SIETE PREPARATI AL COLLASSO ECONOMICO?

di REDAZIONE*

Sei sicuro di essere pronto? Saranno tempi difficili, negli Stati Uniti così come in Europa, ti consiglio vivamente di iniziare a pensare a come superarli.

Negli ultimi giorni abbiamo assistito ad un’animata discussione circa l’entità delle sfide economiche dell’ Occidente.

Se non avete letto la lettera di ieri, vi incoraggio davvero a farlo prima di procedere perché è importante capire perché l’Occidente ha veramente superato il punto di non ritorno.In poche parole, gli Stati Uniti e gran parte dell’Europa stanno prendendo in prestito una quantità straordinaria di denaro già solo per pagare gli interessi sul denaro che hanno già preso in prestito. Essi non possono nemmeno auto-finanziare i loro programmi di diritto obbligatorio senza finire nell’abisso, e le loro opzioni sono limitate:

Opzione 1: Continuare a prendere in  prestito, portare avanti la festa.
Finché il governo può, farà così. Indipendentemente dalle loro intenzioni, però, più debito peggiora solo la situazione, creando oneri finanziari più elevati nel lungo periodo, e ancora più debito. Mentre questo accade, il bacino di acquirenti comincia ad asciugarsi, soprattutto dall’estero.Opzione 2: Inflazione
Più acquirenti interrompono l’acquisto dei titoli del Tesoro, più la Federal Reserve assorbirà la liquidità in eccesso. In tal modo, la Fed essenzialmente stampa il denaro e lo presta al governo.Non importa cosa dicono le stupide statistiche del governo, questo è evidentemente un comportamento inflazionistico, chiaro e semplice. Più soldi si stampano, maggiore sarà il livello di inflazione nel lungo termine. Nel frattempo, mentre gli stranieri simultaneamente riducono le loro riserve in dollari USA, questa inflazione diventerà più acutamente sentita negli Stati Uniti.

Opzione 3: L’austerità
Arriverà il momento in cui il governo statunitense sarà costretto ad affrontare la sua realtà economica e fare tagli incredibilmente profondi, che si faranno sentire in tutta la società, da Wall Street e il complesso militare-industriale to project housing on the other side of the tracks.

Opzione 4: Default
Alla fine, il peso del debito sarà semplicemente  troppo, e la soluzione più ovvia sarà quella del default. I politici accuseranno la Cina di essere il nemico e probabilmente si inventeranno una guerra solo per avere una scusa per fare default sul debito di proprietà cinese. Gli americani sventoleranno la bandiera e celebreranno il default sui loro nemici.

Opzione 5: Il cannibalismo economico
Nella migliore tradizione de La Rivolta di Atlante , il governo continuerà la sua persecuzione della classe produttiva – professionisti, investitori, imprenditori e operai specializzati. Le imposte esistenti aumenteranno, nuove tasse verranno create, saranno adottate barriere commerciali e un labirinto di regole dal costo proibitivo.La prima opzione (andare avanti con la festa) è ciò che è accaduto per anni. I politici fanno piccole concessioni per dimostrare che sono “seri” nella disciplina fiscale, tagliano dei programmi ridicolmente piccoli, mentre buttano centinaia di miliardi di dollari in guerre e altri programmi.Peggiore diventa la situazione debitoria , però, più alto diventa il costo dell’indebitamente, e peggiore diventa la situazione debitoria. Non è una posizione invidiabile. Istituti di credito esistenti continueranno a scappare dal mercato del Tesoro degli Stati Uniti, dando all’Opzione 1 un’emivita misurata in mesi al massimo.
A lungo termine, rimangono solo le opzioni dalla 2 alla 5: l’inflazione, l’austerità, il default, e il cannibalismo. Ognuna di queste opzioni rimanenti sconvolgerà profondamente il sistema finanziario.  Ancora più importante, ognuna di queste ha il potere di creare diffuso agitazioni sociali.Quando l’inflazione corrode gli standard di vita già magri di una famiglia, quando l’austerità elimina i benefici a cui i destinatari sono abituati, quando il default azzera i risparmi di un pensionato, quando le alte tasse fanno sì che i lavoratori si sentano come se fossero solo servi del governo – quello è il momento in cui il tumulto reale comincerà:
  • Aumento della criminalità: privi di un lavoro o mezzi per sostenere le loro famiglie, le persone saranno costrette a compiere reati per disperazione
  • Lotte di classe: con la linea di demarcazione tracciata tra “chi ha” e “chi non ha” , diventerà impopolare e persino pericoloso avere successo.
  • Corruzione: funzionari pubblici di basso livello cercheranno di integrare il proprio reddito tramite corruzione e tangenti
  • Mercato nero: prenderà vita un’ economia clandestina,  con pagamenti solo in contanti (probabilmente in oro o in valuta estera), con le persone pagate in buste.
  • Censura: ovviamente verrà spacciata come necessità per la Sicurezza Nazionale, ma l’idea sarà quella di impedire la pubblica denigrazione della politica del governo
  • Guerra: Il governo avrà bisogno di un altro importante Evento per distrarre la gente dai veri problemi
  • Proteste / Insurrezioni: quando le cose si faranno sanguinose
  • Condizioni di Stato di Polizia: Il governo serrerà i ranghi e manderà i poliziotti in giro per mostrare a tutti chi ha davvero il potere.tutte le persone che hanno davvero chi comanda.
C’è una serie di altre manifestazioni, e molte stanno già mostrando segni di esistenza. Gli Stati di Polizia in America ed Europa sono vivi e vegeti. La criminalità è in aumento.In Europa, i poliziotti stanno facendo battaglie per le strade con i loro cittadini. Pensate che non possa succedere negli Stati Uniti? Ricordate i carri armati nelle strade durante le rivolte di Los Angeles? Ricordate di New Orleans? Ricordate i numeri delle proteste ai G8/G20 ?Ecco la linea di fondo: tutto ciò che dovete fare è guardare i titoli dei giornali per vedere che cosa succede quando si spoglia la gente del loro sostentamento, e della loro capacità di mettere il cibo in tavola per le loro famiglie.

