Espulso Claudio Morganti, europarlamentare della Lega Nord

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Claudio Morganti, europarlamentare toscano eletto nelle fila della Lega Nord, è stato espulso dal Carroccio. A renderlo noto è lo stesso Morganti che confessa di averlo saputo «tramite alcuni militanti che hanno postato la notizia su Facebook. Non ho ricevuto ancora alcuna comunicazione ufficiale, ma sono orgoglioso di essere stato espulso da questa Lega, diretta da un comitato di affari a cui non interessano più i valori fondanti della Lega Nord e di cui non ho voluto far parte. Se le motivazioni della mia espulsione sono quelle di aver dissentito dallo slogan “Prima il Nord”, a cui ho sempre preferito “Prima la Toscana”, di essermi detto contrario al trattenimento del 75% delle tasse che avrebbe privato la mia regione di ben 5 miliardi di euro l’anno, e soprattutto di essermi opposto a rilegare la Toscana a colonia e serva del domino lombardo–veneto, lo rifarei altre 10, 100, 1000 volte. In questa Lega non è consentito dissentire e pensarla diversamente in perfetto stile fascista. Per questo sono stati espulsi decine di militanti in Toscana, e così è stato anche per me. Alle esecuzioni di espulsioni interne, ormai quotidiane, personalmente preferisco parlare di espulsioni per i clandestini, per gli irregolari e per chi viene nel nostro Paese per imporre le proprie regole.

Con queste epurazioni, la Lega Nord e il “nuovo corso” hanno dimostrato di essere uguali agli altri partiti, anzi peggio. Il commissario della Toscana, Gianni Fava, e i suoi soldatini non hanno avuto il coraggio di comunicarmi la sanzione; Fava, quel grande cuor di leone che professa di voler fare la rivoluzione, ma che a Roma si trova talmente bene da non aver ancora rinunciato alla poltrona più redditizia di parlamentare nonostante sia anche assessore in Regione Lombardia. Mi sorprese – ricorda Morganti –  la prima volta che conobbi l’onorevole Fava in Toscana: anziché chiedermi della situazione politica mi invitò a fissare un appuntamento con il sindaco di Prato, Roberto Cenni, perché lui e i soci di un’azienda non erano soddisfatti degli investimenti sui rifiuti fatti in Toscana…».

Morganti, nel 2008 è stato eletto segretario toscano della Lega Nord, per poi dimettersi nel 2011 e aprire così al periodo di commissariamento. Nel 2009 è stato eletto al Parlamento Europeo e dallo scorso dicembre è stato sospeso perché “troppo presente sui media”. Ad oggi, i tesserati in Toscana sono poche centinaia, rispetto al grande exploit di oltre tremila tesserati sotto la segreteria Morganti.

«In Lega – afferma Morganti – si pensa ad eliminare la gente onesta e coerente con i propri ideali invece di chi continua a fare il militante nonostante abbia comprato con soldi pubblici le cartucce per andare a caccia e di chi, sempre con soldi pubblici, abbia pagato il ricevimento di nozze della figlia. Per quanto mi riguarda – termina –, continuerò a lavorare per i toscani e per portare al Parlamento europeo le istanze della mia gente. Continuerò col mio intento di riportare di moda le parole “onestà” e “merito” nel mondo della politica».

Edlira Mamutaj
Addetta stampa on. Claudio Morganti 

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

39 Comments

  1. carlo says:

    DOMENICA 21 APRILE è STATO ELETTO MANUEL VESCOVI DI AGLIANA (PT) NUOVO SEGRETARIO NAZIONALE DELLA LEGA NORD TOSCANA.

  2. carlo says:

    OGGI 21 APRILE è STATO ELETTO MANUEL VESCOVI DI AGLIANA(PT) NUOVO SEGRETARIO NAZIONALE DELLA LEGA NORD TOSCANA.

  3. carlo says:

    Una macroregione anche con Liguria e Emilia R. visto che anche li per la Lega sarà molto difficile prendere il governatore.
    Il nome Etruria non mi convince si riferisce ad un periodo storico troppo limitato ,i Toscani odierni secondo le ultime ricerche non hanno nulla nel DNA dell antico popolo etrusco ad eccezione forse di Volterra e del Casentino.

  4. Gianni says:

    Su facebook è girata la notizia che la Lega Nord Toscana avrebbe ingaggiato personale magrebino per attaccare i manifesti per le Politiche 2013. è vero?
    Se sì, mi sembra molto più grave di avere un’addetta stampa albanese che, leggendo come ha scritto il comunicato, l’italiano lo sa molto meglio di me

  5. Austriacante says:

    Chi di commissariamenti ed espulsioni ferisce….di commissariamenti ed espulsioni….perisce!

