Cittadinanza, Vendola: lo ius sanguinis è una lesione alla nostra civiltà

di REDAZIONE

“Lo ius soli e’ un ingrediente essenziale per definire che cosa debba essere la cittadinanza”. Lo ha affermato il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, intervenendo, sollecitato dai giornalisti, nel dibattito apertosi dopo le dichiarazioni del ministro per l’Integrazione, Cecile Kyenge sull’ipotesi di un ddl per garantire la cittadinanza ai figli di immigrati nati in Italia. “I diritti che nascano sulla base del legame con il sangue e con la stirpe, sono i diritti che appartengono a un clima e a una cultura opache, di derivazione fascista – ha aggiunto – lo ius sanguinis e’ una lesione alla nostra civilta’ giuridica”. “La titolarita’ del diritto a essere cittadino, in qualunque paese civile del mondo – ha rilevato Vendola – e’ legato alla nascita in quella determinata terra, su quel suolo”. “Dopo le vergogne delle leggi razziali – ha aggiunto – dopo il clima cultuale regressivo in fatto di intolleranza e xenofobia che abbiamo vissuto negli anni del governo e della egemonia culturale della destra, io penso che ripartire dal diritto di cittadinanza per tutti i nati in Italia, e’ una necessaria, doverosa, dispensabile, irrinviabile riparazione. Si tratta – ha concluso – di riacquistare il senso della decenza e del decoro di fronte agli occhi del mondo”.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

7 Comments

  1. eros says:

    Vendola…è una lesione!

  2. lory says:

    Vendola politicamente è nessuno !

  3. pippogigi says:

    Lo ius sanguinis dovrebbe garantire, purtroppo in modo non certo, che chi ha la cittadinanza di un paese ne conosca la storia, la cultura, la lingua, i valori.
    L’altro dovrebbe essere chiamato “Ius Sola” perché in realtà si tratta proprio di una sola, imposto dal nuovo ordine mondiale, dai massoni, da chi vi pare per distruggere le radici, la famiglia, le tradizioni, grosse idee che possono opporsi al loro sogno di predominio per poi trasformarci come in 1984.
    L’Europa è diversa dagli Stati Uniti, loro hanno una lingua, una cucina, un architettura uguale dappertutto, chi si trova in California non ha nessuna differenza dal vivere nel New England. In Europa trovarsi in Scozia è molto diverso dall’essere in Grecia, lingua, cultura, dialetti, cucina, mentalità, ma è il nostro bello che ha fatto dell’Europa un luogo bellissimo pieno di città d’arte, loro hanno i Grattacieli, noi abbiamo il gotico ed il barocco.
    Quindi lo ius soli se lo tengano gli americano, noi siamo migliori e ci va benissimo lo ius sanguinis. L’Europa è un paese di emigrati non di immigrati e con la disoccupazione che ci ritroviamo non abbiamo bisogno di altri morti di fame che vengano a farsi sfruttare al posto nostro: con la legge Biagi ci riusciamo benissimo da soli a farci sfruttare per quattro soldi…..

    • GeertWilders4president says:

      Che palle voi complottisti. Il NUOVO ORDINE MONDIALE come lo intendete voi NON ESISTE.

      L’ordine mondiale non è una cosa fisica tangibile come un partito politico, è chiamato così perchè è proprio di quelle epoche di stabilità in cui nel mondo vi sono poche guerre ed un clima in generale sereno, con la maggior parte della gente che può avere un lavoro, una famiglia e un futuro. Quando si parla di nuovo ordine mondiale (senza citare le cazzate complottiste), è quando, dopo un epoca di instabilità (come fu quella del nazifascismo) si riebbe la pace e la stabilità.

      Inoltre voi complottisti parlate di questo ‘nuovo ordine mondiale’ come di un gruppo che vuol dominare il mondo da secoli. Dunque, se IO volessi dominare il mondo, avendo 30 anni, mi darei da fare gia ora per riuscire a vedere il mio sogno realizzato prima della mia morte, e potermi godere il potere. A questo tuo NWO, chi lo fa fare di impiegarci così tanti secoli (quando la vita di un essere umano dura 80 anni) per conquistare il mondo, dato che comunque moriranno prima di averlo conquistato?
      (e sono secoli che i complottisti dicono ‘il NWO ha quasi dominato il mondo, siamo alle ultime fasi’, e puntualmente quello che prevedono i complottisti non succede?)

  4. Adriano Giuliano says:

    Veneti, referendum il 6 ottobre ed indipendenza, e che l’italia faccia ciò che vuole,anzi, che organizzino le crociere delle donne africane incinte da portare in italia a partorire.
    Ciò che conta è che il Veneto non faccia più parte di questo paese di matti.

  5. Bonnie Blue Flag says:

    Egemonia culturale della destra????? Non sono di destra come la intende questo personaggio, ma in questo schifo di paese almeno fino a ieri sera se non eri di sinistra eri bigotto, ignorante, rozzo, razzista, brutto sporco e cattivo, tutte le trasmissioni tv e l’80% della stampa rigorosamente schierate a sx e via discorrendo. Mi sono perso qualcosa nelle ultime ore?

  6. Luca says:

    Divertente vedere come questo signore, che ha preso il 3% alle elezioni, si permetta di dare dello stronzo reazionario al restante 97% dell’elettorato.
    Ma…ehi! Siamo in Italia (purtroppo)!

Leave a Comment