Gli Stati Uniti sono stati in grado di tenere lontane queste implicazioni sociali semplicemente perché il Paese beneficia fortemente di un sistema finanziario ”USA-oriented”. Questa condizione sta però volgendo al termine molto, molto rapidamente. Come regola generale, maggiore è la distorsione economica, maggiore è la forza del collasso. L’economia statunitense ha vissuto in un mondo fantastico per così tanto tempo, e ora che il suo primato le è strappato via, il crollo sarà una caduta libera. Non sto parlando della fine del mondo, sto parlando di tempi difficili, e di cose che vanno oltre l’economia. E’ il momento di affrontare i fatti e vedere come la società cambierà (ed è già cambiata).
*riecho-economiaeliberta.blogspot.com
Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

3 Comments

  1. liugi says:

    Articolo fin troppo pessimista, ma è una prospettiva futuribile.

  2. Maciknight says:

    In fondo a ben guardare gli USA non sono molto diversi dalla Grecia, solo che quest’ultima ha approfittato dell’in gresso immeritato nell’Euro facendo carte false e scialacquando e dedicandosi alla rendita da privilegio per alcuni anni e poi gli hanno subito presentato il conto, gli USA invece essendo una superpotenza monopolistica ne ha approfittato per svariati decenni, ed il conto se lo presenterà da sola implodendo con la sua pessima politica keinesiana e monetarista, fiat money e riserva frazionaria, derivati e spazzatura finanziaria, bolle immobiliari, distorsioni del mercato, interventismo statale, impunità per i banchieri e via discorrendo … tutte aberrazioni di cui prima o poi si pagherà il conto, perché non si può andare troppo alungo contro natura.
    In quanto ai segnali della crisi in atto e del collasso imminente, oltre alle decine che sono visibili alla moltitudine (purché voglia vedere), aggiungerei semplicemente il fatto che oltre ad essere aumentati in maniera esponenziale i furti di alimenti nei supermercati, ed essendo aumentata la sorveglianza, ora ci si sta dedicando direttamente ai furti negli orti, chi ha un orto lo dovrà difendere come fosse un caveou … L’unico consiglio che mi sento di fornire attualemente E’ FARE SCORTE ALIMENTARI A LUNGA SCADENZA, è il miglior investimento che possiate fare …

  3. miro says:

    C’e’ solo una alternativa, l’ indipendenza amministrativa, fiscale, economica dei territori con investimenti locali ad affrontare le problematiche locali e a sviluppare i patrimoni locali, l’Italia potrebbe vivere di turismo o di arte ma nessun politico ha interesse a sviluppare le risorse locali, non rendono in termini di “Incentivazioni” economiche e politiche, meglio le TAV i Ponti sugli stretti, gli F35 ecc.!!!

Leave a Comment