  6. valter bay says:

    oggi è stato fatto a Morganti ciò che Morganti fece ad altri…la Lega nacque con il “peccato originale” di generare autodistruzioni con cadenza programmata onde restare nei “quartieri bassi” da prefisso telefonico per non far ombra a sedicenti capi carismatici dotati di molta lingua e poco cervello…..

    il giorno della elezione di Morganti a Segretario della Lega Toscana feci una considerazione che oggi può considerarsi una profezia…vero Vianna & C.?

    nei miei confronti furono da Voi commesse gravi scorrettezze umane e politiche…oggi anche a Voi il piacere di gustarne il sapore…

    tuttavia non è per me un grande piacere veder distrutto da Bossi & C. + maroniti salviniani un certosino lavoro politico durato fin dal 1976 e consolidato poi nel congresso di Pieve Emanuele del febbraio 1991 del quale Bossi in primis godette i frutti “sterminando” i propri sostenistori ed ideologi.

    ormai è chiaro che si stanno raccogliendo quei frutti avvelenati che furono amorevolmente coltivati per anni da una classe dirigente Leghista impreparata ed arrogante…

    foste cicale e sterminaste le formiche…ora dopo aver abbondantemente cantato è venuta l’ora di ballare…..
    i nostri avi che avete spesso decantato, ma cui avete mancato di rispetto, vi hanno guardato ed hanno sentenziato che “non siete molto piaciuti”…

    ecco perchè ormai Voi e tutta la Lega, turisti inconsapevoli della politica vera, dovrete tornare là da dove eravate venuti…..

    cordiali saluti e molti auguri di tanta fortuna….(ne avrete bisogno!!!)
    Valter Bay già fondatore della Lega Nord e della Lega Toscana

  7. giovanni(LPCr) says:

    alle prossime elezioni europee e alle politiche presenti una lista che possa riunire tutte le compagini secessioniste, autonomiste, indipendentiste, federaliste. (LPCr).

  8. Lance says:

    Meglio un’addetta stampa albanese che sa perfettamente l’italiano piuttosto che chi attualmente scrive i comunicati per la Lega Nord Toscana che non sa coniugare i verbi e i generi oltre che usare i complementi.

    I Più Toscani non sono ignoranti e razzisti come quello che si firma Più Toscano D.O.C.G.

    • Braveheart says:

      Lance ???

      Mica parlerai di Manuel Vescovi e Alberti Jacopo !!!!!

      Attento che Francesco Pellati ti guarda…..

      • Lance says:

        E chi sono? Io leggo on line i comunicati stampa mandati dall’addetta stampa di Morganti e quelli inviati dalla Lega Nord Toscana e li confronto. Quelli inviati dal Carroccio sono sempre pieni di errori (a volte orrori) grammaticali. Non mi stupirei che li scrivesse uno con la terza media.
        In più, seguendo Più Toscana, non ho mai letto interventi del genere, così ignoranti e razzisti come scritto da tale Più Toscano D.O.C.G. per il quale evito di fornirgli la calzante definizione dell’acronimo

        • Braveheart says:

          Sono stati candidati alla camera ed al senato alle ultime elezioni……dove la Lega Nord Toscana ha ottenuto il suo minimo storico
          Mentre il dott. Francesco Pellati è l’amministratore di Lega Nord Toscana, nominato dal Giorgetti nel C.D.A. cassa risparmio di firenze, gruppo Intesa san paolo…
          Manuel Vescovi è stato nominato sempre dal Giorgetti nel C.D.A. di Ansaldo Nucleare……

  9. Più Toscano D.O.C.G. says:

    Anche solo la firma dell’articolo, qualifica chi è l’On. Morganti. Un leghista (??) che ha come addetta stampa un’albanese. Morganti era stato sospeso per continue ingerenze nella gestione del movimento anche nel periodo di commissariamento (non faceva altro che mettere zizzanie tra i militati, parlava male a livello personale dei vertici, quando poi era al congresso federale IN PRIMA FILA A SPELLARSI LE MANI DAGLI APPLAUSI per Maroni, come l’italo-brasiliano che fatica a leggere l’italiano e che ne adesso ne prende le difese….). Nel periodo di sospensione, anziché continuare a lavorare per il movimento e a scontare la giusta pena, comminatagli all’unanimità (come del resto questa espulsione) non da una persona ma da un’organo di garanzia intero, presieduto dallo stesso Bossi, ha preferito buttare merda sulla Lega e ad infamare su tutti i giornali la Lega, il progetto ed i suoi vertici. Non sarà mica un martire? Voleva essere buttato fuori e non poteva essere altrimenti. Morganti parla anche per se quando cita la parola “meritocrazia”? Sentirlo parlare in pubblico era più divertente che guardarsi Zelig. Fonti abbastanza informate sui fatti dicono che sembra abbia pagato con contratti europei gente che gli badava le pecore (poi rubate dalla stessa persona) e badanti extracomunitarie….Questa non era la Lega Toscana!!! I deliri di onnipotenza, aggiunti al cosiddetto pelo di f…. lo avevano accecato!! Adesso la Lega Toscana è certamente più pulita!!! Chi se n’è andato per colpa di questa persona può seriamente pensare di ritornare.

