Compagno Bettino avevi ragione: “L’Europa sarà un inferno”

Bettino Craxidi LEO SIEGEL – Chapeau alla memoria, compagno Bettino! Quello che fu Presidente del Consiglio e leader socialista, prima di spegnersi esule sulla “quarta sponda che già fu di Roma”, sentenziò lungimirante:”Si presenta l’Europa come una sorta di paradiso terrestre, ma per noi, nella migliore delle ipotesi, sarà un limbo e, nella peggiore, un inferno”. Tanto basterebbe per concedere postume attenuanti generiche, se non l’assoluzione, all’uomo che Forattini caricaturava con stivaloni duceschi. La missione potrebbe essere affidata a Vittorio Feltri, battitore libero come la sua attuale testata, che in tempi non sospetti scriveva:”La maggioranza dei connazionali detesta l’euro che li ha impoveriti: è costato 1936 lire e non è servito, causa sciatteria dei governanti, a diminuire il debito pubblico nonostante il calo vistoso degli interessi. P.S. Craxi fu anche colui che nel 1985 a Sigonella  (vicenda nave Achille Lauro-Abu Abbas) spiegò a muso duro agli U.S.A. di Reagan che la competenza era italiana, minacciando l’intervento  dei carabinieri. Ve lo vedete oggi il boyscout Renzi mettere sugli attenti gli americani? Ma ci faccia il piacere, sbotterebbe Totò!

 

Leo Siegel

 

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

Leave a Comment