Colpo di coda di Madrid: Corte spagnola impedisce il referendum per l’indipendenza. Cecchetti: onda catalana troppo forte, presto tocca a Lombardia e Veneto!

cata5

CecchettiCat

“Sono gli ultimi colpi del sistema che tenta di bloccare con la forza le vie della democrazia. Hanno paura, ma perderanno, perché ormai in tutto il mondo l’onda dei popoli si è messa in movimento ”. Così il Vicepresidente del Consiglio regionale Fabrizio Cecchetti (Lega Nord) sulla decisione della corte costituzionale spagnola che ha sospeso in forma cautelare le risoluzioni adottate in ottobre dal parlamento regionale di Barcellona sulla convocazione nel 2017 di un referendum sull’indipendenza della Catalogna.

In questo modo Madrid – ha aggiunto Cecchetti – obbedisce agli ordini di Bruxelles che vede come il fumo negli occhi l’avanzata dei movimenti che si battono per l’autonomia dei loro territori. La Ue non li tollera perché sa che concedere troppi spazi alle comunità regionali vuol dire ammettere la sconfitta e il disastro che hanno provocato le istituzioni comunitarie con i loro dogmi e le loro minacce in questo ultimo decennio, che ci lascia buona parte del Vecchio Continente sempre più povera.  Ma Madrid non vincerà. L’onda catalana è troppo forte e presto si rinsalderà con tutte le altre onde che stanno per abbattersi su Bruxelles per reclamare libertà e autodeterminazione”.

“In primavera – conclude Cecchetti – tocca a Lombardia e Veneto votare per la propria autonomia. Roma farà tutto il possibile per boicottare queste consultazioni, ma anche qui i popoli vinceranno contro uno stato centrale ormai lontanissimo dagli interessi dei cittadini ma amico dei poteri forti e della grande finanza europea.”

 

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

Leave a Comment