulla carta della penisola italica. Una tavola evidenzia i dati per regioni o province, un’altra li attribuisce alle aree omogenee e identitarie: Padania, Etruria (Toscana, Umbria e Marche), Lazio, Meridione, Sardegna e Sicilia. Brevi commenti sono riservati solo in caso di evidenti anomalie.

Comuni sciolti per mafia fra il 1991 e il 2012

Numero di comuni per regione, percentuale di comuni e di popolazione interessata sul totale regionale

Fonte: LegAutonomia Calabria 2012

 

Numero Comuni Di cui sciolti due o più volte Percentuale sul numero dei comuni Percentuale sul numero di abitanti
Valdaosta

0

0

Lombardia

0

0

Trentino-SudTirolo

0

0

Veneto

0

0

Friuli

0

0

Emilia-Romagna

0

0

Toscana

0

0

Umbria

0

0

Marche

0

0

Abruzzo

0

0

Molise

0

0

Sardegna

0

0

Piemonte

1

0,08

0,06

Lazio

1

0,3

0,62

Liguria

2

0,7

2,28

Basilicata

1

0,8

1,53

Puglia

7

2,7

5,32

Sicilia

53

8

13,6

16,69

Calabria

58

10

14,2

20,74

Campania

85

18

15,4

30,03

PADANIA

3

0,06

0,01

ETRURIA (Toscana, Umbria, Marche)

0

0

0

MERIDIONE (Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria)

151

8,4

16,89

ITALIA

208

2,6

5,47

CLICCA LE IMMAGINI PER INGRANDIRLE

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

5 Comments

  1. Gaspare says:

    La padania è una cosa maravigliosa, poichè riesce ad assicurare al trota e alla sua famiglia benesere, soldi, e cariche istituzionali ( gentaglia della peggiore specie).
    Roma ladrona detto da un ladrone di professione ( Bossi) è un bella cosa. La padania ha i rappresentanti che si merita, come tutti gli italiani Ci meritiamo Berlusconi, Bossi, Minetti, Lusi, Cuffaro, Di Pietro, e tutti gli onorevoli imbroglioni, ladri, e truffaldini…….. Verificare per credere

  2. Fabrizio says:

    Non è una questione di Nord e Sud.Perchè nel momento in cui,qualsiasi Governo in carica,decidesse di adottare misure fortissime contro questi criminali,già,si griderebbe ad uno stato fascista e dittatoriale nonchè,disumano ! Insomma,dobbiamo decidere cosa volere !!!
    Per quanto mi concerne,essendo un siciliano,manderei QUESTI CRIMINALI non, al 41 bis,ma al confino a vita con lavori forzati per 10 anni ! Altro che 41 Bis !!!

  3. Rinaldo C. says:

    cari amici
    è ora di manadare al loro paese tutti i mafiosi trasferiti al nord dallo stato itagliamotta, è ora che dividiamo questo stato inefficiente, solo a mettere pizzi su pizzi peggio che la mafia, la mafia è lo stato italiano e grazie a questo stato
    che prende i soldi ma non protegge i propri cittadini, almeno la mafia protegge chi paga il pizzo, i nostri governanti no. Padani alziamo la nostra bandiera d’indipendisti per costruire un nuovo stato, possibilmente senza corrotti e corruttori,, con insegnati padani, magistrati padani, poliziotti padani, manager padani, cerchiamo di disinfettarsi da questo marciume, in ogni caso anche quello che c’è nella lega Nord speriamo poco.
    E’ ora tutti a Jesolo a formare un nuovo stato liberale, confederale, autonomo, certo tutti insieme raggiungeremo
    il nostro pricipale obbiettivo, la libertà dalla italia.

    Rinaldo

  4. Giovanni says:

    “purtroppo il sud è una piaga sociale da estirpare”.

    Vedendo quello che dice mi pare che il problema sono solo 3 regioni (Campania, Calabria e Sicilia). Gli altri sono “normali”.
    E poi, e più “mafiosa” la Liguria che la Lucania…….

  5. Lucafly says:

    purtroppo il sud è una piaga sociale da estirpare….
    con le buone o con le cattive.

Leave a Comment