    • Braveheart says:

      Rimangono sempre i Giusti i Montigiani i Vescovi i Noci le Vennarine I Cordone i Grazzini…tutti cavalli di razza in cerca di un cadreghino………. anche piccolo a loro va bene

  10. giovanepadano says:

    Bobo da fedele esecutore del berlusca sta smantellando il movimento pezzo per pezzo: negli obbiettivi del nano di arcore dovrà rimanere in vita solo la segreteria lombarda stile corrente interna al P2L. Si tratta del famoso “lombardismo” di cui tanto parlavano il Calderolo e il Gibello da circa un anno.

    MILITANTI IN BUONA FEDE RIBELLATEVI NON AVETE NULLA DA PERDERE SALVO LE VOSTRE CATENE

  11. piemunt says:

    In effetti era molto vicino a Porchezio

  12. Albert Nextein says:

    Nei boschi a far legna a 8€ all’ora.
    15 giorni di ferie annue.

  13. Miki says:

    A quando il bacio della pantofola Boboliana, per ottenere i diamanti come “seZZione più meritevole”?

    • piemunt says:

      Questa storia dei dimanti regalati agli amici degli amici ricorda molto il dittatore Mobutu: lo chiameremo Mobobotu

    • giovanepadano says:

      Il regime di Terrore instaurato da Bobolo e dal Ciccione (no, non Porchezio, Salvino…) ha già fatto rimpiangere Umby a molti ex entusiasti della serata delle scope.

  14. ingenuo39 says:

    La notizia delle espulsioni da parte del Sig. Fava, senza comunicazione ufficiale non mi giunge nuova. Dovrebbe essere successa dalle parti di Mantova qualche annetto fa, se volete potete chiedere conferma ai Leghisti espulsi senza comunicazione, come da regolamento della Lega, nella provincia di Mantova dove ho qualche amico sincero.

  15. Maximilien Parisian says:

    Ma tu guarda il Fava… l’amicone delle due scribacchine che hanno trovato il posticino al caldo… ma te pensa… non l’avrei mai detto… un uomo così per bene!

  16. Franco says:

    Come al solito le espulsioni riguardano chi non è ricattabile.
    Sono la nota stonata in un conderto di campane false.

  17. Ferruccio says:

    Questa perdita per i pochi zombie legaioli rimasti nella Lega Nord Toscana sarà un grande guadagno…….

    Ricordiamo che in Toscana sotto la gestione Morganti e Gambetta Vianna erano state commissariate ben 7 province e ci furono uscite di centinaia di MILITANTI e sostenitori

    Comunque anche l’uomo dei circoli Arci uscirà dalla Lega Nord con il suo bel gruzzolo….(il Gambetta Vianna è già uscito)

    A proposito ..controlliamo i beni di Claudio Morganti anno 2009 quando è stato nominato (non eletto) parlamentare europeo e i beni attuali dopo soli 4 anni che è stato eurodeputato …….forza e coraggio che dopo Aprile viene Maggio…..

    • piemunt says:

      Ormai nella Lega Nord Toscana – prosegue Gambetta Vianna – sono rimasti solo in quattro gatti.

      Perchè nella Lega Lombarda sono molti di più?

  18. Claudio Franco says:

    Più che altro la Lega non dovrebbe prendere voti a sud della “linea gotica” e quindi nemmeno avere sezioni o “nazioni”…se vale l’articolo 1 dello Statuto…

  19. Rinaldo C. says:

    non ci sono commenti, la lega Nord è un partito di tristi persone, sono peggio del fascismo, chi non la pensa come i capi sei un inquietante persona non credibile.
    La democrazia nel partito nazionale italiano lega Nord , non esiste, prima c’erono dei bamba bossiani ora con i barbari sognanti maroniani, tosiani è ancor peggio.
    Sono stati invitati per leggere il prsidente della repubblica.
    allora l’indipendenza della Padania, prima il Nord come dè scritto nello statuto della lega nord cosa serve, dato che noi non siamo italiani ma padani, perciò i deputati e senatori dovrebbero astenersi, alla fine la lega nord è un partito italiano come tutti gli altri, perciò sveglia militanti
    mandateli a casa tutti, sono solo dei cadrregari, sono dei parassiti.

    Rinaldo Cometti

    • giovanepadano says:

      In Lombardia stanno progettando di fare entrare gli ex militanti della fiamma e di storaccio che sono già stati contattati per il tesseramento. O ci si ribella desso o è finita.

  20. luka says:

    Volano gli stracci.
    E’ meglio se la prossima volta la Lega non si presenta alle elezioni se non vuole fare una figuraccia (non entrerebbe neanche in Parlamento, nè quello italiano, nè quello europeo)

    • piemunt says:

      Quello che volevano in Bellerio (la cadreghina regionale lumbarda) lo hanno avuto. Adesso smantellano la struttura che non funge più ai loro scopi.

Leave a Comment