Comune Torino, i 5Stelle tagliano del 30% i soldi allo staff. Anche il sindaco Sala a Milano?

foto Federico Bernini/LaPresse 06-06-2016, Torino Politica Chiara Appendino in conferenza stampa dopo il risultato elettorale che la porterà al ballottaggio con il sindaco uscente Piero Fassino nella foto: Chiara Appendino

di BRUNO DETASSIS – La delibera di indirizzo in tema di riorganizzazione del personale, approvata dalla giunta di Torino, prevede uno snellimento della struttura di vertice, che dovrebbe essere composta di 12 unita’ per consentire il pieno raccordo tra indirizzo politico e azione amministrativa. Il provvedimento prevede inoltre che la funzione di coordinamento della macchina comunale sia ancora affidata al Comitato di Direzione ma presieduto dal segretario generale e non più dal direttore generale, figura di cui la nuova giunta, sempre in un’ottica di semplificazione e risparmio, non intende più avvalersi. Obiettivi della delibera, sono l’efficientamento della macchina comunale e il contenimento dei costi, nel rispetto dei vincoli normativi, per assicurare trasparenza, riconoscimento del merito, economicità partecipazione della cittadinanza alle scelte dell’amministrazione. Tra le altre indicazioni del provvedimento, la conferma dei concorsi per la copertura, nel 2017, di posti di assistente sociale, educatore professionali, assistenti domiciliari, giardinieri e tecnici di impianti sportivi.

Parliamo ora del risparmio. Sarà   del 30% (circa 5 milioni di euro), destinato a un fondo per favorire l’occupazione giovanile. Confermati i concorsi per la copertura, nel 2017, di posti di assistente sociale, educatore professionali, assistenti domiciliari (Oss/Adest), giardinieri e tecnici di impianti sportivi. Avanti così!

Print Friendly

Articoli Recenti

Lascia un Commento